Infuoca la polemica sul lungomare

vita filippo Filippo Vita
la rinuncia al lungomare è un errore
I progetti alternativi non hanno consistenza

SUL LUNGOMARE DI AMANTEA

Sono venuto a conoscenza per mezzo di FB che l’amministrazione comunale di Amantea ha rinunciato alla realizzazione del progetto lungomare per destinare i fondi verso alcuni non precisati interventi di riqualificazione.

Non mi esprimo mai sull’operato e le scelte di intervento nel territorio da parte dell’ amministrazione comunale.

È un errore. E’ un errore perché sono un professionista di questa materia. Non ho compromessi con nessuno ed ho l’obbligo di far conoscere la vicenda a coloro che ne sono all’oscuro.

E naturalmente esprimereil mio punto di vista.

L’obbligo e il diritto di opinare su questo argomento, mi viene dal fatto che ho lavorato su questo progetto come capogruppo insieme ad altri colleghi, da più anni.

Gli amministratori non conoscono il progetto né le problematiche. E parlano. Decidono. Si auto approvano. (Intendiamoci sia maggioranza che opposizione).

Dunque ho deciso di spiegarvi cosa era il progetto del lungomare di Amantea.

L’idea originaria l’aveva avuta il compianto Franco Tonnara che aveva fatto di questa opera un sogno. Avevamo parlato di rendere questo spazio a misura d’uomo. Di rinverdirlo, di strutturare spazi per grandi eventi. Di creare una grande isola pedonale dove gli anziani ed i bimbi potessero passare pomeriggi tranquilli( parole sue) a passeggiare, socializzare. In altri termini di fare del lungomare di Amantea qualcosa di speciale, un punto di aggregazione per le attività più varie.

Da li siamo partiti.

Mi piace ricordare che nell’elaborazione del progetto abbiamo coinvolto alcuni giovani, entusiasti e bravi laureati.

Vorrei esporre la prima versione del progetto. Ne abbiamo avute molte altre successivamente, ma dal punto di vista urbanistico come sempre la prima è sempre la più pura ed è la migliore. Le versioni successive di solitopassano attraverso il filtro della politica e spesso snaturano l’idea originale. Questi vincoli prodotti nella maggior parte dei casi da interessi elettorali forse servono a questa politica rachitica ma certamente non allo sviluppo razionale della città.

La ristrutturazione del lungomare si basava su poche ed essenziali idee.

1-     Creazione di una grande isola pedonale con la rigida separazione del traffico pedonale da quello carrabile.

Per ottenere questo si era pensato a sviluppare la viabilità carrabile a ridosso della scarpata della ferrovia, creando in più punti aree di parcheggio per un totale di 415 posti macchina tutti rigorosamente distanti dalla zona pedonale e collegati ad essa con percorsi fino all’arenile adatti anche ai portatori di handicap.

I parcheggi naturalmente sarebbero stati gestiti da cooperative o società ad hoc.

2 – Realizzazione area verde dal Lido Azzurro fino al ponte di Via Garibaldi, con percorsi pedonali, area gioco bimbi, panchine (lo spostamento della viabilità carrabile a ridosso della ferrovia prevedeva lo spostamento del monumento religioso e quello marinaro in questa zona). L’area era caratterizzata da un’alberatura fitta, specchio d’acqua, camminamenti in mezzo al verde, aree di relax. Ci eravamo riuniti con specialisti botanici per la selezione delle essenze adatte all’ambiente marino. Era prevista la realizzazione di una decina di micro chioschi per la vendita di prodotti locali e gadget turistici. Parte dell’area poteva essere coperta con struttura trasparente per un utilizzo invernale. Questa doveva essere la zona tranquilla, di sosta e di socializzazione.

3 – Percorso dal Lido Azzurro al parcheggio “Il Gabbiano”.

Sarebbe diventato un percorso pedonale alberato, attrezzato con soluzioni tecnologiche (illuminazione e supporti a scomparsa) per esposizioni temporanee.

4 – Area parcheggio “Il Gabbiano” e arenile di fronte.

Uno dei grandi problemi di Amantea (centro) è quello di non avere uno spazio di aggregazione adeguato alla dimensione della città. Non abbiamo una vera e propria piazza per eventi adeguati alla nostra dimensione.

Il progetto del lungomare forniva anche questa opportunità. Sfruttando il parcheggio esistente ed ampliandolo nell’arenile si sarebbe creato unapiazza con lo sfondo sul mare con la capacità di circa 700 posti a sedere e 2000 in piedi. Con tutto l’occorrente per manifestazioni di grande prestigio.

Circa 30 anni fa progettai un anfiteatro a Castiglione Cosentino. È una struttura di circa 2500 posti. Ogni anno questo piccolo paese presilano ospita artisti e manifestazioni prestigiose semplicemente perché ha la struttura adeguatamente dimensionata. Le manifestazioni più grosse ad Amantea si fanno a piazza Cappuccini. Ma vi rendete conto?

E torniamo al lungomare.

Dunque l’ultima parte, il lato sud sarebbe diventata una passeggiata pedonale con una pista ciclabile (che attraversa tutto il lungomare) separata opportunamente dal traffico pedonale. Tutta questa grande area sarebbe stata fruibile con degli assi di collegamento in prossimità dei ponti con il centro della città. Alcuni esistenti, altri da creare. (uno particolarmente interessante era quello che avrebbe collegato piazza stazione con il lungomare).

Senza entrare in noiosi ma importanti dettagli tecnologici (tipo di illumitazione, videoproiezione, web, punti di informazione turistica,ecc) diciamo che questo era un progetto, un idea strutturata.

I problemi della sua realizzazione erano legati alla pluriennale inadempienza dell’amministrazione comunale di pagamento della concessione demaniale. Non è vero quello che ho letto si Fb che non si può realizzare niente in quell’area demaniale,Io stesso sono stato all’ufficio del demanio e il funzionario è stato chiaro. Si può realizzare tutto a condizione che il comune si metta al giorno con i pagamenti con il demanio. Del resto se il demanio lascia passare il piano spiaggia che invade l’arenile non si capisce perché non dovrebbe approvare un progetto di valorizzazione di un km di percorso stradale.

Per terminare la riflessione sulla riqualificazione della marina, a titolo personale e professionale suggerirei che anziché invadere in modo pesante e antiestetico il litorale (almeno al centro del paese) con lidi di dubbia qualità, l’amministrazione comunale dovrebbe prodigarsi per far sfruttare i terreni siti sul lungomare, consentendo un servizio tipo lido e sgombrare l’arenile da queste brutture. Pensateci. Non riescono a far utilizzare i terreni privati ma si a mettere impiastri nell’arenile.

Il problema è che in queste bisogna programmare. Gli Amministratori di Amantea devono prendere coscienza che non siamo un paesello di 2000 abitanti. Siamo una cittadina importante e dobbiamo pensare a progettare il futuro.

Tutto quello che ho letto sull’articolo sui progetti alternativi è aria fritta. Come si fa il collegamento a Campora con la spiaggia? Un cavalcavia? Da dove? Quanto costa? Esiste uno studio di fattibilità?

Per realizzare il ponte sul Colongi, opera sulla quale sono assolutamente favorevole non bastano 400 mila euro di sole spese tecniche (progettazione e direzione lavori). Quando leggo che ascoltiamo le richieste della collettività mi viene la depressione. Un amministratore che si rispetti deve programmare lo sviluppo del territorio, non accontentare i bisogni dei compari e grandi elettori.

La verità è che questi soldi si spenderanno a cambiare qualche lampadina, asfaltare qualche stradetta e tutto il resto rimarrà come prima.

Per finire vorrei dire una cosa. È una questione di stile. Come dicevo in questo progetto abbiamo lavorato molto tempo. In silenzio. Garbati e sempre disponibili al dialogo. Forse avremmo avuto il diritto di essere informati.

                                                                                          Filippo Vita  03-10-2014

Aggiungi commento

REGOLAMENTO SUI COMMENTI:
1- i commenti sono sottoposti a restrizioni
2- sono consentiti commenti su soggetti e fatti pubblici
3- saranno esclusi commenti e citazioni impropri di persone e ambiti privati
4- saranno escluse citazioni irridenti o non rispettose di commenti altrui
5- saranno esclusi commenti senza rilevanza di tema
6- è ammessa la forma satirica esclusivamente in relazione a contenuti pubblici
7- solo i commenti che la redazione riterrà conformi a quanto sopra saranno pubblicati

Commenti  

 
#3 per il futuro di Ama 2014-10-07 04:27
Per il futuro di Amantea.Prolung amento del lungo mare..manutenzi one del castello, rifarlo rivivere.La stradadalla scuole elementare fino al ponte di catocasstro.una strada larga con il marciapiede largo con sedile i alberi, con una piazza alla fine a fianco del fiume. Modernissimo la bella Amantea per il futuro.Ricordat evi che oggi per salvare L economia bisogna andare con la costruzione. Ciao.
Citazione
 
 
#2 Conclusione 2014-10-05 11:11
L'architetto Vita sarà pure parte in causa (per gli interessi nel progetto), ma proponeva un'opera che poteva dare lustro ad Amantea.
NON ABBANDONIAMOLA! (risolvendo i problemi con il Demanio, perchè non è pensabile che non si possa superare un conflitto d'interessi tra Enti dello stesso Stato).
Citazione
 
 
#1 ralf 2014-10-04 10:37
leggo in un sito, a proposito del suo intervento" Si tratta di una delle poche voci "libere" in un silenzio sociale diffuso, e una pletora etc, etc,
Voglio aggiungere:Dopo l'obbrobrio del ponte sul santa maria, hanno ancora il coraggio di parlare di opere utili? Che li costruiscano altri ponti ma, per buttarsi giù ...
Citazione
 

In Evidenza


AMANTEA, CALABRIA

 Bronzi-di-Riace
Calabria
101 luoghi
151 cose

 Calabria
La Calabria
raccontata con
video storici


 amantea-varette-2008
Amantea
Storia della Pasqua
Testi, video, foto,
commenti, riti, canti
 
 

 amantea matrice 3
 Amantea
Le 101 cose
 

amantea-venerdi-santo-varette-2013-corteo
Amantea
Diario dei Riti
e Usanze Religiose

amantea-chianura
 Borgochianura.it
Story


 amantea-isca
Amantea3.it
Story
 

amantea-Carnevale-2003
 
Amantea 
Il Carnevale

Testi, video, foto
raccolta di 15 anni

amantea raccolta reti
Marineria di Amantea
Mestieri, usi, costumi 

s-antonio-amantea
Rassegna storica
sulla festività di
Sant'Antonio

yt webiamo
34 video sul canale
YT Webiamo

yt antonio cima
83 video sul canale
YT Antoniocima

amantea fiera 2008
Storia della fiera
Testi, video, foto
raccolta di 10 anni

 amantea la ninna natale
Storia del Natale
Testi, video, foto

amantea-anziani
Dialetto Amanteano
500 parole desuete,
o pressochè dimenticate
o sconosciute ai più giovani

amantea chjanura-grotta
Eventi nel Borgo
video, foto, testi

pizzi-cu-ova
Dolci Pasquali

 amantea frittata carnevale
Enogastronomia

collegio-gesuiti
Edifici storici 

temesa logo
I Luoghi di Temesa



© Copyright  "Webiamo.it"  |  E-mail: info@webiamo.it  |  Webmaster: Antonio CIMA