Amantea, fiera 2014 di sera

amantea fiera-2014-sera Amantea - giro serale in fiera
la frescura del grecale che fa alzare il bavero

© Riproduzione riservata - Nessun uso è consentito degli elementi della pagina
In questo periodo, dalle nostre parti, si ha il maggiore scostamento termico tra le ore con luce e le ore con buio. Se durante il giorno c’è pieno sole puoi andare in giro in tenuta estiva. Se ciò accade lo paghi di sera perché l’aria tersa fa scivolare dalla collina un grecale pungente che ti fa ricorrere agli indumenti invernali. Così è andata oggi.
Esco di casa con intenzione di documentare le ore fieristiche con il buio. Mi avvio intorno alle ore 17 pochi minuti dopo il tramonto. Decido di “girari ‘a fera” da via Dogana verso il lungomare.
Passo prima da viale Trieste dalle postazioni assegnate alle associazioni di volontariato, in fiera per la raccolta fondi utili alle loro attività. Ne trovo solo una in assoluta dissociazione logistica rispetto allo scorrere della fiumana umana. Percorro il breve tratto di via Libertà e via Dogana e mi avvio su via Margherita in direzione ovest verso il lungomare.
Continua dopo le foto


Ho l’impressione che non vi sia moltissima gente; la cosa sembra ovvia perché è giorno lavorativo e dal comprensorio non si avviano nelle ore serali. Certamente domani sarà grande folla al mattino e al pomeriggio. Incontro vari amici, sia quelli che “vanu alla fera” che quelli che “vanu a girari a fera”. I più addentrati al linguaggio amanteano sanno benissimo la differenza che esiste tra le due espressioni idiomatiche.

Le luci delle bancarelle danno un particolare risalto ad ogni riflesso alterato dal fluire della gente.
Salgo a casa di parenti in via Margherita per le foto/riprese dall’alto che hanno sempre qualcosa in più. Ritorno in strada procedendo verso il lungomare notando l’assenza di postazioni volanti con ferari dalle sembianze somatiche orientali e sudamericane.
Sotto il ponte FS manca la bancarella dei libri da sempre in quel punto; stamane non ho visto nemmeno quella d’inizio via V.Emanuele lato Cappuccini; saranno sistemate altrove, domani le cercherò per il rituale acquisto del libro in fiera.
Il piazzale sul lungomare, come sempre, dedicato ai giochi, ai supporti musicali, alle scarpe.
Vado sul tetto della Rotonda per la panoramica, gli occhi vanno al borgo antico sulla rocca: una meraviglia a quell’ora.
Avanzo sul lungomare lato sud fino alla bancarella di due napoletani che raccolgono il consenso di un sacco di gente che ogni anno si “accapiglia” per comprare da loro. Sono anni che passo a salutarli, siamo diventati amici, dicono che porta bene la foto delle loro mercanzie sul sito.

E’ tempo di rientrare altrimenti faccio mattino per preparare questa pagina.
Mi capita di passare da un piazzale sulla SS18 in cui sono esposte delle lussuosissime auto per sposi; una in particolare è lunga otto metri, di quelle che si vedono solo nei film americani. Ho guardato dentro rimanendo stupito da tanto lusso.
Ripercorro la strada fino allo spazio riservato alle associazioni; l’unica che c’è sta smantellando; con la delusione sul volto una volontaria sfiata “domani ci spostiamo altrove”.
Mi dirigo verso via V.Emanuele attraversando piazza mercato nuovo. Arrivo in piazza Cappuccini nel pieno della serata musicale, sono le ore 19 circa. Apprezzo il coraggio dei musicisti, ragazzi seri.

Nella marineria amanteana è stato importato un proverbio d’origine campana che nel nostro dialetto recita “si tutt’i cielli canuscissir’u granu’. Nella versione originale campana si dice:
Si l'auciell canuscessr 'u grano!”
Significato: Se gli uccelli sapessero riconoscere il grano! (E' riferito a persone che non sanno apprezzare né valutare i contesti).
Antonio Cima 31-10-2014

Aggiungi commento

REGOLAMENTO SUI COMMENTI:
1- i commenti sono sottoposti a restrizioni
2- sono consentiti commenti su soggetti e fatti pubblici
3- saranno esclusi commenti e citazioni impropri di persone e ambiti privati
4- saranno escluse citazioni irridenti o non rispettose di commenti altrui
5- saranno esclusi commenti senza rilevanza di tema
6- è ammessa la forma satirica esclusivamente in relazione a contenuti pubblici
7- solo i commenti che la redazione riterrà conformi a quanto sopra saranno pubblicati

In Evidenza


AMANTEA, CALABRIA

 Bronzi-di-Riace
Calabria
101 luoghi
151 cose

 Calabria
La Calabria
raccontata con
video storici


 amantea-varette-2008
Amantea
Storia della Pasqua
Testi, video, foto,
commenti, riti, canti
 
 

 amantea matrice 3
 Amantea
Le 101 cose
 

amantea-venerdi-santo-varette-2013-corteo
Amantea
Diario dei Riti
e Usanze Religiose

amantea-chianura
 Borgochianura.it
Story


 amantea-isca
Amantea3.it
Story
 

amantea-Carnevale-2003
 
Amantea 
Il Carnevale

Testi, video, foto
raccolta di 15 anni

amantea raccolta reti
Marineria di Amantea
Mestieri, usi, costumi 

s-antonio-amantea
Rassegna storica
sulla festività di
Sant'Antonio

yt webiamo
34 video sul canale
YT Webiamo

yt antonio cima
83 video sul canale
YT Antoniocima

amantea fiera 2008
Storia della fiera
Testi, video, foto
raccolta di 10 anni

 amantea la ninna natale
Storia del Natale
Testi, video, foto

amantea-anziani
Dialetto Amanteano
500 parole desuete,
o pressochè dimenticate
o sconosciute ai più giovani

amantea chjanura-grotta
Eventi nel Borgo
video, foto, testi

pizzi-cu-ova
Dolci Pasquali

 amantea frittata carnevale
Enogastronomia

collegio-gesuiti
Edifici storici 

temesa logo
I Luoghi di Temesa



© Copyright  "Webiamo.it"  |  E-mail: info@webiamo.it  |  Webmaster: Antonio CIMA