Convegno Rotary sul bullismo

amantea rotary bullismo Bullismo e cyberbullismo, un travaglio cescente
il tema trattato dal Rotary di Amantea
al Campus gli studenti delle medie del comprensorio

Ad Amantea non si può certo dire che vi sia disinteresse per il coinvolgimento divulgativo in ogni ambito: politico, sportivo, religioso, culturale, turistico, ecc. Tante assise interessanti, qualche volta noiose, occasionalmente di facciata o di posizionamento. Poi capitano incontri pubblici che non trovi altri aggettivi per definirli se non utili, come utile si è rivelato il convegno sul bullismo organizzato dal Rotary di Amantea nel Campus Temesa “Tonnara” nel sabato che inizia il mese di ottobre 2016.
Utili alle oltre 500 persone accorse nel teatro cittadino, in gran parte studenti delle scuole medie del comprensorio, insegnanti accompagnatori, genitori, cittadini interessati sull’argomento.
Al tavolo dei relatori figure di pertinenza che vivono nel quotidiano gli aspetti correlati al bullismo e al cyberbullismo.
Due ore d’argomentazione variegata toccando vari aspetti di quello che sempre più va affermandosi come la maggiore preoccupazione di genitori ed insegnanti.
continua dopo le foto


Il rito iniziale del Rotary viene seguito dall’introduzione del Presidente Salvatore Basso che mette in evidenza le forme di deviazione del protagonismo giovanile che oltre al bullismo riguarda gli aspetti precoci del fumo e dell’alcool. Rimarca le preoccupazioni istituzionali e le iniziative parlamentari in materia.

Prima di avviare gli interventi il microfono va al sindaco Monica Sabatino coinvolta nel triplice ruolo di amministratore, insegnante e mamma. Mostra accortezza in materia diversificando bullismo da cyberbullismo; il primo esprime cattiveria e stupidità mentre il secondo è connotato da una forte dose di vigliaccheria essendo praticato a distanza e spesso in anonimato. Consiglia ai giovani di aprirsi al dialogo con genitori ed insegnanti con i quali trovare la soluzione.

Al sindaco fa seguito la relazione di Licia Marozzo, dirigente scolastico e psicologa, che per formazione e ruolo esercitato ripercorre in modo dettagliato e mirato tanti aspetti afferenti il bullismo. Per maggiore chiarezza di comunicazione usa slide contenute in una razionale sequenza visiva.
Afferma che in ambito scolastico se ne parla ancora poco, che sono in atto da parte del MIUR politiche di prevenzione. Sono stati attivati siti e altri spazi web per allargare i confronti e la conoscenza. Prosegue spiegando come si manifesta il bullismo e le varie figure ad esso connesso: il bullo, la vittima, gli spettatori, il luogo. Rimarca i comportamenti deviati dell’intimidazione verbale e fisica con l’obiettivo d’isolare il malcapitato.
La preparata relatrice rileva il non rispetto delle regole del bullo carente di empatia e privo di autostima, e della vittima debole che subisce in silenzio. Da psicologa evidenzia che l’aggressore è in realtà un debole che deve dimostrare di essere forte per autocompensazione.
Continua la psicologa citando la valenza significativa che in tale contesto hanno coloro che partecipano come spettatori passivi che potrebbero, invece, adoperarsi per evitare le sopraffazioni.
Riprende il concetto espresso dal sindaco sulla vigliaccheria del cyberbullismo.
Sottolinea che spesso i genitori sono ignari della incombenza che attraversa un figlio. Gli elementi che possono allertare sono la richiesta di esser accompagnati a scuola, il non volere andare scuola, la carenza d’interesse e profitto scolastico, eventuali segni visibili sul corpo.
Oltre ai genitori un ruolo fondamentale hanno gli insegnanti ai quali occorre rivolgersi. Varie sono le figure che possono sostenere i travagli del giovane che soccombe: amici di famiglia, il dirigente scolastico, associazioni di settore. L’importante è avviare un dialogo che sarà risolutore.
Una forte spinta al contenimento prima e al contrasto del fenomeno poi, in ambito scolastico, è la divulgazione conoscitiva con incontri pubblici, documentazione pertinente, proiezione di film/documentari e un accorto regolamento.
L’approfondita relazione si conclude con l’invito a consultare le varie fonti web che oculatamente mostrano ogni aspetto dell’apprensivo fenomeno.

L’argomento del bullismo ha anche valenze dal punto di vista giuridico per i contrasti tra individui e per quanto attiene le fonti web che in futuro dovranno predisporsi per rimedi tempestivi. Tali aspetti sono stati affidati ad una figura di alto profilo in materia di Legge che è il Dott. Bruno Giordano Procuratore della Repubblica di Paola.
Oltre alle implicazioni di tipo normativo il Procuratore enuclea concetti correlati all’istinto umano definendo il bullismo atto di sopraffazione fisica e intimidazione verbale. Rispecchia l’istinto primario dell’organizzazione sociale dei ranghi, l’aspirazione della prevaricazione.
Tutto ciò fa parte dei principi di contrasto con le Leggi dello Stato rimarcando l’attenzione crescente che al momento esiste nelle Istituzioni giuridiche.
Anche il Dott. Giordano fa appello alla capacità di reagire della vittima  e dei genitori, evitare la filosofia del silenzio procedendo verso àmbiti istituzionali preposti alle soluzioni di pertinenza.

La chiusura è affidata alla rotariana cosentina, Avv. Rossella Napoli, che elogia l’organizzazione dell’odierno convegno, ringrazia i relatori per gli elevati contenuti che sottoscrive, cita tutte le iniziative regionali del Rotary sul bullismo.
Rileva la realtà della rete che sempre più condiziona la vita dei giovani, cita le percentuali di utilizzo dei social media, ricorrenti fonti di bullismo.
Riscontra un preoccupante fenomeno di minimizzazione dei genitori e chiude con un messaggio agli adulti di porre più attenzione agli accadimenti bullistici adoperandosi per come nelle relazioni è stato più volte consigliato.

Un’altra buona pagina per il sociale amanteano che saprà tenere conto delle utili cose dette e ascoltate.
Antonio Cima 01-10-2016

 

In Evidenza


AMANTEA, CALABRIA

 amantea matrice 3
 Amantea
Le 101 cose
 


 Bronzi-di-Riace
Calabria
101 luoghi
151 cose


 Calabria
La Calabria
raccontata con
video storici


 amantea-varette-2008
Amantea
Storia della Pasqua
Testi, video, foto,
commenti, riti, canti
 
 

temesa logo
I Luoghi di Temesa

amantea-venerdi-santo-varette-2013-corteo
Amantea
Diario dei Riti
e Usanze Religiose

amantea-chianura
 Borgochianura.it
Story


 amantea-isca
Amantea3.it
Story
 

amantea-Carnevale-2003
 
Amantea 
Il Carnevale

Testi, video, foto
raccolta di 15 anni

amantea raccolta reti
Marineria di Amantea
Mestieri, usi, costumi 

s-antonio-amantea
Rassegna storica
sulla festività di
Sant'Antonio

yt webiamo
34 video sul canale
YT Webiamo

yt antonio cima
83 video sul canale
YT Antoniocima

amantea fiera 2008
Storia della fiera
Testi, video, foto
raccolta di 10 anni

petilia santa spina
Riti Pasquali

In Calabria


 amantea la ninna natale
Storia del Natale
Testi, video, foto


amantea-anziani
Dialetto Amanteano
500 parole desuete,
o pressochè dimenticate
o sconosciute ai più giovani

amantea chjanura-grotta
Eventi nel Borgo
video, foto, testi

pizzi-cu-ova
Dolci Pasquali

 amantea frittata carnevale
Enogastronomia

collegio-gesuiti
Edifici storici 




© Copyright  "Webiamo.it"  |  E-mail: info@webiamo.it  |  Webmaster: Antonio CIMA