Amantea, la statua restaurata posata lungo la pista

amantea gesu pista ciclabile Amantea, lungo la pista ciclabile la statua di Gesù
si tratta della scultura che si trovava ai Cappuccini
restaurata in autonomia dal personale delle cooperative

I malpensanti per vocazione su questa cosa possono trovare, probabilmente, motivazioni per appagarsi.
Volendola osservare con ironia si può dire che se un Cristo che guarda il mare c’è a Rio de Janeiro, c’è a Maratea (in verità guarda ai monti), c’è nei fondali in molteplici posti, allora perché deve mancare di fronte al mare di Amantea?
Se dall’ironia si volesse passare al sarcasmo la si potrebbe inquadrare come un tentativo dell’amministrazione comunale di affidare nelle mani del Signore le sorti di quella cosa chiamata pista ciclabile.
Riprendendo il senno, lasciando al loro destino i malpensanti nati, “abiurando” ironia e sarcasmo, la verità è che quella statua lungo la cosiddetta pista ciclabile forse bene non fa, ma provi qualcuno a sostenere che arrechi negatività di qualche tipo.
In realtà è testimonianza di un gesto di operosità da parte del personale delle cooperative.
La statua del Cristo da anni era posizionata sul lato destro del sagrato dei Cappuccini. Ormai malandata, addirittura pericolosa. continua dopo le foto


Recentemente la famiglia Massali ha donato alla chiesa due statue collocate nei due piedistalli davanti a Santa Maria la Pinta. Una delle due in sostituzione del Cristo decadente.
La vecchia statua era in condizioni decisamente precarie tanto da farne presumere la rottamazione. Per volontà collettiva degli operai delle cooperative è stato deciso di tentarne il recupero, che è riuscito perfettamente. La decorazione è stata realizzata da Salvatore Molinaro appassionato pittore amanteano.
Ora la statua è lì, a metà strada tra il torrente Calcato e il torrente Colongi, addossata ai massi lato ferrovia, con un piccolo spazio di sosta, con dei massi laterali che si propongono come supporti per sedersi. Quel Cristo che guarda il mare può essere laicamente ignorato da tutti, ma i credenti, se lo reputano per se stessi confacente, possono fermarsi in quello spazio, o possono rallentare l’andatura, o possono continuare a correre e pedalare girando velocemente lo sguardo, o solo pensarlo, in fondo, ciò non toglie niente a nessuno né penalizza alcuno.
Antonio Cima 11-04-2016 

In Evidenza


AMANTEA, CALABRIA

 amantea matrice 3
 Amantea
Le 101 cose
 


 Bronzi-di-Riace
Calabria
101 luoghi
151 cose


 Calabria
La Calabria
raccontata con
video storici


 amantea-varette-2008
Amantea
Storia della Pasqua
Testi, video, foto,
commenti, riti, canti
 
 

temesa logo
I Luoghi di Temesa

amantea-venerdi-santo-varette-2013-corteo
Amantea
Diario dei Riti
e Usanze Religiose

amantea-chianura
 Borgochianura.it
Story


 amantea-isca
Amantea3.it
Story
 

amantea-Carnevale-2003
 
Amantea 
Il Carnevale

Testi, video, foto
raccolta di 15 anni

amantea raccolta reti
Marineria di Amantea
Mestieri, usi, costumi 

s-antonio-amantea
Rassegna storica
sulla festività di
Sant'Antonio

yt webiamo
34 video sul canale
YT Webiamo

yt antonio cima
83 video sul canale
YT Antoniocima

amantea fiera 2008
Storia della fiera
Testi, video, foto
raccolta di 10 anni

petilia santa spina
Riti Pasquali

In Calabria


 amantea la ninna natale
Storia del Natale
Testi, video, foto


amantea-anziani
Dialetto Amanteano
500 parole desuete,
o pressochè dimenticate
o sconosciute ai più giovani

amantea chjanura-grotta
Eventi nel Borgo
video, foto, testi

pizzi-cu-ova
Dolci Pasquali

 amantea frittata carnevale
Enogastronomia

collegio-gesuiti
Edifici storici 




© Copyright  "Webiamo.it"  |  E-mail: info@webiamo.it  |  Webmaster: Antonio CIMA