Cif Amantea guarda al sociale

cif2 Associazione CIF di Amantea richiesta di locali per
Sportello segretariato sociale “Tina Morelli
.
L'Amministrazione comunale evidenzia l'indisponibilità di locali. Stasera ore 18,00, presso l'auditorium scuole medie "Mameli", incontro con la cittadinanza per discutere dello sviluppo socio, economico del nostro territorio - Amantea 24-02-2014

Al Signor Sindaco
del Comune di Amantea (CS)
Corso Umberto I

                                                                                                                                                                                                              Oggetto: Richiesta uso locali per segretariato sociale.

Io sottoscritta Carmela Franco, nata a Cosenza il 24.10.68 e residente in Amantea alla Via Monte Rosa,21, rappresentante legale dell’Associazione di promozione sociale Centro Italiano Femminile sezione comunale di Amantea, d’ora in poi CIF Amantea, con sede in Amantea alla Via Monte  Rosa,21,                                                                                    

VISTI:

- la Carta dei diritti fondamentali dell’uomo proclamata solennemente dall’Unione Europea il 7 dicembre 2000;

- il Decreto Legislativo 112/98 sul conferimento delle funzioni dello Stato alle Regioni ed altri Enti locali, in attuazione della Legge 59/97;

- l’Art. 3 della Costituzione Italiana che afferma: «tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono uguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, razza, lingua, religione, opinioni politiche, condizioni personali e sociali. È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese. »

- la Legge quadro 328/2000 per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali che dispone e ne rimanda la competenza della programmazione e dell’organizzazione agli enti locali, i quali devono riconoscere e agevolare il ruolo degli organismi non lucrativi di utilità sociale stipulando patti, accordi o intese per la gestione dello stesso. Inoltre, prevede tra gli scopi la promozione della solidarietà sociale con la valorizzazione delle iniziative delle persone, dei nuclei familiari, delle forme di auto-aiuto e di reciprocità e della solidarietà organizzata.

- la Legge Regionale 23/2003 che, in attuazione della legge n. 328/2000, promuove la partecipazione attiva dei cittadini, delle Associazioni sociali e di tutela degli utenti per il raggiungimento dei fini Istituzionali, assume il confronto e la concertazione come metodo di relazione con i suddetti soggetti, e riconosce la centralità delle comunità locali, intese come sistema di relazioni tra le Istituzioni le persone, le famiglie, le Organizzazioni sociali, ognuno per le proprie competenze e responsabilità, migliorando così, la qualità della vita e delle relazioni tra le persone, riconosce e sostiene il ruolo peculiare delle famiglie nella formazione e nella cura della persona, nel benessere e nella coesione sociale. Al fine di ottimizzare la qualità e l’efficienza degli interventi coinvolge e responsabilizza le persone e le famiglie nell’ambito dell’organizzazione dei servizi, ne favorisce la pluralità dell’offerta, garantisce al cittadino la scelta, permettendo di sostituire una prestazione economica con un servizio;

- il Decreto Legislativo sulla privacy 196/03.

PREMESSO che                                                                                                                                                                          

Il Comune di Amantea non è dotato di alcuna struttura o servizio specificatamente finalizzato all’ ascolto dei bisogni e all’accoglienza della domanda del cittadino singolo e del nucleo familiare e né volto a favorire il dialogo, il confronto, l’incontro e la socializzazione e, che, per contro, è fortemente sentita da tutta la Comunità amanteana e anche dal territorio limitrofo corrispondente al numero di Comuni del distretto socio-sanitario.

CONSIDERATO CHE

la complessità del vivere quotidiano moderno che condiziona pesantemente le famiglie, penalizzate da ritmi sempre più oppressivi, sia dall’assenza di reti familiari che di sostegni territoriali nonché del vecchio ma utile rapporto di buon vicinato.

PRESO ATTO CHE

nonostante i continui mutamenti sociali, la famiglia rimane comunque il nucleo primario educativo di socialità, di comunione, del relazionarsi con l’altro, un ambiente di vita in cui la persona può e deve sviluppare le sue capacità e potenzialità, consolidare l’autostima, apprendere che cosa vuol dire amare ed essere amati, in concreto essere una persona di sani principi morali, conscio della sua dignità personale e sociale.

RILEVATA

la consapevolezza dell’importanza della famiglia, e che, nonostante le rivoluzioni legislative-teoriche, le donne sono in pratica il perno intorno al quale ruota tutto il menagè familiare, con le relative responsabilità da svolgere e a cui fanno fronte da sole sia fisicamente che psicologicamente.

ASCOLTATE

le continue richieste pervenute allo sportello di segretariato sociale,   presso la nostra sede CIF Amantea, sita in una strada di difficile individuazione, poco visibile e male strutturata, nonché inidonea per svolgere al meglio l’attività, mi sento in dovere di

                                                                           C H I E D E R E

alla S.V. la disponibilità in comodato d’uso gratuito, presso il Campus Temesa di, almeno, n°2 stanze, una per l’accoglienza, l’ascolto e la conservazione dei documenti privati, opportunatamente chiusa a chiave, attrezzata di una postazione PC, stampante e collegamento a Internet, l’altra per i laboratori e le attività meglio descritte in allegato, complete dei servizi igienici e utenze necessarie per un salubre e buon vivere civile, e un minimo di contributo economico per le spese necessarie al buon funzionamento del servizio.

Appurata l’esigenza e l’utilità della richiesta in oggetto, e certa della Sua sensibilità e di un Suo gentile sollecito riscontro a riguardo porgo distinti saluti.

Amantea lì__________________                                                                                           

                                                                                                                                             La Presidente

                                                                                                                                          Carmela Franco

Si allega: descrizione progetto , copia delibera di approvazione finanziamento legge 328/2000 con visto di regolarità della Corte dei Conti, mi riservo di inviare eventuale altra documentazione da Lei richiesta e utile alla buona riuscita dell’intento.        

Informazioni sull’associazione CIF Amantea

Il Centro Italiano Femminile è un’associazione di donne, senza fini di lucro, costituita ai sensi degli artt.36 e ss. del codice civile. Opera in campo civile, sociale e culturale per contribuire alla costruzione di una democrazia solidale e di una convivenza fondata sul rispetto dei diritti umani e della dignità della persona secondo lo spirito e i principi cristiani, la Costituzione e le leggi italiane,, le norme del diritto comunitario e internazionale.

E’ soggetto autonomo rispetto ai partiti politici e a qualsiasi altro movimento, istituzione pubblica e privata, svolge azione di presenza, di partecipazione, di proposta e di pressione nei confronti delle Istituzioni e della pubblica opinione. Ispirandosi ai principi di sussidiarietà e solidarietà, elabora proposte e organizza attività e servizi, con particolare riguardo ad una politica della famiglia. Promuove azioni positive in favore delle donne nel quadro di una politica di pari opportunità. Attua iniziative di sensibilizzazione dell’opinione pubblica per l’affermazione dei valori democratici, solidaristici e della legalità, anche attraverso la stampa e altri mezzi d’informazione. Istituisce e gestisce servizi sociali ed educativi, ossia, consultori familiari, centri per la famiglia, centri antiviolenza, centri di formazione sociale, segretariati sociali, asili nido, scuole dell’infanzia, elementari, doposcuola, palestre, parchi gioco, ludoteche, attività ricreative, di prevenzione del disagio minorile nonché delle dipendenze e di promozione del diritto allo studio e di formazione dei giovani, iniziative di recupero per ragazzi che hanno abbandonato ogni attività formativa, opera per contrastare ogni forma di violenza, in particolare a donne e minori, offre servizi a: persone in difficoltà, diversamente abili, anziani, donne e minori, e stipula convenzioni con istituzioni pubbliche e private per il raggiungimento dei fini istituzionali.

Progetto: Sportello segretariato sociale “Tina Morelli

Che cos’è

Il servizio di segretariato sociale costituisce la sede di “primo ascolto” e di accoglienza della domanda del cittadino.

Beneficiari

Potranno usufruire del nostro servizio tutti i cittadini italiani e stranieri che ne sentono il bisogno senza distinzione alcuna come recita l’ormai famoso art.3 della costituzione.; vi possono accedere anche gruppi, associazioni, enti e organismi.

Come avviene

Mediante un rapporto interpersonale diretto, per orientare e accompagnare il cittadino attraverso colloqui, comunicazioni telefoniche e/o scritte; viene garantita la riservatezza di coloro che richiedono l’informazione.                                

Modalità di organizzazione e gestione dei servizi        

L’orario di apertura dei servizi è dalle 09,00 alle 12,00 e dalle 16,00 alle 19,00 di tutti i giorni feriali ,escluso i festivi , salvo diverse esigenze riscontrabili nel corso dell’attività.

Quali sono gli interventi di segretariato sociale:

- Dare risposte concrete ai singoli e alle loro famiglie che, nelle diverse situazioni di vita si sentono disorientate e necessitano di un punto di riferimento in grado di fornire loro supporto e sostegno per fronteggiare le problematiche familiari.

- Attività di informazione mirata sulle prestazioni offerte dall’Ente Comunale, dei diversi Enti, Associazioni   ed Organismi pubblici e privati esistenti sul territorio;

- Attività di documentazione sui servizi e le prestazioni offerte da parte di organismi operanti non solo a livello

locale ma anche provinciale, regionale, nazionale ed europeo;

- Attività di collegamento e di riferimento per le organizzazioni di volontariato, al fine di contribuire

all’attuazione della solidarietà sociale,creando reciproche sinergie;

- Registrazione delle richieste degli utenti nel rispetto della legge sulla privacy;

- Analisi e valutazione delle richieste di informazione secondo una scheda riepilogativa.

Quali sono i compiti specifici del segretariato:

- Diffusione di notizie per permettere a tutte le tipologie di utenti di accedere più facilmente possibile alle prestazioni offerte dal territorio;

- Svolgimento di attività di informazione con smistamento e segnalazione all’utente del servizio competente;

- Cura e sistemazione delle indicazioni sui bisogni degli utenti che emergono dalle richieste di informazione e dai contatti con altri utenti.

Come si caratterizza l’organizzazione del servizio:

- Acquisizione e raccolta di informazioni, sistemazione e catalogazione della documentazione;

- Articolazione della tipologia di utenza;

- Diffusione, trattamento e divulgazione dell’informazione.

Si organizzeranno:

- Corsi di autodifesa con supporto psicologico per lo sviluppo dell’autostima a donne e minori;

- Percorsi psicopedagogici, ludici e ricreativi;

- Percorsi di orientamento con la finalità di formulare o riformulare i progetti di vita delle famiglie disagiate;

- Attività di promozione della famiglia nelle principali agenzie educative sul territorio ;

- Iniziative di recupero per ragazzi che hanno abbandonato ogni attività formativa e di orientamento allo studio con servizi di pre e dopo scuola, in collaborazione con altri enti;

- Orientamento lavorativo;

- Percorsi di educazione ai sentimenti;

- Percorsi di educazione per la prevenzione dei disturbi alimentari;

- Laboratori di manualità;    

- Supporto alla funzione genitoriale nelle situazioni di difficoltà socio-economico-culturale della famiglia, che comportano povertà relazionale e possibili situazioni di disagio, disadattamento, devianza minorile, anoressia, bulimia, disturbi della condotta, patologie poco visibili, quali la depressione latente, gli stati ansiosi, che di fatto compromettono la salute complessiva e le capacità di autogestione delle proprie risorse e possono abbassare le difese verso altre patologie, o peggio scivolare in situazioni di irreversibilità;

- Interventi di sostegno al ruolo educativo della famiglia, con percorsi alla genitorialità per far scoprire al genitore le proprie qualità, risorse e capacità rafforzando la fiducia in se stessi, consolidando un cambiamento costruttivo, sviluppando competenze comunicative efficaci per il superamento dei conflitti familiari, facilitando così la comunicazione all’interno della famiglia e migliorando le relazioni intrafamiliari, che avranno ripercussioni positive in tutto l’ambito extra familiare ;

- Accrescere la comunicazione, il confronto e lo scambio tra le generazioni attraverso la condivisione di sapere e la valorizzazione della creatività di tutte le età;

- Consulenze legali (penali,civili, ecc.);

- Consulenze ginecologiche specialmente per le adolescenti;

- Corsi informativi sui diritti e doveri del buon cittadino.

DURATA:

Finchè ce ne sarà bisogno.

Figure professionali che collaboreranno con CIF Amantea per il raggiungimento delle finalità del progetto segretariato specificate in appresso:

- 4 avvocatesse;

- 2 ausiliarie per la pulizia dei locali

- 1 coordinatrice come punto di riferimento e per una buona qualità della gestione del servizio.

- 2 psicologhe;

- 2 assistenti sociali;

- 1 neuropsichiatra infantile;

- 4 educatrici professionali;

- 3 insegnanti;

- 1 sociologa;

- 1 ginecologa;

- 1 dietista;

- 1 pedagogista.

                                                                           LUOGO

Presso uno dei tanti locali, attualmente non utilizzati, del “Campus Temesa.”                                                      

                                                         FINALITA’ E RISULTATI ATTESI

La relegazione della persona nella solitudine, sia essa materiale o morale, dinanzi all’impegno del vivere quotidiano, costituisce una violazione radicale della dignità e dei diritti umani, e nel contempo rappresenta il fallimento dei vincoli solidaristici fondamentali per la convivenza civile, e per ovviare a tutto ciò che la nostra principale finalità sarà attivare un collegamento tra tutte le persone partecipanti, creare un’intesa solidale e permanente fra genitori, insegnanti, operatori sociali, associazioni, istituzioni, favorire lo scambio di esperienze e la crescita delle competenze in modo collaborativo, responsabilizzare più attori sociali possibili, per una società attenta ai bisogni della famiglia, passare dalla riduzione del danno alla riduzione del rischio e promuovere la cultura del dialogo e della mitezza affinché i conflitti vengano superati per la ricerca insistita della pace sociale. Offrire la possibilità di esprimere le proprie potenzialità e scelte nel progetto personale condiviso, di non essere discriminati a ricevere servizi in un contesto di normalità di vita, di scegliere tra una pluralità di prestazioni sociali offerte, di godere di azioni che promuovano e proteggano la salute psico-fisica della persona, della famiglia e della comunità. Prevenire l’ansia per un futuro incerto. Rendersi autonomi.

Evitare l’isolamento sociale delle persona e della famiglia. Aumentare lo stimolo culturale dovuto al maggior movimento di incontri. Promuovere la famiglia come soggetto sociale di primario interesse pubblico in termini di valorizzazione, per la rilevanza delle funzioni sociali che essa svolge, in particolare ai fini della umanizzazione delle persone, equità fra le generazioni e di coesione sociale.

Amantea lì                                                                                        

                                                                                                                        La Presidente CIF Amantea

                                                                                                                               Carmela Franco

Aggiungi commento

REGOLAMENTO SUI COMMENTI:
1- i commenti sono sottoposti a restrizioni
2- sono consentiti commenti su soggetti e fatti pubblici
3- saranno esclusi commenti e citazioni impropri di persone e ambiti privati
4- saranno escluse citazioni irridenti o non rispettose di commenti altrui
5- saranno esclusi commenti senza rilevanza di tema
6- è ammessa la forma satirica esclusivamente in relazione a contenuti pubblici
7- solo i commenti che la redazione riterrà conformi a quanto sopra saranno pubblicati

In Evidenza


AMANTEA, CALABRIA

 Bronzi-di-Riace
Calabria
101 luoghi
151 cose

 Calabria
La Calabria
raccontata con
video storici


 amantea-varette-2008
Amantea
Storia della Pasqua
Testi, video, foto,
commenti, riti, canti
 
 

 amantea matrice 3
 Amantea
Le 101 cose
 

amantea-venerdi-santo-varette-2013-corteo
Amantea
Diario dei Riti
e Usanze Religiose

amantea-chianura
 Borgochianura.it
Story


 amantea-isca
Amantea3.it
Story
 

amantea-Carnevale-2003
 
Amantea 
Il Carnevale

Testi, video, foto
raccolta di 15 anni

amantea raccolta reti
Marineria di Amantea
Mestieri, usi, costumi 

s-antonio-amantea
Rassegna storica
sulla festività di
Sant'Antonio

yt webiamo
34 video sul canale
YT Webiamo

yt antonio cima
83 video sul canale
YT Antoniocima

amantea fiera 2008
Storia della fiera
Testi, video, foto
raccolta di 10 anni

 amantea la ninna natale
Storia del Natale
Testi, video, foto

amantea-anziani
Dialetto Amanteano
500 parole desuete,
o pressochè dimenticate
o sconosciute ai più giovani

amantea chjanura-grotta
Eventi nel Borgo
video, foto, testi

pizzi-cu-ova
Dolci Pasquali

 amantea frittata carnevale
Enogastronomia

collegio-gesuiti
Edifici storici 

temesa logo
I Luoghi di Temesa



© Copyright  "Webiamo.it"  |  E-mail: info@webiamo.it  |  Webmaster: Antonio CIMA