Amantea, visita ai ruderi di S.Francesco con Armin Wolf

amantea-giro-borgo-wolf

AMANTEA MOSTRATA AL FAMOSO STORIOGRAFO ARMIN WOLF
In occasione del Premio Letterario "V.Camarca" 8ª Edizione
Il famoso scrittore tedesco ad Amantea per ricevere il Premio

© Riproduzione riservata - Nessun uso è consentito degli elementi della pagina
  AI RUDERI DI SAN FRANCESCO D'ASSISI
IN OCCASIONE DEL PREMIO LETTERARIO "V.CAMARCA" 8ª EDIZIONE.
IL FAMOSO SCRITTORE TEDESCO AD AMANTEA PER RICEVERE IL PREMIO.

L’estate amanteana è stata connotata da un interessamento culturale verso la figura di Armin Wolf per via del libro “Ulisse in Italia” in cui, il famoso letterato tedesco, interpreta le vicissitudini in terra di Calabria e Sicilia descritte nell’Odissea di Omero, uno dei libri più tradotti e letti della storia.
Alla figura di Ulisse si è ispirata l’Associazione Commercianti con una idea artistica, di statue attinenti l’Odissea, da posizionare nel territorio cittadino. Per la presentazione del progetto Armin Wolf è venuto ad Amantea il 09 settembre 2018.
Altro coinvolgimento dello scrittore è avvenuto ad opera dell’Associazione teatrale “Il Coviello” che al dotto storico ha assegnato il Premio Letterario “V.Camarca” 2018, 8ª edizione. Tale evento ha trovato compimento nella serata di domenica 7 ottobre 2018 nel sagrato di San Bernardino.
Nel giorno di presentazione del progetto statue, Wolf aveva anticipato l’arrivo al mattino perché desideroso di visitare Amantea. Mi è toccato, in quella occasione, il privilegio di accompagnare lo scrittore e un gruppetto di aggregati. Abbiamo visitato la parte ovest del centro storico, dal torrente Catocastro alla Pinta lungo le mura di cinta.
continua dopo le foto


Il prestigioso ospite ha apprezzato quanto ha potuto ammirare e il dialogo di pertinenza.
Ritornando dopo un mese per ricevere il Premio Letterario, anche questa volta, è arrivato al mattino per visitare il sito archeologico di San Francesco d’Assisi.
Ha accolto Wolf, e il suo amico Pino Cerullo, Franca Dora Mannarino, nel ruolo di Presidente del Coviello, invitandomi alla passeggiata.
Alle ore 11 circa arriviamo davanti alle Clarisse per iniziare la visita. Ci avviamo con andatura appropriata, sostenuta da un tempo che favorisce la “scalata”.
Entriamo nella chiesa di Sant’Elia ove Wolf nota la particolarità del pulpito. Iniziamo la salita, con breve sosta lungo l'irta strettoia per commentare i tanti segni rupestri e la calcara addossata alla roccia sottostante.
La successiva sosta sul primo spiazzo sovrastante la chiesa del Collegio. Il panorama comincia ad aprirsi e il dotto ospite apprezza la vista che gli annuncio ben più ampia in alto. Legge, nella versione inglese, le tavole disposte lungo il percorso, ampliando il dialogo su ruderi. Fa tante domande sulle vicissitudini del luogo, su Amantea, esprime dei concetti su Temesa e sui riscontri rilevati nei suoi studi.
Arrivati sul piccolo pianoro dell’ex chiesa rimane stupito dalla vastità del panorama; chiede delle Isole Eolie che la foschia impedisce di ammirare. Dice di vedere spesso Stromboli da Tiriolo, a seguire ribadisce l’attraversamento della Calabria da parte di Ulisse dal Tirreno allo Jonio lungo l'istmo di Catanzaro o Marcellinara, ripartendo per Itaca dalla marina di Squillace, aiutato dai Feaci.
Del pianoro della chiesa osserva ogni minuzia con la curiosità avveduta dello storico e ricercatore. Restiamo su circa mezz’ora, percepisco l’apprezzamento degli ospiti. L’entusiasmo spingerebbe ad osare la scalata verso la Torre Civita, ma è tardi e il buonsenso induce ad evitare "Scilla e Cariddi".
Prendiamo a scendere per rientrare. Non possiamo non visitare il palazzo delle Clarisse che gentilmente gli addetti ci consentono con la consueta accoglienza. Appena percepisce la valenza del palazzo Wolf esprime ammirazione dicendo “non pensavo di trovare qui una simile realtà”. Abbiamo visitato le sale, siamo andati sul terrazzino ove la vista panoramica, per il gradito ospite, più che l’ammirazione potè lo stupore. Lo sguardo, da abituale osservatore, in tutte le direzioni a scrutare ogni particolare.
Concludiamo alle Clarisse davanti alla stele funeraria araba che Wolf osserva con attenzione leggendo il testo illustrativo.
Pochi minuti e siamo all’Hotel Mediterraneo, lasciamo i due ospiti che rivedremo in serata a San Bernardino. Una bella mattinata si conclude, di quelle che ti fanno pensare che ne vale sempre la pena partecipare. Questo deduci da certi rapporti in cui ti coinvolgono per dare e invece t'accorgi che è maggiore quello che hai ricevuto.
Antonio Cima 09-10-2018

Aggiungi commento

REGOLAMENTO SUI COMMENTI:
1- i commenti sono sottoposti a restrizioni
2- sono consentiti commenti su soggetti e fatti pubblici
3- saranno esclusi commenti e citazioni impropri di persone e ambiti privati
4- saranno escluse citazioni irridenti o non rispettose di commenti altrui
5- saranno esclusi commenti senza rilevanza di tema
6- è ammessa la forma satirica esclusivamente in relazione a contenuti pubblici
7- solo i commenti che la redazione riterrà conformi a quanto sopra saranno pubblicati

In Evidenza


AMANTEA, CALABRIA

 amantea matrice 3
 Amantea
Le 101 cose
 


 Bronzi-di-Riace
Calabria
101 luoghi
151 cose


 Calabria
La Calabria
raccontata con
video storici


 amantea-varette-2008
Amantea
Storia della Pasqua
Testi, video, foto,
commenti, riti, canti
 
 

temesa logo
I Luoghi di Temesa

amantea-venerdi-santo-varette-2013-corteo
Amantea
Diario dei Riti
e Usanze Religiose

amantea-chianura
 Borgochianura.it
Story


 amantea-isca
Amantea3.it
Story
 

amantea-Carnevale-2003
 
Amantea 
Il Carnevale

Testi, video, foto
raccolta di 15 anni

amantea raccolta reti
Marineria di Amantea
Mestieri, usi, costumi 

s-antonio-amantea
Rassegna storica
sulla festività di
Sant'Antonio

yt webiamo
34 video sul canale
YT Webiamo

yt antonio cima
83 video sul canale
YT Antoniocima

amantea fiera 2008
Storia della fiera
Testi, video, foto
raccolta di 10 anni

petilia santa spina
Riti Pasquali

In Calabria


 amantea la ninna natale
Storia del Natale
Testi, video, foto


amantea-anziani
Dialetto Amanteano
500 parole desuete,
o pressochè dimenticate
o sconosciute ai più giovani

amantea chjanura-grotta
Eventi nel Borgo
video, foto, testi

pizzi-cu-ova
Dolci Pasquali

 amantea frittata carnevale
Enogastronomia

collegio-gesuiti
Edifici storici 




© Copyright  "Webiamo.it"  |  E-mail: info@webiamo.it  |  Webmaster: Antonio CIMA