le belle domeniche amanteane

amantea pro-loco webiamo-mostra  Amantea - Gaiezza e accoglienza in via Margherita
Le iniziative che allietano le serate domenicali
Pro Loco e Webiamo: degustazione e mostra fotografica
Ma quell'assurda colonna di auto fino tarda sera....

© Riproduzione riservata - Nessun uso è consentito degli elementi della pagina
Quando il clima ci si mette, nelle giornate tardo autunnali, puoi contare su serate domenicali in via Margherita che da sempre costituiscono una attrazione per il comprensorio amanteano ed oltre. Ciò avviene ancora oggi nonostante la crescita strutturale e gli ammodernamenti delle località del tratto tirrenico che vede Amantea al centro.
Sicuramente non c’è più la consistenza commerciale di un tempo, ma le presenze, dopo qualche anno di appannamento, stanno ritornando copiose segno di potenzialità che gli amanteani dobbiamo far diventare consistenza.
Tutte le componenti cittadine devono fare quanto è nelle loro possibilità e facoltà.
Questa missione ha fatto sua la Pro Loco che nella nuova gestione presieduta da Luigi Suriano ha avviato un ciclo virtuoso che nel tempo apporterà quel valore aggiunto necessario al rilancio complessivo della città.
L’associazione si muove a 360° negli ambiti di cultura, sport, arte, tradizioni, enogastronomia, accoglienza.  continua dopo le foto


Domenica 23 novembre, in sintonia con il clima gaio e gioioso della passeggiata serale, ha offerto ai tanti visitatori di quella che un tempo era “La Terza” uno spazio di degustazione sempre gradito dagli ospiti.
Nell’accogliente piazzetta degli emigranti, ormai conclamato salotto cittadino, webiamo.it si è aggiunto alla manifestazione con una mostra fotografica sempre ben accolta dai passanti, amanteani e non.
Queste mostre fotografiche, fruite rapidamente alla ricerca di com’eravamo noi, gli amici, i parenti, i conoscenti, sono in realtà un libro di storia cittadina. In 100 foto giganti che attraversano tutto il ‘900 c’è per intero la storia amanteana: lo stravolgimento architettonico e ambientale, usi e costumi, le dinamiche organizzative di tanti lavori, le composizioni familiari, i continui ammodernamenti commerciali, la trasformazione della scuola, il tempo libero, la partecipazione religiosa e tanti altri aspetti.
Dalla primavera 2015 in poi, da Webiamo.it e Pro Loco, saranno organizzate serate illustrative nelle quali verranno proiettati e mostrati filmati e foto del divenire amanteano nel secolo scorso. Saranno veri e propri convegni all’aperto in cui tutti potranno dire la loro e raccontare direttamente le personali esperienze e sensazioni. Ciò sarà fatto in totale autosufficienza.
Ora, però, l’amministrazione comunale deve alzare il livello di accortezza se non vuole disperdere le potenziali sopra evidenziate.
Relativamente alla serata domenicale del 23 novembre 2014 mi tocca l’ingrato compito di sottolineare l’innaturale condizione di passeggio fino alle 18,30 di tanti amanteani e forestieri sfiorati da una assurda fila di automobili incolonnate in via Margherita nel lentissimo tentativo di attraversarla tra scarichi di gas e strepitio di motori sbuffanti.
E’ fuori da ogni logica terrestre l’apertura al traffico nel cuore cittadino fino alle 18,00 di sera in un periodo che fa buio alle ore 17 e restano ancora solo due ore di passeggio.
Altra cosa è in estate che mediamente fa buio alle ore 22 in giugno e alle ore 21 in agosto  e si passeggia fino a oltre mezzanotte.
Non si offenda nessuno se mi faccio promotore di un tour in Calabria, con chi ci sta, a vedere come fanno almeno 50 comuni di rilievo della nostra regione.
Siamo completamente fuori dal mondo, così facendo a nulla serviranno gli sforzi di tanti.
Nelle domeniche e nei festivi il traffico va chiuso dall’inizio del pomeriggio.

Mio zio Gaetano Aloe raccontava di quei perseguitati cristiani che nelle loro riunioni segrete accoglievano solo coloro che alla domanda “chi signu mi du ca si cristianu?” rispondessero “’u signu da santa crucia”. Credo che i nostri amministratori comunali debbano frettolosamente valutare il modo di farsi il segno della santa croce.
Antonio Cima 24-11-2014
 

Aggiungi commento

REGOLAMENTO SUI COMMENTI:
1- i commenti sono sottoposti a restrizioni
2- sono consentiti commenti su soggetti e fatti pubblici
3- saranno esclusi commenti e citazioni impropri di persone e ambiti privati
4- saranno escluse citazioni irridenti o non rispettose di commenti altrui
5- saranno esclusi commenti senza rilevanza di tema
6- è ammessa la forma satirica esclusivamente in relazione a contenuti pubblici
7- solo i commenti che la redazione riterrà conformi a quanto sopra saranno pubblicati

In Evidenza


AMANTEA, CALABRIA

 Bronzi-di-Riace
Calabria
101 luoghi
151 cose

 Calabria
La Calabria
raccontata con
video storici


 amantea-varette-2008
Amantea
Storia della Pasqua
Testi, video, foto,
commenti, riti, canti
 
 

 amantea matrice 3
 Amantea
Le 101 cose
 

amantea-venerdi-santo-varette-2013-corteo
Amantea
Diario dei Riti
e Usanze Religiose

amantea-chianura
 Borgochianura.it
Story


 amantea-isca
Amantea3.it
Story
 

amantea-Carnevale-2003
 
Amantea 
Il Carnevale

Testi, video, foto
raccolta di 15 anni

amantea raccolta reti
Marineria di Amantea
Mestieri, usi, costumi 

s-antonio-amantea
Rassegna storica
sulla festività di
Sant'Antonio

yt webiamo
34 video sul canale
YT Webiamo

yt antonio cima
83 video sul canale
YT Antoniocima

amantea fiera 2008
Storia della fiera
Testi, video, foto
raccolta di 10 anni

 amantea la ninna natale
Storia del Natale
Testi, video, foto

amantea-anziani
Dialetto Amanteano
500 parole desuete,
o pressochè dimenticate
o sconosciute ai più giovani

amantea chjanura-grotta
Eventi nel Borgo
video, foto, testi

pizzi-cu-ova
Dolci Pasquali

 amantea frittata carnevale
Enogastronomia

collegio-gesuiti
Edifici storici 

temesa logo
I Luoghi di Temesa



© Copyright  "Webiamo.it"  |  E-mail: info@webiamo.it  |  Webmaster: Antonio CIMA