E' ora di cambiare

ianni paolo Paolo Ianni, sulle amministrative 2014
Agli amanteani ci resta una sola opportunità: votare con intelligenza guardando al nuovo - 04-02-2014

Definire le elezioni amministrative del prossimo maggio come l’ultima occasione che ha la nostra Amantea per cercare di voltare pagina non è da considerarsi una affermazione catastrofistica ma quanto mai realistica.

Chi ben conosce e segue il teatro della politica nostrana, ne conosce bene i registi, gli attori, le comparse, i caratteristi e anche il palcoscenico. E lo spettatore più avveduto si sarà certamente accorto che ci sono molte compagnie che vogliono salire sul palco e rappresentare la loro commedia. E tutti gli spettatori si saranno accorti che molti attori recitano da molti, troppi anni, e che forse, per alcuni di loro, è arrivato il momento di non vederli più recitare.

Non si sa ancora bene quante saranno le “compagnie” che si presenteranno sul palco e non si conoscono nemmeno i “capicomici” (ad uso e per buona pace di chi non lo sa, con il termine capocomico si intendeva la direzione artistica e legale di una compagnia teatrale) ma da quello che si riesce a carpire, quest’anno ci sarà da divertirsi.

Antonio Cima in un suo intelligente e ironico intervento su www.webiamo.it ha parlato di probabili liste spezzatino ( http://www.webiamo.it/amantea/139-epistolario/antonio-cima/4283-amantea-elezioni-2014-si-cambia.html) figlie della diaspora della lista Primavera. Ognuno dei componenti di quella lista cercherà un nuovo ruolo da recitare in una nuova compagnia. E similmente agli “uscenti” molti altri ad Amantea cercano di ritagliarsi un proprio spazio, un proprio raggio d’azione e di costruire una compagine che possa accreditarsi a recitare la sua commedia.

Lasciamo da parte però le metafore teatrali. La politica non è un teatro, non è roba da ridere, e decidere della cosa pubblica, della vita e delle sorti dei propri concittadini, della prosperità del proprio territorio non è per nulla un gioco. E’ una cosa seria che richiede impegno, sacrificio, forza e, soprattutto, le migliori energie.

Poco al momento si riesce a capire dalle cronache locali. Circolano tanti pour parler e in una realtà come la nostra, dove il gossip è imperante, il chiacchiericcio politico diventa, di questi tempi, l’attività preferita di molti.

Lasciando per un momento da parte chi e quanti saranno coloro che si sfideranno per la carica di primo cittadino, mi piace soffermarmi su altri punti che ritengo più importanti ai fini di una seria discussione politica.

Amantea, è innegabile, vive una situazione difficile dal punto di vista economico, lavorativo, sociale. In una cittadina, le cui sorti si sono sempre basate sull’ingegno e capacità dei suoi commercianti, dei suoi imprenditori, dei suoi professionisti, i segni della crisi sono tangibili. Così come sono tangibili i segni di una cattiva amministrazione della cosa pubblica che ha portato la nostra città a ritrovarsi nell’attuale situazione. La colpa del fatto che la nostra Amantea vive un momento politico-amministrativo difficile non è da addebitarsi solo ed esclusivamente a chi ha amministrato la cosa pubblica. Anche noi elettori abbiamo la nostra parte di responsabilità. Nel corso degli anni noi cittadini con il nostro voto ci siamo scelti i nostri rappresentanti e tutti, chi più e chi meno, ci siamo lasciati ingannare dai vari libri dei sogni che molti hanno scritto. La realtà dei fatti però la conosciamo ed è ben diversa dai sogni che ci avevano prospettato.

Quindi, considerando personalmente le elezioni comunali del prossimo 25 maggio come l’ultima occasione per cambiare le sorti della nostra città, mi auguro un risveglio delle coscienze e delle intelligenze, mi auguro che il voto sia veramente ponderato e ragionato e che non sia la pancia a guidare la matita sulla scheda. Non ci sono né più tempo e ne più modo per farsi guidare, nel momento della scelta, dalla propria parte emotiva. Bisogna, ora più che mai, usare la razionalità e scegliere chi è veramente capace.

Bisogna rendersi conto che gestire un comune come Amantea, che conta circa quindicimila abitanti, equivale ad amministrare una grossa azienda. E una grossa azienda, per vivere e prosperare, ha bisogno di dirigenti che sappiano cosa fare e come fare. Non c’è spazio per l’improvvisazione. E qui voglio arrivare all’appello che rivolgo a coloro che si candideranno alla guida della città: siate oculati e intelligenti nella composizione delle liste. C’è un estremo bisogno di competenze e professionalità, di persone che nel momento in cui si faranno carico di guidare i vari assessorati, abbiano profili professionali attinenti con la materia di cui saranno responsabili. E se queste figure, al momento di comporre la lista non ci saranno, si faccia in modo di avvicinare a sé quelle figure che, con la loro professionalità e intelligenza, possano contribuire in maniera concreta al rilancio della città.

Voglio chiudere con una previsione figlia di tante chiacchierate fatte con amici e con persone che si interessano di politica: molti ad Amantea sono stufi di vedere le solite facce che si ripresentano ad ogni tornata elettorale. C’è bisogno che soffi un nuovo vento sulla nostra città, c’è bisogno di rottamare, per usare un termine che oggi va molto di moda, chi ha gestito in malo modo la cosa pubblica. Vincerà quindi non chi scriverà meglio il libro dei sogni edizione 2014, ma vincerà quella squadra che più delle altre avrà la faccia pulita, che più delle altre prospetterà una idea di gestione della cosa pubblica trasparente, seria e partecipata (giova ricordare che il comune di Amantea è dotato di regolamenti chiari ma rivedibili per attuare la famosa democrazia partecipata) ma soprattutto vincerà quella squadra che al suo interno abbia le competenze necessarie ad amministrare.

Riusciremo a ridare alla nostra Amantea la dignità che merita ?

Proviamoci votando in maniera intelligente.

Paolo Ianni  04-02-2014

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

In Evidenza


AMANTEA, CALABRIA

 Bronzi-di-Riace
Calabria
101 luoghi
151 cose

 Calabria
La Calabria
raccontata con
video storici


 amantea-varette-2008
Amantea
Storia della Pasqua
Testi, video, foto,
commenti, riti, canti
 
 

 amantea matrice 3
 Amantea
Le 101 cose
 

amantea-venerdi-santo-varette-2013-corteo
Amantea
Diario dei Riti
e Usanze Religiose

amantea-chianura
 Borgochianura.it
Story


 amantea-isca
Amantea3.it
Story
 

amantea-Carnevale-2003
 
Amantea 
Il Carnevale

Testi, video, foto
raccolta di 15 anni

amantea raccolta reti
Marineria di Amantea
Mestieri, usi, costumi 

s-antonio-amantea
Rassegna storica
sulla festività di
Sant'Antonio

yt webiamo
34 video sul canale
YT Webiamo

yt antonio cima
83 video sul canale
YT Antoniocima

amantea fiera 2008
Storia della fiera
Testi, video, foto
raccolta di 10 anni

 amantea la ninna natale
Storia del Natale
Testi, video, foto

amantea-anziani
Dialetto Amanteano
500 parole desuete,
o pressochè dimenticate
o sconosciute ai più giovani

amantea chjanura-grotta
Eventi nel Borgo
video, foto, testi

pizzi-cu-ova
Dolci Pasquali

 amantea frittata carnevale
Enogastronomia

collegio-gesuiti
Edifici storici 

temesa logo
I Luoghi di Temesa



© Copyright  "Webiamo.it"  |  E-mail: info@webiamo.it  |  Webmaster: Antonio CIMA