Amantea dopo la tragedia di via Dogana

AMANTEA il giorno dopo la tragedia della morte di Madre e figlio
- E’ ancora attonita la città, il giorno dopo la tragedia consumatosi all’interno dell’abitazione di via Dogana. Quel civico 229, posto al lato dell’uscio della casa, caratterizzata da tre balconcini al primo piano e tre finestre al piano terra, dove due vite si sono interrotte in modo così drammatico, rimarrà a lungo impresso nella memoria degli amanteani.

Del resto, nonostante la vita molto riservata, Francesco Pati e la madre, Carmela Popolato, erano piuttosto conosciuti. Le dinamiche del tragico evento, almeno in gran parte, sembrano confermare che l’omicidio-suicidio si sarebbe consumato in un contesto che vedeva l’uomo in una situazione di disagio psicologico e completamente impegnato nell’assistenza dell’anziana congiunta, oramai per buona parte del tempo costretta a letto, acciaccata dagli anni e dalla recrudescenza di alcune malattie geriatriche e, dunque, bisognosa di assistenza continua. Francesco passava intere giornate a fare le faccende di casa, aiutato per qualche ora dalla cugina, come lei stessa ci ha riferito ieri, che vive a qualche metro distanza e che è stata la prima ad accorgersi che il silenzio sospetto che proveniva dall’abitazione della zia, durato per tutta la giornata di lunedì, era inusuale e preoccupante.

«ll contesto sembra ora mai piuttosto chiaro - ci ha confermato, in effetti, il dottor Bruno Giordano, procuratore della Repubblica di Paola. E’ stata disposta l’autopsia sui due corpi per delineare in modo più preciso la dinamica degli eventi, ma non ci sono dubbi sul fatto che tutto si sia realizzato all’interno dell’abitazione e nell’ambito del nucleo familiare». E, in effetti, l’assenza di qualsiasi infrazione dall’esterno aveva subito fatto comprendere che l’autore del gesto inconsulto non poteva che essere Francesco Pati. Quando invece l’omicidio e il successivo suicidio, avvenuto con ogni probabilità a di-stanza di una manciata di secondi l’uno dall’altro, si siano consumati, sarà la prima risposta che gli esami autoptici, che fino alla tarda serata di ieri non erano stati ancora effettuati, potranno dare. Ma in ogni caso gli inquirenti presumono che il tutto sia avvenuto nella notte tra domenica e lunedì, almeno 12 ore prima del ritrovamento dei due cadaveri, da parte dei carabinieri di Amantea, avvenuto intorno alle 17,30 di lunedì: quello della madre, trovata a letto colpita da un colpo calibro 12 al viso, e quello del figlio, che subito dopo aver premuto il grilletto all’indirizzo dell’anziana ha, verosimilmente, infilato le canne del fucile in bocca per fare ancora una volta fuoco.

Indiscrezioni, poi, parlano del ritrovamento, nell’abitazione, di alcuni farmaci antidepressivi di cui, verosimilmente faceva uso proprio Francesco Pati. Tutto fa pensare, insomma, che la volontà del Pati fosse quella di porre fine alla sfortunata esistenza della madre, che aveva perso il marito e un altro figlio quattro anni fa, e alla sua, contrassegnata da un malessere interiore che forse lo ha accompagnato per tantissimi anni.
di RINO MUOIO Il Quotidiano della Calabria 26-09-2012

In Evidenza


AMANTEA, CALABRIA

 Bronzi-di-Riace
Calabria
101 luoghi
151 cose

 Calabria
La Calabria
raccontata con
video storici


 amantea-varette-2008
Amantea
Storia della Pasqua
Testi, video, foto,
commenti, riti, canti
 
 

 amantea matrice 3
 Amantea
Le 101 cose
 

amantea-venerdi-santo-varette-2013-corteo
Amantea
Diario dei Riti
e Usanze Religiose

amantea-chianura
 Borgochianura.it
Story


 amantea-isca
Amantea3.it
Story
 

amantea-Carnevale-2003
 
Amantea 
Il Carnevale

Testi, video, foto
raccolta di 15 anni

amantea raccolta reti
Marineria di Amantea
Mestieri, usi, costumi 

s-antonio-amantea
Rassegna storica
sulla festività di
Sant'Antonio

yt webiamo
34 video sul canale
YT Webiamo

yt antonio cima
83 video sul canale
YT Antoniocima

amantea fiera 2008
Storia della fiera
Testi, video, foto
raccolta di 10 anni

 amantea la ninna natale
Storia del Natale
Testi, video, foto

amantea-anziani
Dialetto Amanteano
500 parole desuete,
o pressochè dimenticate
o sconosciute ai più giovani

amantea chjanura-grotta
Eventi nel Borgo
video, foto, testi

pizzi-cu-ova
Dolci Pasquali

 amantea frittata carnevale
Enogastronomia

collegio-gesuiti
Edifici storici 

temesa logo
I Luoghi di Temesa



© Copyright  "Webiamo.it"  |  E-mail: info@webiamo.it  |  Webmaster: Antonio CIMA