Il verso delle parole

pellegrino vincenzo Vincenzo Pellegrino, docente di scuola media
Le nuove parabole
Riflessioni a margine di un’esperienza quotidiana

Il confronto tra studenti sul significato delle parole

Supplenza per un’ora in una classe di scuola media. Propongo ai ragazzi la lettura di una favola di Trilussa (“Er cane moralista”), con la quale ho già svolto un’attività gratificante in un’altra classe.

Incoraggiato dall’attenzione, propongo, dopo essermi accertato di un’appropriata comprensione del testo in romanesco, di analizzare le caratteristiche dei due personaggi (il gatto ladro e irriconoscente, e il cane che, dopo avergli fatto la ramanzina, accertatosi che non vi siano stati testimoni, propone di condividere la refurtiva).

Tutti d’accordo sul modello negativo offerto dal gatto. Divise, invece, le opinioni sul cane.

Invito due volontari a rappresentare il contraddittorio, per far emergere gli aspetti che evidenziano le connotazioni positive e negative. C’è chi porta a sostegno della sua tesi le (giuste) parole di riprovazione per il furto. L’antagonista non riesce a focalizzare bene la negatività della concussione. Il dibattito si allarga. Fa capolino la complicità come elemento negativo, ma per più di uno è “una questione tra i due”. Tra gli interventi c’è pure chi vorrebbe ripescare positività per il gatto: “Se però poi gli dà mezza bistecca, in fondo fa una buona azione” (!).

Tarda ad emergere la consapevolezza che un reato rimane tale anche se non ha avuto testimoni, ed ancor più che la complicità è altrettanto riprovevole del reato stesso.

Sperando di indurre qualche considerazione sulla necessità di coerenza tra parole e fatti e, in caso di incongruenza, sugli elementi che diventano prevalenti, faccio ricorso alla parabola del padre che chiede ai due figli di andare a lavorare nella vigna. Il primo dice di sì,ma poi non ci va; il secondo dice di no, ma poi si pente e ci va. E anche io pongo la fatidica domanda: “Quale dei due figli ha fatto la volontà del padre?”. Opinioni più o meno equamente divise e ripresa del dibattito, che s’impantana nuovamente sull’aspetto esteriore delle parole. “Quello ha sbagliato a non andarci!”, “E quello ha sbagliato a dirgli di no!”.

Fatico a gestire la discussione che si frantuma in dialoghi e crocchi.

Visto l’avvicinarsi del suono della campanella, cerco di sollecitare una conclusione. “Ma,secondo voi, chi ha sbagliato di più?”.

Un minuto di silenzio ed ecco dal primo banco si leva la voce convinta di una ragazza. “Professò, se volete sapere davvero come la penso io, vi dico che, secondo me, a sbagliare è stato il padre! Perché se la vigna era sua non doveva comandare i figli per andare a lavorarla, ci doveva andare lui a zapparla!…”.

Cautamente provo a spiegare che ai tempi della parabola, probabilmente, si portava un rispetto diverso per i genitori e che, forse, quel padre era troppo vecchio per andare a zappare la vigna; aggiungo che, tuttavia, dei beni dei genitori (anche oggi) beneficiano pure i figli…

Ma non mi ascoltano quasi più e la “terza via” miete consensi tra gli indecisi, diventando in breve maggioranza. Intanto la ragazza, forte dell’appoggio dei compagni alla sua intuizione, prepara l’affondo finale: “Se quel padre era davvero vecchio per lavorarla lui la vigna, poteva dividergliela, ai figli, e ognuno avrebbe potuto fare quello che voleva della sua parte!”.

Coro di “giusto!” dei compagni e campanella che impedisce di riportare la discussione nei binari originari.

Vincenzo Pellegrino 28-10-2014

Aggiungi commento

REGOLAMENTO SUI COMMENTI:
1- i commenti sono sottoposti a restrizioni
2- sono consentiti commenti su soggetti e fatti pubblici
3- saranno esclusi commenti e citazioni impropri di persone e ambiti privati
4- saranno escluse citazioni irridenti o non rispettose di commenti altrui
5- saranno esclusi commenti senza rilevanza di tema
6- è ammessa la forma satirica esclusivamente in relazione a contenuti pubblici
7- solo i commenti che la redazione riterrà conformi a quanto sopra saranno pubblicati

Commenti  

 
#5 ex alunno 2014-10-30 15:48
Conservo ancora molti numeri di progetto-città: era un'informazione seria, pregevole,(come quella del sito di Cima) peccato sia stata interrotta . O forse è meglio? Dovendo affrontare i fatti avvenuti in questi ultimi mesi, probabilmente ,si sarebbe vergognato!
Citazione
 
 
#4 Amico 2014-10-30 08:34
Sono particolarmente felice di poterti leggere dopo,per me, lunghissimo tempo: mi sembra di essere ringiovanito di tanti...Progett o Città. Grazie, Vincenzo.
Citazione
 
 
#3 PIN CINO 2014-10-29 15:17
pROFESSORE SEI UN "GRANDE"
Citazione
 
 
#2 Io_stesso 2014-10-29 11:29
Non vorrei entrare troppo nel merito; da una parte è grave il non distinguere la furbizia dalla complicità in un reato.
Dall'altra trovo salutare la riflessione della ragazza in prima fila. Un attacco (anche se inconsapevole) al patriarcato non può che fare bene alla decostruzione di una società che ha creato grandi disastri. Ammettere che, a volte, anche noi abbiamo da imparare dai ragazzi sarebbe il primo passo verso un dialogo costruttivo e senza pregiudizi reciproci.
Citazione
 
 
#1 fierro 2014-10-29 11:00
Ormai la mediocrita' di questa generazione e' raccrapriccievo le!...nero, ancora futuro nero per questa nostra povera Italia!
Citazione
 

In Evidenza


AMANTEA, CALABRIA

 Bronzi-di-Riace
Calabria
101 luoghi
151 cose

 Calabria
La Calabria
raccontata con
video storici


 amantea-varette-2008
Amantea
Storia della Pasqua
Testi, video, foto,
commenti, riti, canti
 
 

 amantea matrice 3
 Amantea
Le 101 cose
 

amantea-venerdi-santo-varette-2013-corteo
Amantea
Diario dei Riti
e Usanze Religiose

amantea-chianura
 Borgochianura.it
Story


 amantea-isca
Amantea3.it
Story
 

amantea-Carnevale-2003
 
Amantea 
Il Carnevale

Testi, video, foto
raccolta di 15 anni

amantea raccolta reti
Marineria di Amantea
Mestieri, usi, costumi 

s-antonio-amantea
Rassegna storica
sulla festività di
Sant'Antonio

yt webiamo
34 video sul canale
YT Webiamo

yt antonio cima
83 video sul canale
YT Antoniocima

amantea fiera 2008
Storia della fiera
Testi, video, foto
raccolta di 10 anni

 amantea la ninna natale
Storia del Natale
Testi, video, foto

amantea-anziani
Dialetto Amanteano
500 parole desuete,
o pressochè dimenticate
o sconosciute ai più giovani

amantea chjanura-grotta
Eventi nel Borgo
video, foto, testi

pizzi-cu-ova
Dolci Pasquali

 amantea frittata carnevale
Enogastronomia

collegio-gesuiti
Edifici storici 

temesa logo
I Luoghi di Temesa



© Copyright  "Webiamo.it"  |  E-mail: info@webiamo.it  |  Webmaster: Antonio CIMA