Amantea - la TARI versione 2.0

amantea consiglio comunale Amantea, consiglio comunale del 14-05-2015
un acceso confronto tra maggioranza e opposizione sulla TARI e sulle vicissitudini che costringeranno ad una revisione dei canoni per le famiglie 

© Riproduzione riservata - Nessun uso è consentito degli elementi della pagina
Se proprio si volesse sintetizzare l’andamento di questo controverso consiglio comunale, che ha infuocato il confronto su alcune “sviste” procedurali, si potrebbe dire che il sindaco ha chiesto scusa agli amanteani, ha ragionevolmente ammesso la presenza d’inesattezze ribadendo, comunque, la totale trasparenza, buona fede e assoluto interesse sociale nelle decisioni della maggioranza.
Si potrebbe anche fermare qui il commento, ma il dovere di cronaca impone ulteriori ragguagli.
All’o.d.g. della convocazione sono elencati:
1) Rettifica errore materiale delibera n.36 30-09-2014 su Tari
2) Rendiconto di gestione esercizio finanziario 2014 – approvazione
3) Presa d’atto delibera di giunta riaccertamento residui attivi e passivi
4) Regolamento celebrazioni matrimoni civili alla grotta

continua dopo le foto


Era molto atteso questo consiglio comunale soprattutto per il punto 1), per via delle anomalie sul calcolo della TARI, che tante ansie ha versato sugli utenti amanteani. Errore da rimediare con la correzione dei parametri di calcolo e il rifacimento dell’intero ruolo.
Prima ancora d’iniziare la discussione dei punti v’è stato un lungo confronto tra minoranza e segretaria sulla indisponibilità degli atti correlati al consiglio; dall’opposizione hanno evidenziato l’impossibilità di documentarsi prima del consiglio sottolineando che ciò di norma impedisce il proseguimento del consiglio, ma si va avanti.

L’assessore Sergio Tempo, avvia la discussione del 1° punto ripercorrendo le fasi e i contesti in cui l’errore si è generato causando l’infausto risultato. La complicazione del caso si notava dall’incedere apprensivo del titolare del Bilancio che ha richiesto un tempo necessariamente dilatato che sintetizziamo.
La determinazione del tributo ha subito uno sconvolgimento normativo nei criteri di calcolo; ciò è avvenuto contestualmente al vuoto direttivo che si è determinato nell’ufficio tributi per il pensionamento del dirigente a metà 2014. La computazione dell’entità complessiva del ruolo è stata affidata ad una società di consulenza che, purtroppo, applicando parametri diversi dai dimensionamenti di Amantea, ha determinato risultati non confacenti al quadro delle utenze esistenti. Ma ciò non è emerso subito.
A seguire, ad altra società di consulenza, è stata affidata la fase successiva dell’elaborazione dettagliata delle bollette, la stampa e la consegna.
Anche in questa fase qualcosa non è andata come doveva producendo documenti non corrispondenti al panorama delle utenze amanteane.
La cosa è emersa tumultuosamente e, sollecitata dai cittadini, la maggioranza ha bloccato il pagamento della Tari.

Dare soluzione al caso significa ripercorrere tutto l’iter applicando nuovi parametri di calcolo; da qui il 1° punto all’o.d.g. della rettifica della delibera 36/2014.
Trattandosi di esercizio già concluso è stato chiesto un parere al MEF sulla fattibilità. Dal MEF è arrivata una mail favorevole alla variazione della delibera del 2014.
Su questo argomento si è innescata una vivace polemica dovuta al fatto che, non risultando agli atti del comune una richiesta scritta, nella sostanza, il parere pervenuto è privo di ufficialità, quindi improprio.
Sulla questione è intervenuto il sindaco che ha rimodulato la valenza di tale parere del MEF evidenziando che nel frattempo si è proceduto per le vie ordinarie inoltrando una formale richiesta che a breve sarà seguita dal parere ufficiale che farà parte degli atti della modifica della delibera.

Varie altre considerazioni sono state fatte sulla portata complessiva della Tari; tra esse una dalla consigliera Menichino sul gettito del ruolo che ammontata a circa 2,8 milioni contro i costi di pertinenza che sono 1,8 milioni. La consigliera del M5S ha chiesto in quali voci di bilancio confluisce quel milione di differenza. La risposta, che non ha convinto la minoranza, ha indicato un uso per spese varie di gestione.

Sul resto della discussione, che è proseguita fino a oltre le ore 20 sui punti 2,3,4 dell’o.d.g., il confronto è stato più dialogante seppur nella diversità di vedute tra i due schieramenti.

Scontate le votazione dei quattro punti con Si all’unanimità della maggioranza e No, con qualche astensione, della minoranza.
Il consigliere di minoranza Sergio Ruggiero ha presentato una dichiarazione di voto del rendiconto che ha chiesto venisse allegata agli atti del consiglio. Dopo averne dato lettura ha argomentato dettagliatamente il quadro finanziario e la situazione amministrativa in genere chiedendo alla maggioranza una presa di coscienza dello stato confusionale ricordando che esiste anche lo strumento delle dimissioni. 
Ora si attende il nuovo tributo Tari che nel calcolo terrà conto del nucleo familiare. Pagheranno in più le famiglie numerose e risparmieranno le altre mantenendo inalterato il gettito complessivo.  Vedremo.
Antonio Cima 15-05-2015

 
 

Aggiungi commento

REGOLAMENTO SUI COMMENTI:
1- i commenti sono sottoposti a restrizioni
2- sono consentiti commenti su soggetti e fatti pubblici
3- saranno esclusi commenti e citazioni impropri di persone e ambiti privati
4- saranno escluse citazioni irridenti o non rispettose di commenti altrui
5- saranno esclusi commenti senza rilevanza di tema
6- è ammessa la forma satirica esclusivamente in relazione a contenuti pubblici
7- solo i commenti che la redazione riterrà conformi a quanto sopra saranno pubblicati

Commenti  

 
#4 giusep 2015-05-16 05:57
Per capire o almeno farsi un'idea è indispensabile partecipare. Brava Menichino, unica vera speranza per Amantea.
Citazione
 
 
#3 Alfonso Frangione 2015-05-16 00:59
Ci sono un inglese, un tedesco ed un italiano. Io mi sono dimesso - dice l'inglese - perché non ho pagato in maniera corretta i contributi alla colf. Io - dice il tedesco - perché ho copiato spezzoni di tesi di laurea. Io - dice l'italiano - (mannaggia! Non ho più caratteri disponibili per finire la storiella!!!). :lol:
Citazione
 
 
#2 ntoni 2015-05-15 17:39
zonny carissimo, che c'entra il funzucca?Semmai altre mani colpiscono in continuità ed in anomalia.La riflessione da fare è come mai sono stati mandati dei "dilettanti allo sbaraglio"a governare,vcons iglio di ieri. Evidentemente Amantea non ha intenzione di darsi una dignità visto che ormai da tanti anni si eleggono amministratori senza capacità se non quella di rappresentare se stessi e le lobby che li eleggono. A quando una "puntina" di orgoglio e dignità? Ah serva
Amantea!!!!
Citazione
 
 
#1 zonny 2015-05-15 14:01
Sulla tari la mano del funzucca a riposo colpisce ancora
Citazione
 

In Evidenza


AMANTEA, CALABRIA

 amantea matrice 3
 Amantea
Le 101 cose
 


 Bronzi-di-Riace
Calabria
101 luoghi
151 cose


 Calabria
La Calabria
raccontata con
video storici


 amantea-varette-2008
Amantea
Storia della Pasqua
Testi, video, foto,
commenti, riti, canti
 
 

temesa logo
I Luoghi di Temesa

amantea-venerdi-santo-varette-2013-corteo
Amantea
Diario dei Riti
e Usanze Religiose

amantea-chianura
 Borgochianura.it
Story


 amantea-isca
Amantea3.it
Story
 

amantea-Carnevale-2003
 
Amantea 
Il Carnevale

Testi, video, foto
raccolta di 15 anni

amantea raccolta reti
Marineria di Amantea
Mestieri, usi, costumi 

s-antonio-amantea
Rassegna storica
sulla festività di
Sant'Antonio

yt webiamo
34 video sul canale
YT Webiamo

yt antonio cima
83 video sul canale
YT Antoniocima

amantea fiera 2008
Storia della fiera
Testi, video, foto
raccolta di 10 anni

petilia santa spina
Riti Pasquali

In Calabria


 amantea la ninna natale
Storia del Natale
Testi, video, foto


amantea-anziani
Dialetto Amanteano
500 parole desuete,
o pressochè dimenticate
o sconosciute ai più giovani

amantea chjanura-grotta
Eventi nel Borgo
video, foto, testi

pizzi-cu-ova
Dolci Pasquali

 amantea frittata carnevale
Enogastronomia

collegio-gesuiti
Edifici storici 




© Copyright  "Webiamo.it"  |  E-mail: info@webiamo.it  |  Webmaster: Antonio CIMA