le polemiche sul locale degli Emigranti

Il “locale” della discordia della piazzetta degli Emigranti
Quando Eris lanciò la mela provocando la contesa tra Era, Afrodite e Atena non poteva certo pensare che alcuni millenni a seguire la cosa si sarebbe ripetuta nella nuova Temesa che di quel tempo è figlia. La sfida fu vinta da Afrodite che pare non esistere nell’era che scontiamo.
Ritorniamo ai nostri giorni ed entriamo nella Quaestiones finitae.
Il 6 agosto 2012 viene inaugurata, lungo la centralissima via Margherita, una piazzetta dedicata agli emigranti, con verde, panchine e un locale con ampia svetrata. Grande apprezzamento degli amanteani per tale spiazzo diventato riferimento dei giovani.

continua dopo le foto delle fasi di costruzione
 
Il buon senso fa ritenere che l’edificio -per collocazione, dimensione e forma- sia destinato a funzioni di promozione del territorio, del turismo, delle attività produttive, della cultura, delle tradizioni.
Succede però che, l’amministrazione comunale, non essendosi ingraziato Pluto -dio greco della ricchezza- si trovi senza le risorse necessarie ad attivare quel vano che rimane li vuoto da ormai quattro mesi. Avendo raschiato il barile fino alla vernice, il dio dei numeri comunali –tal Tempum alias Sabatinum- difficilmente potrà ovviare, nemmeno chiedendo il sostegno di Hermes –dio dell’inganno- nonchè figlio di Zeus e della ninfa Maia.
Trovandosi il box nello stato di vacatio, è successo che la coalizione di centrosinistra ha chiesto in uso quel locale, per alcuni giorni, per raccogliere le iscrizioni alle primarie.
Da più parti ne sono scaturiti tuoni, lampi, fulmini e saette tali da far sminuire Zeus pur sostenuto da Vulcano.
In pratica è’ scoppiata una piccola guerra che, restando sull’humus del tema, la chiameremo di Terina anziché di Troia.

Riprendendo il senno riflettiamo su cosa sia possibile fare in questo abitacolo di vetro.
La cosa ovvia sarebbe quella di far diventare il locale la sede dell’ufficio comunale del turismo.
Cosa occorre per realizzarlo e mantenerlo?
a) Arredare il locale, attrezzarlo come si conviene con accessori e strumentazioni del tempo.
b Produrre svariati elementi cartacei e digitali di promozione del territorio.
c) Una presenza se non fissa almeno ricorrente (d’estate con copertura d’orario prolungato); persone preparate in materia, con la conoscenza di più lingue.
Quanto costa ciò? Cifre al momento introvabili nel bilancio comunale.
Nella maggior parte delle località turistiche tali strutture vengono affidate alla Pro-loco.
Allora come si può ovviare?
Recita un adagio dialettale:”s’un po jiri all’iertu va allu penninu”.
Non resta che coinvolgere il volontariato.
Ad Amantea risultano catalogate oltre 50 associazioni, ma pare che quelle esistenti siano circa 80.
Chi è abituale camminatore del sentiero associativo amanteano è orientato a non farsi eccessive illusioni. La stragrande maggioranza delle associazioni di Amantea è pressoché invisibile. Alcune si evidenziano occasionalmente, spesso una sola volta all’anno, in determinate ricorrenze.
Quante sono quelle disponibili ad impegnarsi in tale mansione?
Di queste quante sono realmente strutturate e organizzate per farvi fronte?
Quali parametri adottare per stabilire se una associazione può assolvere realmente tale compito?
Quelle più attive hanno un taglio specifico: su tematiche di cultura sociale o di attivismo ambientale o puramente assistenziali, forse non propense a tal cimento.
Da tener presente che stiamo parlando di una attività che richiede continuità che, sappiamo bene, non è la caratteristica che esalta Chiazzitani e Tavernuoti (lo è certamente per i Camporesi che immagino impegnati nella frazione).
Il quadro apparente non deve scoraggiare e bisogna provarci.
Provo a immaginare cosa si dovrebbe fare in un contesto organizzato: secondo qualcuno si fa peccato a pensar male, ma non a sognare.
La cosa va governata, ovviamente, dall’amministrazione comunale che deve “chiamare l’appello” delle associazioni che ritengano di poter sostenere tale impegno. Ogni associazione deve dichiarare ciò che intende fare, come farlo, con quali risorse, elencando ciò che ha prodotto in passato a conferma dei risultati ottenuti e delle esperienze maturate. Una volta censiti i soggetti disponibili il comune deve valutare il peso che ogni richiedente può sostenere. Naturalmente la fiducia va garantita a tutti concedendo filo per quanto si è in condizione di tessere.
L’amministrazione deve stilare un calendario con spazi e date cicliche da assegnare in base alle valutazioni di cui sopra. So bene che tra il dire e il fare…
Se il coinvolgimento delle associazioni dovesse risultare non sufficiente, o addirittura irrealizzabile, si potrebbero coinvolgere organizzazioni private compatibili con le finalità promozionali del territorio. In tal caso bisognerebbe approntare una sorta di regolamento a salvaguardia delle finalità pubbliche complessive. Tale ipotesi richiederebbe approfondimenti e valutazioni di altro livello da sviluppare se ciò dovesse verificarsi.
Una terza ipotesi sarebbe quella di coinvolgere i comuni del comprensorio avviando quella collaborazione utile al marchio Temesa di cui il locale potrebbe diventare snodo informativo.
Ho provato a dire la mia, altri si esprimano in proposito.
Sarebbe irrazionale non utilizzare una struttura che per collocazione e presentabilità potrebbe favorire la crescita d’immagine cittadina.
Antonio Cima 05-12-2012

In Evidenza


AMANTEA, CALABRIA

 Bronzi-di-Riace
Calabria
101 luoghi
151 cose

 Calabria
La Calabria
raccontata con
video storici


 amantea-varette-2008
Amantea
Storia della Pasqua
Testi, video, foto,
commenti, riti, canti
 
 

 amantea matrice 3
 Amantea
Le 101 cose
 

amantea-venerdi-santo-varette-2013-corteo
Amantea
Diario dei Riti
e Usanze Religiose

amantea-chianura
 Borgochianura.it
Story


 amantea-isca
Amantea3.it
Story
 

amantea-Carnevale-2003
 
Amantea 
Il Carnevale

Testi, video, foto
raccolta di 15 anni

amantea raccolta reti
Marineria di Amantea
Mestieri, usi, costumi 

s-antonio-amantea
Rassegna storica
sulla festività di
Sant'Antonio

yt webiamo
34 video sul canale
YT Webiamo

yt antonio cima
83 video sul canale
YT Antoniocima

amantea fiera 2008
Storia della fiera
Testi, video, foto
raccolta di 10 anni

 amantea la ninna natale
Storia del Natale
Testi, video, foto

amantea-anziani
Dialetto Amanteano
500 parole desuete,
o pressochè dimenticate
o sconosciute ai più giovani

amantea chjanura-grotta
Eventi nel Borgo
video, foto, testi

pizzi-cu-ova
Dolci Pasquali

 amantea frittata carnevale
Enogastronomia

collegio-gesuiti
Edifici storici 

temesa logo
I Luoghi di Temesa



© Copyright  "Webiamo.it"  |  E-mail: info@webiamo.it  |  Webmaster: Antonio CIMA