I ricordi di Rocco Cima

cima rocco I ricordi di Rocco Cima 
"Quanti episodi con cittadini, colleghi, amministratori"
collocato in pensione da impiegato comunale di Amantea

Pubblichiamo questa pagina di Rocco Cima che va in pensione dopo una vita di dezione al lavoro, rispettato da tutti per il positivo prodigarsi ai bisogni della collettività.

E’ arrivata la pensione, un traguardo al quale tutti vogliamo arrivare. Ciò mi gratifica immensamente. Di tutto il percorso lavorativo della mia vita ne ho fatto un valore serio, con tanta voglia di crescere, portato avanti con passione e umiltà, ricompensato dalla fiducia di tutti quelli che mi hanno conosciuto.
La mia numerosissima famiglia di pescatori m’imponeva di crescere in fretta.
I gemelli Rocco e Francesco Cima nel 1954
1 1954A 8 anni (al pomeriggio e nei mesi estivi) lavoravo già nella segheria (anche mio fratello Francesco) inchiodando cassette per frutta e pesce. Il mio primo “salario” fu di 50 lire al giorno. Ricordo il sabato in cui ricevemmo la prima “busta paga” di 300 lire, era un mese estivo, andammo a fare il bagno prima di tornare a casa.
Mio fratello perse i soldi sulla spiaggia, cercammo in lungo e largo inutilmente. Francesco cominciò a piangere ed io con lui. Presi i miei soldi che avevo legato in un fazzoletto e li dividemmo.

              Rocco Cima 1961 nell'azienda delle gassose2 1961
A 13 anni andai a lavorare nell’azienda di Totonno Vairo che produceva gassose; fù una esperienza significativa con una persona perbene che fece da secondo padre. Per tre anni fu una guida utile alla mia crescita. Mi ripeteva continuamente d’imparare e mettere da parte; consigli utili che risultarono preziosi negli anni successivi.
 
A 16 anni sono emigrato in Svizzera nel cantone tedesco, con me anche mio fratello Francesco.
Erano i tempi delle valige di cartone e dei saluti delle mamme alla stazione con il fazzoletto fino a quando il treno scompariva oltre Catocastro.
Al primo viaggio, vedendo scorrere il mare dal finestrino, mi prese una gran paura non sapendo a cosa andavo incontro e cosa avrei trovato: piansi tremando sul predellino della carrozza.
Rocco e Francesco Cima - Svizzera 1968
3 1968Fu altra cosa alla partenza del secondo anno; alla stazione mia madre continuò a salutare con il fazzoletto, ma dopo il Catocastro non tremai né piansi più dalla paura.
Una società, quella elvetica, completamente diversa che ha richiesto grande sforzo di adeguamento, dedizione e applicazione. Ne venimmo fuori, io e mio fratello, grazie anche alla presenza di nostra sorella maggiore.
Andar via di casa così giovani era allora una cosa normale per mantenere le famiglie numerose e per un possibile futuro di certezze.
L’altalenante esperienza svizzera durò sei anni, poi rientrai definitivamente. Un periodo di crescita umana, sociale, lavorativa. A vivere realtà così diverse ti fa diventare adulto prima e abitua a muoverti su qualunque strada ti toccherà camminare. 
A quell’epoca le opportunità lavorative con il Comune, estemporanee e stabili, erano maggiori. Cominciai con chiamate occasionali con un guadagno mensile di 3.000 lire. Era una cifra modesta che poteva aprire il futuro; fortunatamente così fu con l’occupazione stabile durata fino ad oggi.
Fin dall’inizio ho cercato di meritarmi tale sicurezza ripagando come meglio potevo, con assiduo impegno ai limiti del sacrificio. Tanti anni sono trascorsi, tutti utili a completarmi come lavoratore, uomo, cittadino. Credo di aver avuto sempre un comportamento leale verso tutte le amministrazioni a partire dalla prima del prof. Alecce all’ultima di Franco Tonnara: due sindaci e due persone che ricorderò sempre con affetto.
                                                                         Rocco Cima 2007 nelle attività comunali
4 2007Ripercorrendo i decenni nel Comune scorrono nella mente ricordi incancellabili con amministratori, colleghi e cittadini. Ringrazio gli amministratori che sempre hanno riposto in me completa fiducia assegnandomi ruoli che ho sempre cercato di meritare. Ho vissuto accanto a colleghi (interni e delle cooperative esterne) con il comune senso del dovere cercando di assicurare i servizi necessari alla popolazione e al territorio. Un pensiero va ai colleghi che non ci sono più, un abbraccio a chi prima di me ha raggiunto la pensione, un grazie di cuore e una raccomandazione a quelli che restano: continuate a garantire il funzionamento dei servizi, come sempre, con passione e senso del dovere.
Una vita trascorsa tra la gente amanteana che si è sempre dimostrata comprensiva e tollerante anche quando le soluzioni tardavano ad arrivare, grazie Amantea.
Rocco Cima 03-03-2014

Aggiungi commento

REGOLAMENTO SUI COMMENTI:
1- i commenti sono sottoposti a restrizioni
2- sono consentiti commenti su soggetti e fatti pubblici
3- saranno esclusi commenti e citazioni impropri di persone e ambiti privati
4- saranno escluse citazioni irridenti o non rispettose di commenti altrui
5- saranno esclusi commenti senza rilevanza di tema
6- è ammessa la forma satirica esclusivamente in relazione a contenuti pubblici
7- solo i commenti che la redazione riterrà conformi a quanto sopra saranno pubblicati

Commenti  

 
#18 Sergio Ruggiero 2014-03-13 19:25
Grazie a te, Rocco caro
Citazione
 
 
#17 antonio 1 2014-03-08 16:46
Caro Rocco- ti è stato chiesto un impegno di lavoro- anche per il tuo centro storico-ti comunico che- i signori operai si sono recati sul posto terminando con grande passione e competenza il proprio lavoro- grazie
Citazione
 
 
#16 Aloe salvatore 2014-03-06 08:05
Ti rinnovo gli Auguri per il "fatidico" traguardo raggiunto.
Citazione
 
 
#15 Aloe salvatore 2014-03-06 08:04
Un amico e collegha che ha dato tanto per la nostra Città facendo sempre il proprio dovere.
Citazione
 
 
#14 francesco scudiero 2014-03-05 19:41
grande ROCCO CIMA , spero che amantea avrà un rimpiazzo alla portata di questo SIGNORE GRANDE LAVORATORE come ROCCO CIMA , AUGURI ROCCO francesco scudiero .
Citazione
 
 
#13 Voce di Popolo 2014-03-05 18:54
Rocco l'onnipresente, pronto a risolvere ogni problema del comune. Penso che chi e' abituato a lavorare non puo' restare fermo. Auguri Rocco
Citazione
 
 
#12 Arturo Suriano 71 2014-03-05 13:12
Auguri Rocco, sono sicuro che continuerai a spendere il tuo tempo libero da pensionato per la tua città, ad iniziare dalla telegestione in remoto della raccolta e dello smaltimento delle acque di prima pioggia e reflue. ;-)
Citazione
 
 
#11 polemico 2014-03-05 11:49
Voglio rispondere a P.G.
Ad Amantea c'è ne accorgeremo da oggi in poi il segno lasciato da Rocco.
Quando si verificheranno i danni vedremo a chi dobbiamo chiamare , a voglia rimpiangerlo.
Auguri Rocco e grazie per il lavoro svolto in tutti questi anni.
Citazione
 
 
#10 Francesco F. 2014-03-05 00:51
Dovranno provarci al comune e forse capiranno sulle scelte che sarebbe stato giusto fare
Citazione
 
 
#9 pino 2014-03-04 21:17
Caro Rocco ti ritengo tra le persone più intelligenti che la città di Amantea ha avuto come cittadino e come impiegato.
Sarà impossibile sostituirti,son o onorato di avere un amico come tè.
Auguri per una splendida pensione
Pino Munno
Citazione
 

In Evidenza


AMANTEA, CALABRIA

 Bronzi-di-Riace
Calabria
101 luoghi
151 cose

 Calabria
La Calabria
raccontata con
video storici


 amantea-varette-2008
Amantea
Storia della Pasqua
Testi, video, foto,
commenti, riti, canti
 
 

 amantea matrice 3
 Amantea
Le 101 cose
 

amantea-venerdi-santo-varette-2013-corteo
Amantea
Diario dei Riti
e Usanze Religiose

amantea-chianura
 Borgochianura.it
Story


 amantea-isca
Amantea3.it
Story
 

amantea-Carnevale-2003
 
Amantea 
Il Carnevale

Testi, video, foto
raccolta di 15 anni

amantea raccolta reti
Marineria di Amantea
Mestieri, usi, costumi 

s-antonio-amantea
Rassegna storica
sulla festività di
Sant'Antonio

yt webiamo
34 video sul canale
YT Webiamo

yt antonio cima
83 video sul canale
YT Antoniocima

amantea fiera 2008
Storia della fiera
Testi, video, foto
raccolta di 10 anni

 amantea la ninna natale
Storia del Natale
Testi, video, foto

amantea-anziani
Dialetto Amanteano
500 parole desuete,
o pressochè dimenticate
o sconosciute ai più giovani

amantea chjanura-grotta
Eventi nel Borgo
video, foto, testi

pizzi-cu-ova
Dolci Pasquali

 amantea frittata carnevale
Enogastronomia

collegio-gesuiti
Edifici storici 

temesa logo
I Luoghi di Temesa



© Copyright  "Webiamo.it"  |  E-mail: info@webiamo.it  |  Webmaster: Antonio CIMA