Mario Pizzino L'amministrazione comunale di Amantea con la Legalità

Mario Pizzino consigliere delegato alla Legalità:
L'Amministrazione comunale di Amantea è da tempo impegnata su varie attività in favore di una crescità della Legalità

Sembra che sia stata messa in atto una strategia allo scopo di far saltare quei rapporti collaborativi tra amministrazione comunale e forze imprenditoriali per la rinascita del paese, già profondamente martoriato dalla grave crisi economica e lavorativa.

L’Amministrazione comunale, sin dal suo insediamento, ha sempre privilegiato il confronto e la concertazione e mai lo scontro con le forze produttive e sociali cittadine.

Molteplici le iniziative, in tema di educazione alla Legalità, intraprese dall’Ente comune: nelle sedi istituzionali (Municipio) con la partecipazione dell’on. Crocetta, europarlamentare e neo governatore della Sicilia, e del Presidente della Commissione regionale contro la ‘ndrangheta on. Salvatore Magarò; in Piazza Calavecchia, con la presenza di Don Giacomo Panizza, esempio di una Chiesa militante e in prima linea contro le mafie; negli istituti scolastici, con l’intervento del magistrato Ingroia, al fine di far crescere in ogni studente e in ogni cittadino il senso della Legalità e dell’onestà, quali valori premianti per la costruzione di una vera società giovane, sana e libera.

Molto importante anche il supporto istituzionale per la nascita del “Coordinamento delle associazioni contro la ‘ndrangheta”, avente come obiettivi dichiarati la lotta al malaffare, attraverso attività culturali e sociali, e l’avvicinamento delle giovani generazioni alle scelte politiche.

L’impegno dell’amministrazione comunale deve essere la tutela di tutti i cittadini e delle forze sane della città, attraverso la creazione di una rete istituzionale costituita da più enti pubblici e dai rappresentanti di tutte le forze sociali. Solo attraverso la comunicazione e lo scambio di opinioni, di proposte ed idee, si riescono ad elaborare strategie capaci di scardinare atti delinquenziali e comunque la criminalità organizzata. Si solleciterà, a tal proposito, la convocazione del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica da parte di S.E. il Prefetto di Cosenza e terremo un Consiglio Comunale aperto al fine di dare una risposta immediata a tutti coloro che negli ultimi tempi, nella mostra amata città, sono stati oggetto di gravi e vili atti intimidatori.

Per un contrasto reale alla criminalità occorre la creazione, da parte delle associazioni di categoria e degli enti pubblici, di un fondo di solidarietà in favore di coloro che sono state vittime di estorsione e per questo hanno subito danni. E’ inoltre necessario rendere operativa la cosiddetta white list nella quale far confluire tutte quelle imprese locali virtuose a cui assegnare il cosiddetto rating di legalità, e quindi un privilegio nell’ambito dell’esecuzione dei lavori e forniture appaltati dal Comune.

Bisogna operare tutti assieme per far trionfare i valori dell’onestà, della libertà dell’iniziativa privata, della trasparenza e della meritocrazia. La targa apposta all’ingresso della Casa Comunale testimonia proprio questi sentimenti, che devono essere impressi nei cuori di tutte le persone perbene ed in particolar modo degli amministratori locali che gestiscono la cosa pubblica e che compiono quotidianamente delle scelte politiche.

La solidarietà alle vittime del crimine nella nostra città non viene esternata come un semplice atto formale, ma come un forte sentimento di vicinanza e di compartecipazione costante. Le istituzioni non devono essere viste distanti dai problemi e, ancora peggio, in modo conflittuale. Il malaffare alligna e trova terreno fertile proprio da questo modo di pensare.

L’Ente Comune - fortemente preoccupato, al pari degli onesti cittadini colpiti, per l’escalation degli atti intimidatori - crede nelle capacità e nella tenacia delle Forze dell’Ordine ed auspica la creazione di un’apposita task force avente caratteristiche particolari di intelligence.

Gli amministratori locali sono vicini a tutti i cittadini onesti, che non devono affatto sentirsi soli, e contro tutte le forme criminali che tentano di limitare la libertà dell’iniziativa privata - sancita dall’art.41 della nostra Carta Costituzionale - minando la serenità di chi lavora onestamente.

 

                   Dott. Mario Pizzino

                                                                           Consigliere comunale con delega alla Legalità

In Evidenza


AMANTEA, CALABRIA

 Bronzi-di-Riace
Calabria
101 luoghi
151 cose

 Calabria
La Calabria
raccontata con
video storici


 amantea-varette-2008
Amantea
Storia della Pasqua
Testi, video, foto,
commenti, riti, canti
 
 

 amantea matrice 3
 Amantea
Le 101 cose
 

amantea-venerdi-santo-varette-2013-corteo
Amantea
Diario dei Riti
e Usanze Religiose

amantea-chianura
 Borgochianura.it
Story


 amantea-isca
Amantea3.it
Story
 

amantea-Carnevale-2003
 
Amantea 
Il Carnevale

Testi, video, foto
raccolta di 15 anni

amantea raccolta reti
Marineria di Amantea
Mestieri, usi, costumi 

s-antonio-amantea
Rassegna storica
sulla festività di
Sant'Antonio

yt webiamo
34 video sul canale
YT Webiamo

yt antonio cima
83 video sul canale
YT Antoniocima

amantea fiera 2008
Storia della fiera
Testi, video, foto
raccolta di 10 anni

 amantea la ninna natale
Storia del Natale
Testi, video, foto

amantea-anziani
Dialetto Amanteano
500 parole desuete,
o pressochè dimenticate
o sconosciute ai più giovani

amantea chjanura-grotta
Eventi nel Borgo
video, foto, testi

pizzi-cu-ova
Dolci Pasquali

 amantea frittata carnevale
Enogastronomia

collegio-gesuiti
Edifici storici 

temesa logo
I Luoghi di Temesa



© Copyright  "Webiamo.it"  |  E-mail: info@webiamo.it  |  Webmaster: Antonio CIMA