La follia del no al lungomare

amantea nuova primavera 2014 suriano Gianfranco Suriano
la rinuncia al lungomare
è una insensata e incomprensibile decisione

NOTA STAMPA del 3 ottobre 2014

Assisto allibito alla sfilza di comunicati emessi dall’attuale Amministrazione comunale con cui si tenta affannosamente di giustificare la rinuncia ai lavori di ristrutturazione e riqualificazione del lungomare di Amantea che invece necessita d’interventi strutturali.

Addirittura un Assessore si pregia del fatto che l’Amministrazione abbia sottratto il finanziamento giacente presso la Cassa Depositi e Prestiti e destinato al rifacimento del lungomare di Amantea per destinarlo ad altre opere, di cui non esiste ancora neanche l’idea di massima, sulla frazione di Campora San Giovanni. Uno spettacolo indecente che ci fa ritornare alle contese tra contrade di stampo medievale.

Altri Amministratori, per giustificare l’insensata e incomprensibile decisione, parlano di riqualificazione urbana come se il lungomare, la prima attrazione turistica della città, non rientrasse nell’area urbana.

Altri parlano di decoro urbano e attenzione a tutti i quartieri, anche di quelli periferici. Dimenticano, però, che ci sono interi quartieri che appena sale l’intensità delle piogge subiscono gravi allagamenti, con l’acqua piovana che mischiandosi ai liquami fognari entra nelle abitazioni dei cittadini, con gravi ripercussioni di carattere igienico e sanitario.

Quando si prendono decisioni così importanti, tra l’altro in piena solitudine e senza un preventivo confronto con i settori della nostra città interessati, il buon senso vorrebbe che alla base di tali decisioni ci fossero almeno programmazione e obiettivi concreti e ben definiti da perseguire nell’interesse della collettività. E invece niente di tutto ciò.

Nella fattispecie non mi sembra che tale chiarezza amministrativa sia venuta fuori. Anzi, le dichiarazioni dell’Amministrazione comunale del tutto generiche e fumose non aiutano i cittadini a comprendere bene le ragioni per cui è gettata al vento la possibilità d’intervenire sul lungomare di Amantea, oramai divenuto obsoleto e fatiscente.

Così non solo si perde un’occasione per ammodernare la prima infrastruttura al servizio di cittadini e turisti, ma si rende vano anche il piano spiaggia, tra l’altro alle prese ancora con la questione delle concessioni stagionali, che doveva servire da ulteriore volano turistico. Siamo di fronte al paradosso costituito dal fatto che gli Amministratori chiedono agli operatori titolari dei lidi balneari d’investire sul lungomare e nel frattempo decidono di sottrarre le risorse economiche pubbliche già destinate alla stessa area. Un esempio “originale” di sinergia tra pubblico e privato.

Ciò dovrebbe bastare a rendere l’idea, al di là degli spot e degli slogan pubblicitari lanciati a turno da questi Amministratori, dell’assoluta incapacità di chi ci governa a programmare e attuare piani di sviluppo per la crescita turistica, attraverso, ad esempio, la promozione delle nostre bellezze naturali.

Credo che quest’Amministrazione non abbia iniziato nel migliore dei modi il suo mandato, caratterizzato finora solo da vicende che non qualificano la nostra città, anzi la espongono a danni d’immagine come i litigi con alcuni membri della minoranza nelle stanze del Municipio, la questione dell’ineleggibilità del Sindaco, le vicende giudiziarie in corso che interessano componenti di giunta, le deleghe consiliari attribuite part-time.

                                                                                    Gianfranco Suriano

Aggiungi commento

REGOLAMENTO SUI COMMENTI:
1- i commenti sono sottoposti a restrizioni
2- sono consentiti commenti su soggetti e fatti pubblici
3- saranno esclusi commenti e citazioni impropri di persone e ambiti privati
4- saranno escluse citazioni irridenti o non rispettose di commenti altrui
5- saranno esclusi commenti senza rilevanza di tema
6- è ammessa la forma satirica esclusivamente in relazione a contenuti pubblici
7- solo i commenti che la redazione riterrà conformi a quanto sopra saranno pubblicati

Commenti  

 
#2 camporese doc 2014-10-04 12:07
che dire:
ralf hai proprio ragione
Citazione
 
 
#1 ralf 2014-10-04 10:49
Il titolo dell'articolo dovrebbe essere - LA FOLLIA DI UN POPOLO CHE NON REAGISCE ESSENDO STATO DEFRAUDATO NON SOLO DEI DIRITTI, MA ANCHE DEI SOGNI-
Avere un lungomare decente come quello di altri paesi costieri é un diritto e un sogno ma la popolazione di Amantea non reagisce perché ha scelto questo tipo di amministrazione : fa comodo a tanti ... .
Citazione
 

In Evidenza


AMANTEA, CALABRIA

 Bronzi-di-Riace
Calabria
101 luoghi
151 cose

 Calabria
La Calabria
raccontata con
video storici


 amantea-varette-2008
Amantea
Storia della Pasqua
Testi, video, foto,
commenti, riti, canti
 
 

 amantea matrice 3
 Amantea
Le 101 cose
 

amantea-venerdi-santo-varette-2013-corteo
Amantea
Diario dei Riti
e Usanze Religiose

amantea-chianura
 Borgochianura.it
Story


 amantea-isca
Amantea3.it
Story
 

amantea-Carnevale-2003
 
Amantea 
Il Carnevale

Testi, video, foto
raccolta di 15 anni

amantea raccolta reti
Marineria di Amantea
Mestieri, usi, costumi 

s-antonio-amantea
Rassegna storica
sulla festività di
Sant'Antonio

yt webiamo
34 video sul canale
YT Webiamo

yt antonio cima
83 video sul canale
YT Antoniocima

amantea fiera 2008
Storia della fiera
Testi, video, foto
raccolta di 10 anni

 amantea la ninna natale
Storia del Natale
Testi, video, foto

amantea-anziani
Dialetto Amanteano
500 parole desuete,
o pressochè dimenticate
o sconosciute ai più giovani

amantea chjanura-grotta
Eventi nel Borgo
video, foto, testi

pizzi-cu-ova
Dolci Pasquali

 amantea frittata carnevale
Enogastronomia

collegio-gesuiti
Edifici storici 

temesa logo
I Luoghi di Temesa



© Copyright  "Webiamo.it"  |  E-mail: info@webiamo.it  |  Webmaster: Antonio CIMA