Murales sottopassi di Campora

amantea campora-murales Me ne andavo al mattino a spigolare…
…e i murales camporesi a rimirare.
Buona iniziativa ma si poteva e si doveva fare meglio.

Due anni fa la voglia di dare un segno di cambiamento, di interesse per il territorio, d’intraprendenza del fare, si è concretizzata con alcune iniziative necessarie e indovinate nelle finalità, ovvero di ravvivare i sottopassi della ferrovia, del territorio di Amantea e di Campora, con murales. In genere i murales si sviluppano progressivamente in un ampio periodo. Giorno dopo giorno capita l’artista locale o forestiero ispirato che lascia un’opera muraria qua e la dove capita. Ovunque così è stato come a Diamante, per esempio, che, iniziando nel 1981, è diventata la città italiana con il maggior numero di murales presenti (se ne contano alcune centinaia).
A Diamante sono tutte opere che raccontano il territorio, le tradizioni, la gente, oppure aspetti della politica, della religione, di personaggi nazionali. La cittadina dell’alto Tirreno cosentino anche grazie ai murales è diventata la vera “Perla del Tirreno” del turismo calabrese. continua dopo le foto


Ad Amantea la cultura dei murales non è mai esistita, eccezion fatta per quella grande è unica opera realizzata negli anni ’80 nel sottopasso di via Margherita.
Cominciare da zero ed avere tanti spazi a disposizione richiedeva un progetto razionale semplice da realizzare. Scegliere i temi, per esempio: ambito contadino, ambito marinaro, gli eventi, i luoghi, i personaggi. Abbinare ad un sottopasso un tema, ripartire gli spazi in modo equilibrato, lasciando all’artista la facoltà del coinvolgimento mirato, sostenendolo –a sua scelta- di eventuale foto ispiratrice.
Avremmo avuto spazi tematici in grado di raccontare ognuno un aspetto specifico, avremmo potuto produrre un libercolo storiografico sulle opere realizzate.
Invece si è proceduti con la voglia di fare subito, di avere un risultato immediato sostenuto dalla buona volontà di chi ha inteso dedicare tempo e lavoro all’iniziativa.
La foga di arrivare immediatamente ha lasciato mano libera, ognuno si è impegnato dove e come ha voluto, con ciò che gli è venuto in mente.
Si sono accavallati, sommati e -ahinoi- confusi artisti di lungo corso e generosi principianti e artisti di esclusiva volontà.
Ora ci troviamo ad osservare spazi caotici per contenuti, dimensioni, qualità, decoro estetico.
Cessato quell’impulso non v’è stata continuità quando, invece, occorreva avviare un percorso continuo e virtuoso.
Ritornando ai murales di Campora appare quantomeno patetico che non sia rappresentato compiutamente quello che è l’elemento di grandezza locale che rende il luogo famoso a livello nazionale per la produzione della famosa cipolla rossa di Tropea.
Quisque faber fortunae suae
Antonio Cima 22-04-2016

In Evidenza


AMANTEA, CALABRIA

 amantea matrice 3
 Amantea
Le 101 cose
 


 Bronzi-di-Riace
Calabria
101 luoghi
151 cose


 Calabria
La Calabria
raccontata con
video storici


 amantea-varette-2008
Amantea
Storia della Pasqua
Testi, video, foto,
commenti, riti, canti
 
 

temesa logo
I Luoghi di Temesa

amantea-venerdi-santo-varette-2013-corteo
Amantea
Diario dei Riti
e Usanze Religiose

amantea-chianura
 Borgochianura.it
Story


 amantea-isca
Amantea3.it
Story
 

amantea-Carnevale-2003
 
Amantea 
Il Carnevale

Testi, video, foto
raccolta di 15 anni

amantea raccolta reti
Marineria di Amantea
Mestieri, usi, costumi 

s-antonio-amantea
Rassegna storica
sulla festività di
Sant'Antonio

yt webiamo
34 video sul canale
YT Webiamo

yt antonio cima
83 video sul canale
YT Antoniocima

amantea fiera 2008
Storia della fiera
Testi, video, foto
raccolta di 10 anni

petilia santa spina
Riti Pasquali

In Calabria


 amantea la ninna natale
Storia del Natale
Testi, video, foto


amantea-anziani
Dialetto Amanteano
500 parole desuete,
o pressochè dimenticate
o sconosciute ai più giovani

amantea chjanura-grotta
Eventi nel Borgo
video, foto, testi

pizzi-cu-ova
Dolci Pasquali

 amantea frittata carnevale
Enogastronomia

collegio-gesuiti
Edifici storici 




© Copyright  "Webiamo.it"  |  E-mail: info@webiamo.it  |  Webmaster: Antonio CIMA