Palio cu i Ciucci di Laino Borgo

laino borgo palio ciucci 2013 Il Palio cu i Ciucci di Laino Borgo
grande coinvolgimento di residenti e villeggianti
Mirabile esempio di turismo territoriale

A metà agosto ricorre quello che ormai è diventato parte significativa della tradizione cittadina di Laino Borgo (CS): il Palio cu i ciucci.
Generalmente si svolge nei giorni 12 e 13. Il 12 è dedicato all’accoglienza nei vicoli con tavolate enogastronomiche che i cittadini dei rioni, che si sfideranno l’indomani, offrono gratuitamente a chiunque voglia partecipare. Il 13, dal pomeriggio fino a notte, si inizia con la sfilata cittadina, seguita dalla corsa e la conclusiva festa di piazza.
Delle manifestazioni di specie in Calabria è certamente quella di maggiore rilievo; ricordiamo altre della provincia di Cosenza come quelle di Zumpano, Acri, Castelsilano.

 Il Palio di Laino racchiude in se varie componenti che si esaltano tanto da farlo diventare un grande evento territoriale. Innanzitutto la consapevole necessità della partecipazione, l’elevata capacità organizzativa, la spontanea e accorta accoglienza, il pertinente legame al territorio.
Continua dopo le foto


Tutto ciò costituisce un richiamo significativo che sommato ad altre opportunità ambientali (vedi Rafting sul fiume Lao) accresce l’offerta del turismo della territorialità che, convinciamocene, resta lo strumento di maggiore prospettive per la Calabria.

Il Palio coinvolge vari rioni cittadini; nel 2013: Sant’Agustinu, Casalettu-Vavuosu Sant’emidio, ‘Mpedi u Burigu Santa Maria la Greca, Sant’Antoniu, San Biasu.
La preparazione è lunga e laboriosa: pulizia e ornamenti nei vicoli, striscioni, bandiere e tutto ciò che serve per la sfilata. Ogni rione si procura l’asino che gareggerà.
Il giorno del palio i somari vengono predisposti dagli attivisti in vari locali dei rioni poi vengono raccolti in piazza per le opportune operazioni preliminari.
Si sorteggia l’ordine di sfilata riservando il primo posto al vincente dell’anno precedente.
Davanti a tutti due grandi buoi tirano un carretto sul quale campeggia l’Effige del Beato Pietro Paolo Navarro.
L’arrivo in piazza, intorno alla chiesa, è molto chiassoso e variopinto simile alle sfilate calcistiche.
Assolte le operazioni di rito si forma un lunghissimo corteo che attraversa il paese nella parte pianeggiante e si avvia verso il luogo della gara (un campo di calcio) fuori paese poco più di un km.
Il corteo, oltre che dai festanti cittadini, è composto da figuranti in costumi medievali, tamburieri, dame e cavalieri e un principe e una principessa che arrivano a cavallo e proseguono a piedi in testa al lungo cordone di partecipanti.
Si arriva all’anello della competizione con le tribune già affollate da previdenti che rinunciano alla sfilata per occupare per tempo un posto a sedere.
Il protocollo annota altre fasi preliminari dal palco con vari rappresentanti per presentazioni, ringraziamenti, e citazioni dovute.
Finalmente la gara che prevede tre giri del circuito, con accaniti tifosi sugli spalti ad incoraggiare ubbidienti somari che si prestano a tal cimento, sperando nella coppa per il loro cavaliere e in successia abbondanza di biada per se stessi.
Alla fine immancabile baldoria dei vincitori (nel 2013 il rione San Biasu) che echeggerà e si disperderà tra i monti del Pollino, aspettando il prossimo mese di agosto e il prossimo Palio cu i ciucci.
Antonio Cima 11-09-2015

P.S.
Le foto e il racconto si riferiscono al Palio del 2013, pubblicati oggi per la prima volta.

 

Aggiungi commento

REGOLAMENTO SUI COMMENTI:
1- i commenti sono sottoposti a restrizioni
2- sono consentiti commenti su soggetti e fatti pubblici
3- saranno esclusi commenti e citazioni impropri di persone e ambiti privati
4- saranno escluse citazioni irridenti o non rispettose di commenti altrui
5- saranno esclusi commenti senza rilevanza di tema
6- è ammessa la forma satirica esclusivamente in relazione a contenuti pubblici
7- solo i commenti che la redazione riterrà conformi a quanto sopra saranno pubblicati

In Evidenza


AMANTEA, CALABRIA

 Bronzi-di-Riace
Calabria
101 luoghi
151 cose

 Calabria
La Calabria
raccontata con
video storici


 amantea-varette-2008
Amantea
Storia della Pasqua
Testi, video, foto,
commenti, riti, canti
 
 

 amantea matrice 3
 Amantea
Le 101 cose
 

amantea-venerdi-santo-varette-2013-corteo
Amantea
Diario dei Riti
e Usanze Religiose

amantea-chianura
 Borgochianura.it
Story


 amantea-isca
Amantea3.it
Story
 

amantea-Carnevale-2003
 
Amantea 
Il Carnevale

Testi, video, foto
raccolta di 15 anni

amantea raccolta reti
Marineria di Amantea
Mestieri, usi, costumi 

s-antonio-amantea
Rassegna storica
sulla festività di
Sant'Antonio

yt webiamo
34 video sul canale
YT Webiamo

yt antonio cima
83 video sul canale
YT Antoniocima

amantea fiera 2008
Storia della fiera
Testi, video, foto
raccolta di 10 anni

 amantea la ninna natale
Storia del Natale
Testi, video, foto

amantea-anziani
Dialetto Amanteano
500 parole desuete,
o pressochè dimenticate
o sconosciute ai più giovani

amantea chjanura-grotta
Eventi nel Borgo
video, foto, testi

pizzi-cu-ova
Dolci Pasquali

 amantea frittata carnevale
Enogastronomia

collegio-gesuiti
Edifici storici 

temesa logo
I Luoghi di Temesa



© Copyright  "Webiamo.it"  |  E-mail: info@webiamo.it  |  Webmaster: Antonio CIMA