Amantea Porta Santa 2015

amantea porta santa giubileo 2015 Giubileo della Misericordia 2015-2016
Il privilegio della Porta Santa ad Amantea
a S.Bernardino l'apertura avvenuta il 14 dicembre 2015

 La storia di un luogo è fatta ragionevolmente dalla quotidianità, da ciò che, giorno dopo giorno, si dispiega nel vivere ordinariamente quello che è ricorrente, ciclico, abituale. Il calendario annota usi e costumi che coinvolgono, destano le passioni, chiamano l’appello. E sempre si accorre per esserci, riproporsi, dare l’esempio, consegnare il testimone ad altri che ad altri ancora poi consegneranno.
La mente si conforma, e a volte si conforma anche la corporeità, e il cuore sta al gioco e palpita e si assopisce in una continuità che obbliga l’oggi, ti sussurra il domani, ti spinge in avanti, e così si scrive la storia di un piccolo luogo.
Ma la storia (quella un po di più della ordinaria quotidianità) è un’altra cosa. Qualche volta la scrive la natura mostrandosi senza giudizio, qualche volta la scrive il potere con molto senno o con nessuna ragione, qualche volta la scrivono gli uomini, da soli o più d’uno.
Questa volta nella Storia di Amantea, certamente per volontà confessionale, in realtà con più ampie motivazioni sociali, s’insedia la più grande organizzazione religiosa del nord del mondo che è la Chiesa Cattolica Cristiana con il Giubileo Universale della Misericordia indetto da Papa Francesco per il 2015-2016.
Un Papa degli umili, degli ultimi, per una chiesa di strada in controtendenza a quella dell’opulenza della curia deformata da secoli di ricchezze e privilegi, intrisa di corruzioni, fortemente contraddittoria con la fede unica che professa che è quella della povertà e della solidarietà.
In questa volontà “rivoluzionaria” di Francesco si colloca questo evento universale che coinvolge i cattolici di tutto il mondo. continua dopo le foto


Il supremo atto formale che avvia il periodo giubilare è l’apertura della Porta Santa che avviene in Vaticano; in questa ricorrenza è avvenuta nel giorno dell’Immacolata martedì 8 dicembre 2015.
In realtà una prima Porta Santa è stata aperta nel centro Africa a Bangui il 29 novembre.
A seguire alcuni luoghi, assunti a simbolo della confessione cattolica, vengono deputati a riproporre il gesto simbolico della Porta Santa.
In Calabria questo importante riconoscimento è toccato soltanto a 12 chiese distribuite nelle varie province e nelle relative diocesi. Amantea è stata prescelta tra queste località.
E’ la prima volta che ciò avviene nella storia di Amantea e, considerando che un Giubileo si svolge ogni 50 anni, appare oggettivamente molto lontana la possibilità che si possa ripetere in tempi brevi.
Ciò fa ritenere l’evento di San Bernardino un fatto assolutamente Storico, pur nell’ambito della fede cristiana, ma con valenza sociale di ampia portata.

Per l’importante evento si è mobilitata tanta gente del comprensorio colmando ogni centimetro della chiesa e delle arcate fino al sagrato.

La cerimonia solenne ha preso il via dal chiostro del convento con tanti religiosi convenuti dalle parrocchie dei vicini comuni che incolonnati si sono portati a ridosso della statua di S.Bernardino per un breve rito di prassi.
Di grande effetto scenico il sagrato affollatissimo con lo sfondo illuminato del borgo antico.
Tra due ali di folla il piccolo corteo si avvia davanti alla porta ove il religioso officiante (Don Massimo Iecoianni, Vicario della Forania marina) ha alzato le braccia, poggiato i palmi delle mani sull’ampia porta, e con una leggera spinta ha spalancato l’ingresso alla navata di S.Bernardino allestita adeguatamente per l’importante liturgia.

Non a tutti è stato possibile trovar posto in chiesa; tante le autorità militari e civili tra cui il sindaco Monica Sabatino e una consistente rappresentativa del consiglio comunale.

La lunga fase liturgica è stata sostenuta da continui canti dello straordinario coro di San Biagio.

Ora, per un intero anno, quella gran parte della società che si riconosce nella religione cristiana dovrà recepire le motivazione del Giubileo e i principi che in esso ha posto colui che, senza infingimenti, guida con coerenza questa vasta comunità, quel Papa Francesco venuto dalla fine del mondo.
Antonio Cima 16-12-2015

In Evidenza


AMANTEA, CALABRIA

 amantea matrice 3
 Amantea
Le 101 cose
 


 Bronzi-di-Riace
Calabria
101 luoghi
151 cose


 Calabria
La Calabria
raccontata con
video storici


 amantea-varette-2008
Amantea
Storia della Pasqua
Testi, video, foto,
commenti, riti, canti
 
 

temesa logo
I Luoghi di Temesa

amantea-venerdi-santo-varette-2013-corteo
Amantea
Diario dei Riti
e Usanze Religiose

amantea-chianura
 Borgochianura.it
Story


 amantea-isca
Amantea3.it
Story
 

amantea-Carnevale-2003
 
Amantea 
Il Carnevale

Testi, video, foto
raccolta di 15 anni

amantea raccolta reti
Marineria di Amantea
Mestieri, usi, costumi 

s-antonio-amantea
Rassegna storica
sulla festività di
Sant'Antonio

yt webiamo
34 video sul canale
YT Webiamo

yt antonio cima
83 video sul canale
YT Antoniocima

amantea fiera 2008
Storia della fiera
Testi, video, foto
raccolta di 10 anni

petilia santa spina
Riti Pasquali

In Calabria


 amantea la ninna natale
Storia del Natale
Testi, video, foto


amantea-anziani
Dialetto Amanteano
500 parole desuete,
o pressochè dimenticate
o sconosciute ai più giovani

amantea chjanura-grotta
Eventi nel Borgo
video, foto, testi

pizzi-cu-ova
Dolci Pasquali

 amantea frittata carnevale
Enogastronomia

collegio-gesuiti
Edifici storici 




© Copyright  "Webiamo.it"  |  E-mail: info@webiamo.it  |  Webmaster: Antonio CIMA