Amantea Convivio Accademia Cucina

Le belle estati di anni recenti nel borgo antico
le qualificate serate d'intrattenimento
nei vicoli con l'Accademia Italiana della cucina
 Accademia Italiana della Cucina, Delegazione di Cosenza
(commento del Dr Franco De Luca  23-09-2012)

Grazie all’organizzazione del dott. Luigi Arone, accademico di Amantea, nello splendido scenario del Centro Storico di Amantea il 22 c.m., si è tenuto un interessantissimo convivio, che ha avuto per tema principale:

“CUCINA AMANTEANA E CUCINA LATINO-AMERICANA: aspetti in comune: dalla povertà degli ingredienti alla ricchezza delle pietanze.”

 
le foto del convivio
le foto delle pietanze

Era presente la Delegazione di Cosenza dell’Accademia Italiana della Cucina, presieduta dal presidente dott. prof. Francesco Menichini, nonché Accademici di altre Delegazioni, storici, studiosi, autorità e cittadini.

        Nel corso della serata ha avuto luogo il dibattito sul tema trattato e sono stati intervistati dal servizio TV , oltre al Presidente dell’Accademia, lo stesso Accademico Arone, i quali hanno evidenziato che Amantea non è solo “ CUCINA”, ma risplende del talento di alcuni personaggi, a volte non sempre noti agli stessi Amanteani, quali ad es. per citarne alcuni (chiedendo venia ad innumerevoli altri non citati):

1) Luigi Aloe, grande ricercatore, collaboratore di Rita LEVI Montalcini;

2) Giulio Veltri, giovane giurista che ha bruciato le tappe di una luminosa carriera, ora Consigliere di Stato;

3) Rocco Bonavita, Rocchiniello per gli amici, scienziato tuttofare, ineguagliabile artista;

per non parlare di una illustre ospite, una grande artista, pittrice e scultrice di fama internazionale, Camilla THOMPSON De Martino, consorte dell’ambasciatore in Australia, Gianludovico De Martino, che viene ogni anno nel nostro paese con sede in via Indipendenza (ex palazzo De Liguori da loro acquistato e ristrutturato)

E’ seguita poi la fase in cui è stato possibile gustare i piatti tipici della tradizione di questo bellissimo paese, messi a confronto con quelli della cucina latino-americana.

         L’intento dell’Accademia è stato quello di proporre e favorire la conoscenza dei prodotti alimentari ed enogastronomici antichi, dando un contributo, se pure modesto, ai fini della valorizzazione del nostro territorio e delle sue tradizioni, mediante l’assaggio di alcuni piatti tipici locali, che sono stati predisposti in gran parte dalle famiglie del luogo.

         Ciò che preme maggiormente all’Accademia è non solo tutelare la qualità dei prodotti che vengono tramandati, e per giunta oralmente, da generazione in generazione, ma evidenziare altresì la genialità degli autori (dal latino autore, deriv. di augere “ far crescere”.) che sono capaci di coniugare la povertà degli ingredienti con la ricchezza dei piatti, divulgando, rendendo noto e diffondendo la scienza “del gusto” facendo comprendere come si possa ottenere la creazione di piatti dai sapori, colori, profumi inimitabili da misere sostanze.

         Così facendo si riesce a salvaguardare, custodire e proteggere le nostre tradizioni nonché ad incentivare una sana e corretta alimentazione, nel contesto della riscoperta degli antichi costumi popolari.

         E’ bene evidenziare, infine, la seduzione del cibo latino-americano, l’afrodisiaco cibo amanteano, composto da diversi piatti ( dolci con il miele, pasta con la mollica, formaggi vari) che trovano origine da diversi popoli a cominciare dall’antica Grecia..

         Nel corso dei secoli le nostre ave appresero parole usanze e “ricette” dai Bruzi, dai Romani, dai Normanni,dagli Arabi, dagli Spagnoli, dai Francesi, dai Napoletani e dai Siciliani, e tutto adottarono al loro gusto, spesso semplificando gli ingredienti, utilizzando sempre la varietà dei prodotti offerti dalla loro terra e dal loro mitico mare, esaltando le pietanze più umili col piccante del peperoncino e con gli aromi del finocchio selvatico, del basilico e dell’origano, qui sempre rigogliosi. Così dall’incontro di popoli e di culture diversi nacque la civiltà della nostra mensa ora sapientemente semplice ora festosamente ricca.

         Ma ciò che è interessante è lo scoprire che oggigiorno nella cucina venezuelana ed argentina si rinvengono diverse influenze della cucina amanteana.

Aggiungi commento

REGOLAMENTO SUI COMMENTI:
1- i commenti sono sottoposti a restrizioni
2- sono consentiti commenti su soggetti e fatti pubblici
3- saranno esclusi commenti e citazioni impropri di persone e ambiti privati
4- saranno escluse citazioni irridenti o non rispettose di commenti altrui
5- saranno esclusi commenti senza rilevanza di tema
6- è ammessa la forma satirica esclusivamente in relazione a contenuti pubblici
7- solo i commenti che la redazione riterrà conformi a quanto sopra saranno pubblicati

In Evidenza


AMANTEA, CALABRIA

 Bronzi-di-Riace
Calabria
101 luoghi
151 cose

 Calabria
La Calabria
raccontata con
video storici


 amantea-varette-2008
Amantea
Storia della Pasqua
Testi, video, foto,
commenti, riti, canti
 
 

 amantea matrice 3
 Amantea
Le 101 cose
 

amantea-venerdi-santo-varette-2013-corteo
Amantea
Diario dei Riti
e Usanze Religiose

amantea-chianura
 Borgochianura.it
Story


 amantea-isca
Amantea3.it
Story
 

amantea-Carnevale-2003
 
Amantea 
Il Carnevale

Testi, video, foto
raccolta di 15 anni

amantea raccolta reti
Marineria di Amantea
Mestieri, usi, costumi 

s-antonio-amantea
Rassegna storica
sulla festività di
Sant'Antonio

yt webiamo
34 video sul canale
YT Webiamo

yt antonio cima
83 video sul canale
YT Antoniocima

amantea fiera 2008
Storia della fiera
Testi, video, foto
raccolta di 10 anni

 amantea la ninna natale
Storia del Natale
Testi, video, foto

amantea-anziani
Dialetto Amanteano
500 parole desuete,
o pressochè dimenticate
o sconosciute ai più giovani

amantea chjanura-grotta
Eventi nel Borgo
video, foto, testi

pizzi-cu-ova
Dolci Pasquali

 amantea frittata carnevale
Enogastronomia

collegio-gesuiti
Edifici storici 

temesa logo
I Luoghi di Temesa



© Copyright  "Webiamo.it"  |  E-mail: info@webiamo.it  |  Webmaster: Antonio CIMA