Le Castella - voglia di autonomia

Le Castella, voglia di autonomia
LE CASTELLA - Sono semplici, normali cittadini: albergatori, ristoratori, barman, dipendenti pubblici, professionisti, pensionati. Sono lavoratori che, dicono, si sono stancati della egemonia amministrativa e politica esercitata per anni dalle sinistre, prima, e dal centro-sinistra, dopo, e che intendono riappropriarsi del loro spazio politico e del loro ruolo all’interno della comunità castellese per contribuire, secondo i loro ideali ed i loro programmi, alla crescita economica e sociale del loro territorio. Sono politici che hanno seguito le vicende della loro cittadina e che, pur con qualche distinguo, si dichiarano insoddisfatti dei risultati che, in termini soprattutto di servizi per il turismo, l’attuale amministrazione è riuscita ad assicurare a Castella ed hanno capito che i problemi emersi anche nel corso della recente stagione turistica vanno aggrediti in maniera definitiva e che questo compito va assolto in prima persona senza più deleghe ad altri. ccontinua dopo le foto
Ma soprattutto hanno capito che questa problematica va affrontata nell’ambito di un processo politico che porti alla tanto ambita autonomia amministrativa di Castella che non è, sottolineano, un semplice cappello vuoto di contenuti ma è la strada maestra di un cammino che richiede responsabilità individuale e collettiva, partecipazione, consapevolezza dei propri doveri, un cammino per il quale essi, come in passato, più che in passato, ritengono di aver maturato le capacità e le competenze. In effetti l’aspirazione autonomistica dei castellesi affonda le sue radici già nel 1807, avvertono, e di recente esistono già ben due provvedimenti amministrativi volti al raggiungimento di questo obiettivo: una delibera del Consiglio comunale di Isola del 20-2-81 nella quale l’organismo cittadino sanciva la volontà di concedere, relativamente alle sue competenze, l’autonomia a Castella ed una proposta della giunta regionale, a guida dell’on. Dominianni, del 20-3-85 che avrebbe dovuto essere discussa in Consiglio regionale.
Insomma non si comincerebbe dal nulla ma la rivendicazione avrebbe un retroterra di aspirazioni e di atti amministrativi sui quali poggiare una nuova richiesta nel rispetto delle attuali norme regolatrici di questa materia. Questo gruppo di persone si colloca politicamente nell’area di centro-destra ed, in questo ambito, è deciso ad organizzare un movimento che si contrapponga con evidenza al centro-sinistra ma soprattutto che sia capace di durare nel tempo e non il solito fuoco di paglia che dura lo spazio di qualche giorno o di una campagna elettorale; una presenza, cioè, attiva tutto l’anno, che divenga punto di riferimento di tutti quei cittadini castellesi che per tanto tempo si sono sentiti orfani di un loro riferimento partitico locale; un soggetto politico che, nello svolgere la sua attività, in qualsiasi momento sia anche capace di raccogliere l’attenzione ed in consenso popolare sui temi più fortemente avvertiti nella cittadina, a cominciare dall’autonomia fino a finire ai problemi di tutti i giorni.
L’obiettivo-autonomia, rivendicano con orgoglio questi uomini del centro-destra, è stato un loro cavallo di battaglia da sempre. E su questo terreno non hanno mai trovato solidarietà negli esponenti del centro-sinistra che anzi hanno sempre svolto un ruolo di resistenza e addirittura di impedimento. Per questo motivo essi oggi accolgono con soddisfazione la conversione della sinistra all’obiettivo autonomia e rivolgono ai politici diessini e di centro un pressante invito ad unire gli sforzi perchè su questo terreno si possono certamente trovare spazi di collaborazione mentre sui problemi quotidiani ognuno marcerà seguendo la propria strada.
Con una riserva però: che per il centro-sinistra questa battaglia per l’autonomia non sia soltanto strumentale rispetto alla campagna elettorale della prossima primavera. Fermo restando, quindi, l’obiettivo unitario dell’autonomia, molti di loro nel frattempo esprimono preoccupazione per i problemi più concreti e giornalieri: la raccolta della spazzatura, la mancanza di acqua, la vicenda del depuratore, la mancata illuminazione del castello ecc... ed, in riferimento a questi temi, sentono che la loro attuale rappresentanza politica non è adeguata e da questa consapevolezza attingono ulteriori stimoli per promuovere in tempi brevi la costituzione di una sede della Casa delle libertà nella quale condurre in porto le battaglie di civiltà più urgenti. Nella prossima settimana si dovrebbero registrare le definitive decisioni.

ANTONIO VENTURA  www.ilcrotonese.it

Aggiungi commento

REGOLAMENTO SUI COMMENTI:
1- i commenti sono sottoposti a restrizioni
2- sono consentiti commenti su soggetti e fatti pubblici
3- saranno esclusi commenti e citazioni impropri di persone e ambiti privati
4- saranno escluse citazioni irridenti o non rispettose di commenti altrui
5- saranno esclusi commenti senza rilevanza di tema
6- è ammessa la forma satirica esclusivamente in relazione a contenuti pubblici
7- solo i commenti che la redazione riterrà conformi a quanto sopra saranno pubblicati

In Evidenza


AMANTEA, CALABRIA

 Bronzi-di-Riace
Calabria
101 luoghi
151 cose

 Calabria
La Calabria
raccontata con
video storici


 amantea-varette-2008
Amantea
Storia della Pasqua
Testi, video, foto,
commenti, riti, canti
 
 

 amantea matrice 3
 Amantea
Le 101 cose
 

amantea-venerdi-santo-varette-2013-corteo
Amantea
Diario dei Riti
e Usanze Religiose

amantea-chianura
 Borgochianura.it
Story


 amantea-isca
Amantea3.it
Story
 

amantea-Carnevale-2003
 
Amantea 
Il Carnevale

Testi, video, foto
raccolta di 15 anni

amantea raccolta reti
Marineria di Amantea
Mestieri, usi, costumi 

s-antonio-amantea
Rassegna storica
sulla festività di
Sant'Antonio

yt webiamo
34 video sul canale
YT Webiamo

yt antonio cima
83 video sul canale
YT Antoniocima

amantea fiera 2008
Storia della fiera
Testi, video, foto
raccolta di 10 anni

 amantea la ninna natale
Storia del Natale
Testi, video, foto

amantea-anziani
Dialetto Amanteano
500 parole desuete,
o pressochè dimenticate
o sconosciute ai più giovani

amantea chjanura-grotta
Eventi nel Borgo
video, foto, testi

pizzi-cu-ova
Dolci Pasquali

 amantea frittata carnevale
Enogastronomia

collegio-gesuiti
Edifici storici 

temesa logo
I Luoghi di Temesa



© Copyright  "Webiamo.it"  |  E-mail: info@webiamo.it  |  Webmaster: Antonio CIMA