Calabria che si sgretola sotto la pioggia che fare?

Salvatore Veltri: Il dissesto idrogeologico della Calabria
Dei disastri provocati dalle acque piovane in Calabria sembra che nessuno ne parli più; sembrano storie vecchie già raccontate; oltretutto “anche se non interessa a nessuno, a quando sembra!” nell’aria riecheggiano sempre le stesse e le solite frasi di ricerca (per colpa di chi – chi – chicchirichi ”Zucchero Fornaciari”) dei colpevoli di quando è avvenuto e di quello che può avvenire; dopo che tutto succede le urla, le urla di scandali per l’ennesima catastrofe annunciata, di nuove tragedie che si potevano evitare ecc…. Il classico quadro della vecchia Italia si ripete, si fanno denunce su denunce senza capire da cosa tutto questo deriva.

Ed eccoci arrivare al cosi tanto citato “dissesto idrogeologico” politici, tecnici rispiegano, , cos’è il dissesto Idrogeologico, fanno sproloqui del degrado del territorio collinare, un tempo intensamente vissuto e sfruttato, oggi abbandonato……..si parla e si dice che dello sfruttamento passato di queste colline oggi restano solo testimonianze di sistemazioni agrarie precarie, prive di manutenzioni e quindi non più idonei a l'assetto del territorio ecc…….; dopo di che si iniziano a impiantare tavoli di studio di prevenzione del dissesto idrogeologico sperando di individuare l’approccio geologico e ingegneristico opportuno per risolvere il problema (e vai con le palanche). In conclusione si arriva alla costruzione di costose e impattanti opere idrauliche e di contenimento, concentrate lungo i costoni collinari; anche se non proprio sufficienti a contrastare il dissesto, arrivare a questo punto a mio avviso si può dire che si è a buon punto.

Tutto questo naturalmente non è solo una realtà Calabrese; sotto il profilo del dissesto idrogeologico, la situazione in Italia resta grave: dal 60 al 80% dei Comuni ha almeno un'area ad alto rischio di frane e alluvioni sul proprio territorio, fra questi purtroppo regioni come Calabria e altre poche, questa percentuale di comuni sfiora il 100%. L'allarme era stato lanciato da un po’ di tempo fa’, dal Presidente del consiglio nazionale dei geologi, nel corso di alcuni forum degli ordini regionali della professione tenutosi a Firenze. (personalmente non so fin quando questo sia vero visto gli ultimi eventi catastrofici di alcuni paesi lombardi se non trentini o valdostani),comunque fin qui possiamo dire siamo Italiani; anzi direi fra i migliori, siamo in passo avanti abbiamo già avuto il tavolo di lavoro, abbiamo avuto lo sproloquio politichese e tecnico, abbiamo avute le accuse ecc…

Ma!!!!!! “ogni qualvolta esprimo un parere sulla mia amata Calabria spontaneamente l’espressione – ma - determina la mia opinione” mentre a luglio di quest’anno qualcuno si spendeva con insistenza che era necessario la costruzione del ponte sullo stretto di Messina; in Amantea si parlava di un ascensore che accompagnava il turista da Amantea marina ad Amantea storica e di quant’altro innovativo possa esserci ben venga; nessuno si esprimeva in merito alle frane e ai problemi che queste hanno provocato e possono provocare agli abitanti e alla cittadina tutta.

Nello stesso periodo con esattezza il 27 luglio una frana in prov. di Brescia ha riversato ben oltre 250 mila metri cubi di  acqua e terra, di acqua e tronchi, di acqua e sassi. sulla vecchia Ss 42 del Tonale, isolando parzialmente per due giorni (sabato e domenica) una frazione di poco più di 35/40 abitanti chiamata Rino frazione di Sonico , comune di poco più di 1100 abitanti; il sindaco lunedì mattina al municipio di Sonico, ha convocato un tavolo di confronto alla presenza delle autorità politiche della Provincia di Brescia e Regione Lombardia, spalleggiate dalle loro équipe di tecnici ed esperti. Un'ora di confronto schietto e serrato, ha tirato i cordoni della discussione, deliberando per un ponte militare provvisorio che attraversi il fiume e colleghi la frazione al comune, l'innalzamento degli argini del fiume, la costruzione del nuovo ponte definitivo che verrà posato ad un'altezza di 2 metri più su rispetto al fronte della colata del 27 luglio. Per finire sul piatto la Provincia e la Regione hanno messo quasi 4 milioni di euro: 1,3 milioni destinati ai lavori di svaso della valle e al monitoraggio, 2 milioni per la costruzione del nuovo ponte definitivo e 600mila euro recuperati dalla Provincia per effettuare i lavori di scavo nella piana della valle a ridosso della Statale 42 e per lo svaso e il potenziamento della briglia a monte della valle.

Sapete qual è il bello………… che il ponte militare è percorribile dal 18 agosto, i margini del fiume sono giunti ad una altezza di ben 10 metri, il letto del fiume e ripulito, i lavori del nuovo ponte definitivo sono iniziati il 24 agosto. La Ss42 è stata aperta il 28 luglio alle ore 23.00 l’ora che con la mia macchina mi avviai al viaggio delle mie ambite vacanze in terra natia.   lascio a voi le considerazioni!

Chiedo scusa della mia schiettezza, ma il leggere che ancora oggi un politico calabrese, per quelli che sono i tempi, continua, come in un mosaico, ogni giorno, un pezzo per volta, a costruire uno specchio per allodole mi fa rabbia. Prima la Calabria digitale, qualche giorno fa i Revisori dei Conti, oggi i comitati pro….ecc.; volevo evidenziare che i revisori vanno retribuiti; che attuare la spending review in alcune realtà oggi è un dovere di un qualsiasi politico nel rispetto dei lavoratori e dei cittadini tutti, e infine volevo portare a conoscenza a chi non lo sapesse che i revisori dei conti hanno il solo compito di verificare l’entrate e l’uscite   delle amministrazione e che i conti tornano non possono entrare in merito a nessuna voce ne tanto meno intervenire su di queste…… vedesi l’esempio Lazio.

Veltri Salvatore 27-09-2012

In Evidenza


AMANTEA, CALABRIA

 Bronzi-di-Riace
Calabria
101 luoghi
151 cose

 Calabria
La Calabria
raccontata con
video storici


 amantea-varette-2008
Amantea
Storia della Pasqua
Testi, video, foto,
commenti, riti, canti
 
 

 amantea matrice 3
 Amantea
Le 101 cose
 

amantea-venerdi-santo-varette-2013-corteo
Amantea
Diario dei Riti
e Usanze Religiose

amantea-chianura
 Borgochianura.it
Story


 amantea-isca
Amantea3.it
Story
 

amantea-Carnevale-2003
 
Amantea 
Il Carnevale

Testi, video, foto
raccolta di 15 anni

amantea raccolta reti
Marineria di Amantea
Mestieri, usi, costumi 

s-antonio-amantea
Rassegna storica
sulla festività di
Sant'Antonio

yt webiamo
34 video sul canale
YT Webiamo

yt antonio cima
83 video sul canale
YT Antoniocima

amantea fiera 2008
Storia della fiera
Testi, video, foto
raccolta di 10 anni

 amantea la ninna natale
Storia del Natale
Testi, video, foto

amantea-anziani
Dialetto Amanteano
500 parole desuete,
o pressochè dimenticate
o sconosciute ai più giovani

amantea chjanura-grotta
Eventi nel Borgo
video, foto, testi

pizzi-cu-ova
Dolci Pasquali

 amantea frittata carnevale
Enogastronomia

collegio-gesuiti
Edifici storici 

temesa logo
I Luoghi di Temesa



© Copyright  "Webiamo.it"  |  E-mail: info@webiamo.it  |  Webmaster: Antonio CIMA