Mendicino, a teatro con Moliere

mendicivo-jouvi-santo

MESSINSCENA DE “IL MALATO IMMAGINARIO”
AL TEATRO DI MENDICINO Sbato/Domenica 23/24 giugno 2018
Associazione “JuoviSantu” di Mendicino (CS)

(locandina a fondo pagina)

LA MESSINSCENA DE “IL MALATO IMMAGINARIO”, MENDICINO (CS)

NOTE DI REGIA

a cura di Imma Guarasci

Il Malato immaginario

Gruppo teatrale “iBaki”-Associazione “Juovi Santu

La messinscena de “Il Malato immaginario”, a cura del Gruppo teatrale “iBaki”-Associazione “JuoviSantu”di Mendicino (CS), per la regia di Imma Guarasci, rievoca le atmosfere della prima assoluta della comédie-balletLe malade immaginaire”, scritta e rappresentata da Jean Baptist Poquelin, noto con lo pseudonimo di Molière, nel 1673 a Palais Royale di Parigi.

Lo stile registico, recupera l’impianto originario della struttura drammaturgica e dell’ allestimento scenico: i 3 atti, l’ambientazione scenografica, i costumi, le musiche originali di Marc-Antoine Charpentier; elimina tuttavia gli intermezzi musicali e i balletti; contamina ed attualizza lo spettacolo con elementi scenici ludici, surreali, onirici.

Il palcoscenico diviene la stanza dei giochi, spazio psicomotorio-espresivo dove gli attori si divertono ad interpretare i dottori ed a guarire un solo malato: Argan!

Catapultato nel mondo immaginario della sua ipocondria, Argan è un uomo-bambino, bisognoso di ricevere attenzioni considerazione, affetti, amore, cure da una serie di donne-madri.

Urla, piange, si lamenta, si finge malato per attirare lo sguardo degli altri.

Il malato immaginario proietta il suo microcosmo infantile nel microcosmo sociale.

Vive il proprio corpo come uno luogo buio minacciato da ombre, paure, paranoie; si rifugia nel mondo immaginario della propria malattia, abbassando la soglia del dolore e lenendo ogni sofferenza psicofisica attraverso i farmaci.

Argan conferisce grande valore alla scienza medica ed alle prescrizioni dei dottori, all’efficacia dei preparati terapeutici, che però sedano momentaneamente le sue sofferenze fisiche ma che non placano suoi dolori dell’anima.

Crede che la sua “mente sana” sia sganciata da quel “corpo malato”; si illude di tenere tutto sotto controllo attraverso la sua ragione; ricerca l’ appagamento dei propri bisogni fisici; tortura il proprio corpo sottoponendolo ad una serie di cure e divenendo esso stesso vittima sacrificale e carnefice della propria esistenza.

I suoi Dottori, Professori, Luminari, Farmacisti si limitano a calmare momentaneamente la sofferenza…gli propongono diverse cure terapeutiche ma non diagnosticano bene la causa della patologia: la Solitudine.

La mente condiziona comportamenti, genera malattie psicosomatiche e a volte guarisce mediante l’effetto placebo.

La teatroterapeuta e regista Imma Guarasci propone all’attore ed allo spettatore “l’atto terapeutico” della messinscena classica e contemporanea dello spettacolo “Il malato immaginario”; lo spettacolo come catarsi; la rilettura del testo di Molière, al fine di esorcizzare ogni dolore, imparare a percepire, nel setting terapeutico del teatro, il proprio corpo, la propria mente e la propria anima, come parti integranti di un “Io”, divenendo infine medici di se stessi.

Ecco perché “Il malato immaginario” di Molière è un testo sempre attuale.

Oggi, nel 2018, a distanza di secoli, il debutto al teatro comunale di Mendicino, de “Il Malato Immaginario” rappresenta la metamorfosi del Gruppo Teatrale “iBaki”.

Associazione “JoviSantu” – Mendicino
Il Presidente Antonio Perricone

**************

IL GRUPPO TEATRALE “IBAKI”, nato con il supporto dell’Associazione “Maschera e Volto, è parte integrante dell’Associazione “JUOVISANTU” di Mendicino (CS) che, come noto, ogni anno rappresenta la “Passione di Cristo” in costume dell’epoca per le vie della Città.

<i><span style="font-size: 12pt; line-height: 115%; font-family: 'Times New Roman', 'serif';">I soci hanno voluto fortemente al loro interno la nascita di questo Gruppo per avviare i partecipanti agli eventi ad una corretta interpretazione non solo dei testi della rappresentazione Sacra, ma anche per allargare la conoscenza su altri testi da portare in scena.</p> <p style="text-align: justify;">In questa prima uscita, sull’onda dell’entusiasmo dei partecipanti, si è voluto scegliere il “Malato immaginario “ di Moliere per misurarsi da subito con un’opera non facile da rappresentare e per metterne alla prova le volontà e le capacità personali e di “squadra”.

Il gruppo è pazientemente e magistralmente coordinato ed “istruito” dalla regista-attrice Imma Guarasci, a cui va tanta riconoscenza per la sua spiccata professionalità.

“IBAKI” replicheranno quest’opera il 6 di luglio prossimo presso l’anfiteatro

“MIA MARTINI” di Castiglione Cosentino, nell’ambito di una rassegna teatrale promossa dal Comune, che ha avuto inizio l’8 Giugno scorso e terminerà il 7 settembre prossimo.

“IBAKI”, iscritti alla FITA (Federazione Italiana Teatro Amatoriale), si prefiggono, coerentemente con gli obiettivi dell’Associazione di operare, principalmente, sul versante della conoscenza della storia di Mendicino e dei suoi personaggi di cui ancora non è stato scritto tutto.

Per dar corpo a tali obiettivi, saranno avviate ricerche e raccolte di documenti per elaborare testi sulla storia della Città e del suo vasto territorio, da rappresentare sulle scene, con l’intendo di arricchire ulteriormente di conoscenze ciò che oggi esiste.

Associazione “JoviSantu” – Mendicino
Il Presidente Antonio Perricone

mendicivo-jouvi-santo

Aggiungi commento

REGOLAMENTO SUI COMMENTI:
1- i commenti sono sottoposti a restrizioni
2- sono consentiti commenti su soggetti e fatti pubblici
3- saranno esclusi commenti e citazioni impropri di persone e ambiti privati
4- saranno escluse citazioni irridenti o non rispettose di commenti altrui
5- saranno esclusi commenti senza rilevanza di tema
6- è ammessa la forma satirica esclusivamente in relazione a contenuti pubblici
7- solo i commenti che la redazione riterrà conformi a quanto sopra saranno pubblicati

In Evidenza


AMANTEA, CALABRIA

 amantea matrice 3
 Amantea
Le 101 cose
 


 Bronzi-di-Riace
Calabria
101 luoghi
151 cose


 Calabria
La Calabria
raccontata con
video storici


 amantea-varette-2008
Amantea
Storia della Pasqua
Testi, video, foto,
commenti, riti, canti
 
 

temesa logo
I Luoghi di Temesa

amantea-venerdi-santo-varette-2013-corteo
Amantea
Diario dei Riti
e Usanze Religiose

amantea-chianura
 Borgochianura.it
Story


 amantea-isca
Amantea3.it
Story
 

amantea-Carnevale-2003
 
Amantea 
Il Carnevale

Testi, video, foto
raccolta di 15 anni

amantea raccolta reti
Marineria di Amantea
Mestieri, usi, costumi 

s-antonio-amantea
Rassegna storica
sulla festività di
Sant'Antonio

yt webiamo
34 video sul canale
YT Webiamo

yt antonio cima
83 video sul canale
YT Antoniocima

amantea fiera 2008
Storia della fiera
Testi, video, foto
raccolta di 10 anni

petilia santa spina
Riti Pasquali

In Calabria


 amantea la ninna natale
Storia del Natale
Testi, video, foto


amantea-anziani
Dialetto Amanteano
500 parole desuete,
o pressochè dimenticate
o sconosciute ai più giovani

amantea chjanura-grotta
Eventi nel Borgo
video, foto, testi

pizzi-cu-ova
Dolci Pasquali

 amantea frittata carnevale
Enogastronomia

collegio-gesuiti
Edifici storici 




© Copyright  "Webiamo.it"  |  E-mail: info@webiamo.it  |  Webmaster: Antonio CIMA