Amantea - contrada Augurato

augurato Amantea - conosciamo il territorio
La contrada Augurato nel cuore di Temesa

© Riproduzione riservata - Nessun uso è consentito degli elementi della pagina
Un giorno di qualche anno fa decisi di fotografare il sole su Stromboli dalle colline più a sud di Amantea. In quel tratto di territorio ciò può avvenire circa 30 giorni prima, o 30 dopo, del solstizio d’inverno del 21 dicembre. Un pomeriggio di metà gennaio, presi a salire per Campora; a circa due chilometri dalla periferia della frazione, dal gomito di una curva, si diparte una strada che punta verso sud.
  continua dopo le foto


Svoltai per quella strada senza sapere dove portasse. Un occhio al volante e uno al sole cercando di trovare un adeguato posizionamento. Mi fermai tra due alberi che abbracciavano tutte le isole Eolie. Fissai il cavalletto, montai la fotocamera. Nell’attesa che il sole scendesse mi guardai intorno notando in lontananza un caseggiato.
Il sole, minacciato dai cirri, si predisponeva per lo spirò su Stromboli, ma improvvisamente una nuvola lo inghiottì. Questo succede almeno otto volte su dieci d’inverno. Deluso rientrai a casa pensando ad un imminente ritorno. Passarono invece mesi, riandai in quel punto nel novembre successivo. Il primo giorno andò male, il secondo giorno lo spirò avvenne tra Panarea e Stromboli. Il giorno che andò male mi avvicinai a quel caseggiato osservando per la prima volta ciò che le foto allegate mostrano. Rimasi stupito nel vedere un apprezzabile contesto architettonico di cui ignoravo l’esistenza. Non sapevo dove mi trovassi e se ciò appartenesse ad Amantea o ad altro comune.

Sia chiaro, non stiamo parlando di Mont Saint-Michel e neppure di Spello nè di Pentedattilo nè di Gerace, ma di un complesso di apprezzabili fattezze che non sospetti in una decentrata zolla amanteana.
Al ritorno mi fermai a Campora da un amico per chiedere. Seppi in quel momento di Augurato (dal latino "auguratio esperantia") ultimo lembo cittadino confinante con Serra d’Aiello.
E’ un posto che se non hai un motivo specifico non ti capiterà mai di attraversarlo.
Vi passai, successivamente, altre volte al seguito di carovane di amatori mbk che in bici in quel luogo si esaltano.

L’ultima volta lo visitai qualche mese fa con un amico di Amantea che ha apprezzato molto il luogo sorprendendosi anch’egli come io feci qualche anno prima.
Passando da Augurato non è detto che incontrerai qualcuno. Quel giorno, invece, con il mio amico, abbiamo avuto la fortuna d’incontrare il proprietario del complesso architettonico.
Un anziano signore, che vive in quella casa da solo, mostratosi disponibile a raccontare, e tanto ci ha raccontato. La sua famiglia, originaria del comprensorio di Amantea, più di un secolo fa acquisì quel caseggiato, vi si trasferirono vivendo agiatamente con il lavoro della terra. Poi la storia comune a tanti, i giovani lasciarono per le scrivanie, la terra incolta, gli attrezzi fermi nel capanno.

Ora tutto il contesto, nonostante i segni del tempo, si mostra pur sempre affascinante.
Sono ammirabili tutte le componenti nella loro consistenza estetica (settecentesca) ed è interamente percepibile la funzionalità vitale che dovettero avere.
La graziosa chiesetta di Santa Filomena ove la gente si rifugiava per ricercare speranza e conforto.
La fontana du Peshcaru (del fantoccio) cosi detta per la figura apotropaica che la connota.
Le antichissime vasche a più scomparti, per uso domestico, irrigazione e abbeveraggio degli animali.
Il palazzo gentilizio con un rilevante scudo araldico accanto al portone.
A ciò occorre aggiungere l’aria di Temesa che pervade tutto il comprensorio, con le tante ricchezze da scoprire. Ma questa è un’altra pagina di un libro che non si riesce ancora ad aprire.

Aggiungi commento

REGOLAMENTO SUI COMMENTI:
1- i commenti sono sottoposti a restrizioni
2- sono consentiti commenti su soggetti e fatti pubblici
3- saranno esclusi commenti e citazioni impropri di persone e ambiti privati
4- saranno escluse citazioni irridenti o non rispettose di commenti altrui
5- saranno esclusi commenti senza rilevanza di tema
6- è ammessa la forma satirica esclusivamente in relazione a contenuti pubblici
7- solo i commenti che la redazione riterrà conformi a quanto sopra saranno pubblicati

Commenti  

 
#2 FRANCO DANESE 2015-10-16 16:40
Una interesante scoperta ..sara' tenuta in conto dal nostro Comune, agli effetti territoriali e turistici ??? O sara' un altro "Campa cavallo..che l'erba cresce"....BRAV O ! sempre attivo e lavorando per il bene della terra natia.-Meriti un monumento...Ciao.
-
Citazione
 
 
#1 Amanteano 2014-05-18 10:52
Grazie Antonio, si non ci fossi bisognerebbe inventarti ;-)
Citazione
 

In Evidenza


AMANTEA, CALABRIA

 amantea matrice 3
 Amantea
Le 101 cose
 


 Bronzi-di-Riace
Calabria
101 luoghi
151 cose


 Calabria
La Calabria
raccontata con
video storici


 amantea-varette-2008
Amantea
Storia della Pasqua
Testi, video, foto,
commenti, riti, canti
 
 

temesa logo
I Luoghi di Temesa

amantea-venerdi-santo-varette-2013-corteo
Amantea
Diario dei Riti
e Usanze Religiose

amantea-chianura
 Borgochianura.it
Story


 amantea-isca
Amantea3.it
Story
 

amantea-Carnevale-2003
 
Amantea 
Il Carnevale

Testi, video, foto
raccolta di 15 anni

amantea raccolta reti
Marineria di Amantea
Mestieri, usi, costumi 

s-antonio-amantea
Rassegna storica
sulla festività di
Sant'Antonio

yt webiamo
34 video sul canale
YT Webiamo

yt antonio cima
83 video sul canale
YT Antoniocima

amantea fiera 2008
Storia della fiera
Testi, video, foto
raccolta di 10 anni

petilia santa spina
Riti Pasquali

In Calabria


 amantea la ninna natale
Storia del Natale
Testi, video, foto


amantea-anziani
Dialetto Amanteano
500 parole desuete,
o pressochè dimenticate
o sconosciute ai più giovani

amantea chjanura-grotta
Eventi nel Borgo
video, foto, testi

pizzi-cu-ova
Dolci Pasquali

 amantea frittata carnevale
Enogastronomia

collegio-gesuiti
Edifici storici 




© Copyright  "Webiamo.it"  |  E-mail: info@webiamo.it  |  Webmaster: Antonio CIMA