La meritevole opera del WWF Calabria

wwf L'instancabile opera del WWF Calabria
Rimessa il libertà la tartaruga Lucia recuperata in condizioni estreme; ulteriori schiuse nel nido di Falerma - 11-09-2013

TORNA IN LIBERTA’ LA TARTARUGA “ LUCIA” MENTRE IL NIDO DI FALERNA REGALA LE ULTIME SORPRESE. LA SODDISFAZIONE DEL WWF.

Ha ripreso a nuotare libera e in piena forma la tartaruga marina recuperata lo scorso diciotto agosto dal WWF su segnalazione della Guardia Costiera di Vibo Valentia, dopo che alcuni pescatori dilettanti l’avevano rinvenuta in difficoltà nel tratto di mare antistante la marina di Curinga (CZ).

Il grosso rettile , che aveva un carapace di 66 cm, presentava solo una live ferita sulla testa: nulla di preoccupante, ma per maggiore sicurezza l’animale veniva consegnato a personale della Riserva Marina di Isola di Capo Rizzuto dopo un primo e temporaneo ricovero presso la Capitaneria di Porto vibonese e d’accordo con il veterinario della locale ASP.

Trascorso il periodo di permanenza e di cure nelle vasche del Centro di recupero Crotonese, Lucia, così è stata battezzata la Caretta caretta, è stata restituita al suo ambiente naturale non prima di essere marcata dagli esperti del WWF con delle apposite targhette metalliche di riconoscimento; un’operazione, quella della marcatura, che rientra nel più generale progetto di monitoraggio degli spiaggiamenti e dei recuperi di Tartarughe marine avviato in Calabria sin dagli anni ’80 e approvato dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. Alla liberazione, oltre ai volontari del WWF, della “Misericordia” di Crotone e agli uomini della Guardia Costiera di Amantea comandata dal Maresciallo Fausto De Caria, hanno assistito alcuni bagnanti che ancora frequentano la spiaggia di Falerna, la stessa dove nei giorni scorsi si era verificata la tanto attesa schiusa delle oltre novanta uova di tartaruga deposte verso la metà di luglio.

Proprio allo scopo di verificare il successo riproduttivo di quella deposizione, sulla stessa spiaggia si è svolta l’operazione di scavo del nido, secondo il rigido protocollo ministeriale applicato dal Prof. Toni Mingozzi, responsabile del Progetto TartaCare del Dipartimento di Ecologia dell’Università della Calabria. Coadiuvato dai numerosi volontari del WWF , tra cui Giusi Maio, Michele Muoio, Agata Boscarelli, Luisa Palermo e Monica Prestinenzi, nonché dai naturalisti del Living Nature di Belmonte, lo stesso docente universitario , al termine dell’operazione di scavo, ha confermato l’eccezionalità della schiusa di Falerna, con una percentuale di nati rispetto alle uova deposte, che ha sfiorato il 100%.

Ma il nido di Falerna ha voluto regalare fino all’ultimo grandi emozioni agli appassionati e agli studiosi che per un mese e mezzo hanno vegliato sulle piccole tartarughe che si stavano formando sotto la sabbia. Nel corso dello scavo infatti, e a distanza di ben nove giorni dall’inizio della schiusa, tre piccoli sono stati trovati ancora in vita e rimessi in libertà non appena è sopraggiunta la sera.

Il responsabile del Progetto Tartarughe del WWF Calabria, dott. Pino Paolillo , ringrazia tutti coloro (volontari, Guardia Costiera, Sindaco e cittadini di Falerna, Università della Calabria, turisti) che, a vario titolo, con il loro impegno e il loro comportamento hanno contribuito alla straordinaria conclusione di un evento naturale che tutti si augurano possa ripetersi il prossimo anno e negli anni a venire.

WWF CALABRIA  11-09-2013
wwf-calabria-caretta-1
wwf-calabria-caretta-2

Aggiungi commento

REGOLAMENTO SUI COMMENTI:
1- i commenti sono sottoposti a restrizioni
2- sono consentiti commenti su soggetti e fatti pubblici
3- saranno esclusi commenti e citazioni impropri di persone e ambiti privati
4- saranno escluse citazioni irridenti o non rispettose di commenti altrui
5- saranno esclusi commenti senza rilevanza di tema
6- è ammessa la forma satirica esclusivamente in relazione a contenuti pubblici
7- solo i commenti che la redazione riterrà conformi a quanto sopra saranno pubblicati

Commenti  

 
#1 Antonio Aloe 2013-09-12 18:10
Queste sono cose lodevoli, peccato che poi per tante altre cose anche il wwf si sottomette al Dio Denaro...
Citazione
 

In Evidenza


AMANTEA, CALABRIA

 Bronzi-di-Riace
Calabria
101 luoghi
151 cose

 Calabria
La Calabria
raccontata con
video storici


 amantea-varette-2008
Amantea
Storia della Pasqua
Testi, video, foto,
commenti, riti, canti
 
 

 amantea matrice 3
 Amantea
Le 101 cose
 

amantea-venerdi-santo-varette-2013-corteo
Amantea
Diario dei Riti
e Usanze Religiose

amantea-chianura
 Borgochianura.it
Story


 amantea-isca
Amantea3.it
Story
 

amantea-Carnevale-2003
 
Amantea 
Il Carnevale

Testi, video, foto
raccolta di 15 anni

amantea raccolta reti
Marineria di Amantea
Mestieri, usi, costumi 

s-antonio-amantea
Rassegna storica
sulla festività di
Sant'Antonio

yt webiamo
34 video sul canale
YT Webiamo

yt antonio cima
83 video sul canale
YT Antoniocima

amantea fiera 2008
Storia della fiera
Testi, video, foto
raccolta di 10 anni

 amantea la ninna natale
Storia del Natale
Testi, video, foto

amantea-anziani
Dialetto Amanteano
500 parole desuete,
o pressochè dimenticate
o sconosciute ai più giovani

amantea chjanura-grotta
Eventi nel Borgo
video, foto, testi

pizzi-cu-ova
Dolci Pasquali

 amantea frittata carnevale
Enogastronomia

collegio-gesuiti
Edifici storici 

temesa logo
I Luoghi di Temesa



© Copyright  "Webiamo.it"  |  E-mail: info@webiamo.it  |  Webmaster: Antonio CIMA