Amantea - On. Pirillo - progetti giovani: imparare a presentarsi

On. Mario Pirillo 29-03-2012
pirillo-mario
Imparare a presentarsi bene

La presentazione è essenziale per cominciare a lavorare presso una OI. Essa avviene generalmente tramite un Curriculum Vitae che riassume le esperienze e qualità professionali. Fondamentali sono le referenze, che hanno lo scopo di raccogliere quelle informazioni a vostro riguardo che non sono contenute nel CV. Il giudizio espresso dai referenti, sarà un dato importante per il datore di lavoro che avrà più elementi per giudicare le competenze personali e professionali. Nelle referenze è consigliabile indicare: datori di lavoro, tutors di stages, formatori, professori universitari. All’estero, l’azienda interessata al profilo professionale di un candidato, fa molto uso dei contatti delle referenze. Quindi sicuri, sinceri e coraggiosi!

Curriculum Vitae

Redigere con cura il CV: presentare le qualificazioni e competenze in modo chiaro e logico, per valorizzare i punti forti. Non si deve trascurare nessun dettaglio, né nel merito, né nella forma.
Concentrarsi sull’essenziale: Il CV deve essere breve, in genere 2 pagine. Concentrarsi sulle informazioni che danno un valore aggiunto alla candidatura: non occorre per questo menzionare una vecchia esperienza professionale o senza alcun rapporto con la vostra candidatura.
Adeguare il CV in funzione dell’impiego da cercare: rileggere sistematicamente il Curriculum prima di inviarlo ad un datore di lavoro per verificare che corrisponda al profilo richiesto: Ottenere informazioni sull’azienda interessate per meglio adattare il proprio profilo, è sicuramente un’ottima cosa.
Rispettare le strutture del modello: L’Europass permette di presentare le qualifiche, attitudini e competenze in modo logico: - informazioni personali; - descrizione dell’esperienza professionale; - descrizione del percorso educativo e formativo; - descrizione dettagliata delle competenze acquisite nel corso del percorso formativo. NOTA: stampare il CV in carta bianca, mantenere il font di caratteri e l’impaginazione, evitare di scrivere frasi intere sottolineate, maiuscole o in grassetto, evitare che una voce sia a cavallo su 2 pagine.
Chiari e Coincisi: La lettura del CV deve permettere al reclutatore di conoscere il profilo in pochi secondi, perciò: - frasi brevi; - elementi principali della formazione e professione; - eliminate tutte le voci su cui non si ha nulla da dire.
Per facilitare la redazione di questo documento di presentazione consultare il sito: http://europass.cedefop.europa.eu/europass/home/vernav/Europass+Documents/Europass+CV.csp?loc=it_IT
Prima, uno stage all’estero
Il Programma Leonardo Da Vinci
Questo programma nasce nel 1995 da una decisione del Coniglio d’Europa. L’obiettivo principale del progetto è quello di incentivare la cooperazione transnazionale, di sviluppare l’innovazione e la “dimensione europea” dei sistemi e delle prassi di formazione professionale al fine di promuovere un “Europa della conoscenza”. Gli obiettivi generali sono 3:
- promozione dell’abilità e competenze, in particolare dei giovani, nella formazione iniziale;
- miglioramento della qualità della formazione lungo tutto l’arco della vita;
- potenziamento del contributo al processo innovativo;
La borsa Leonardo da Vinci copre alcuni costi, quali:
- preparazione culturale e pedagogica; - costi di trasporto verso la destinazione del tirocinio; - copertura assicurativa per tutta la durata; - corso di lingua nel Paese di destinazione; - vitto e alloggio; - inserimento nell’organizzazione ospitante e tutoraggio; - assistenza da parte dell’organizzazione di invio; - documenti di certificazione. Possono candidarsi: studenti iscritti presso istituti d’istruzione superiore, e giovani neolaureati in fase d’inserimento nel mercato del lavoro. Il Programma Leonardo da Vinci in Italia è coordinato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e dal Ministero dell’Istruzione, che sia avvalgono dell’assistenza dell’ISFOL (www.programmaleonardo.net).
Tirocini della fondazione CRUI
La fondazione CRUI è l’ente che affianca la Conferenza dei rettori delle Università Italiane nella gestione delle attività mirate all’innovazione del sistema universitario nazionale.
La Fondazione promuove e gestisce i programmi di stage e tirocinio con gli enti seguenti:
- ASI – Agenzia spaziale Italiana;
 - Assocamerestero – Università Italiane: per studenti o neolaureati di effettuare uno stage nelle Camere di Commercio all’estero (www.assocamerestero.it);
 - Bipielle.Net Area Banca – Università Italiane: per candidati coinvolti in periodi di formazione e lavoro presso le agenzie di Promotori finanziari Banca BIPIELLE.NET, ubicate nelle regioni Lazio, Campania e Abruzzo;
- Agenzia del Demanio – Università Italiane; - ENAC – Ente Nazionale per l’Aviazione Civile; - ENEA – Ente per le Nuove Tecnologie, l’Energia e l’Ambiente;
Ministero degli Affari esteri – Università Italiane: l’opportunità di effettuare un periodo di formazione presso il Ministero, le sue rappresentanze diplomatiche, gli uffici consolari;
- Ministero delle Attività Produttive – Università Italiane: l’opportunità di effettuare un periodo di formazione presso la sede centrale e le sedi periferiche del Ministero stesso;
- MEF – Ministero dell’Economia e Finanza: dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato;
- Scuola Superiore dell’Economia e delle Finanze – Università Italiane;
I bandi sono pubblicati al sito della Fondazione: www.fondazionecrui.it, voce tirocini e stage.
Per maggiori informazioni scrivere a: Fondazione CRUI – Piazza Rondanini, 48 – 00186 – ROMA.
La ricerca dello stage all’estero
Prima di tutto bisogna attivare una ricerca mirata dell’azienda o dell’ente che maggiormente ci interessa. Stipulare con l’azienda un accordo dal quale risulti un impegno formale a fornire tutta la documentazione necessaria alla nostra Università per il successivo riconoscimento dello stage. Creare in collaborazione con l’azienda una bozza del progetto di tirocinio che si intende svolgere. Ulteriori informazioni sui seguenti indirizzi:
- www.centrorisorse.org: riferimenti utili; - http://europa.eu/eu-life/education-training/index_it.htm: programma europeo Gioventù; - http://ec.europa.eu/eures/home.jsp?lang=it: portale europeo della mobilità professionale; - www.sportellostage.it: offre la possibilità ai giovani fino a 32 anni di effettuare stage presso aziende italiane ed estere.

 

In Evidenza


AMANTEA, CALABRIA

 Bronzi-di-Riace
Calabria
101 luoghi
151 cose

 Calabria
La Calabria
raccontata con
video storici


 amantea-varette-2008
Amantea
Storia della Pasqua
Testi, video, foto,
commenti, riti, canti
 
 

 amantea matrice 3
 Amantea
Le 101 cose
 

amantea-venerdi-santo-varette-2013-corteo
Amantea
Diario dei Riti
e Usanze Religiose

amantea-chianura
 Borgochianura.it
Story


 amantea-isca
Amantea3.it
Story
 

amantea-Carnevale-2003
 
Amantea 
Il Carnevale

Testi, video, foto
raccolta di 15 anni

amantea raccolta reti
Marineria di Amantea
Mestieri, usi, costumi 

s-antonio-amantea
Rassegna storica
sulla festività di
Sant'Antonio

yt webiamo
34 video sul canale
YT Webiamo

yt antonio cima
83 video sul canale
YT Antoniocima

amantea fiera 2008
Storia della fiera
Testi, video, foto
raccolta di 10 anni

 amantea la ninna natale
Storia del Natale
Testi, video, foto

amantea-anziani
Dialetto Amanteano
500 parole desuete,
o pressochè dimenticate
o sconosciute ai più giovani

amantea chjanura-grotta
Eventi nel Borgo
video, foto, testi

pizzi-cu-ova
Dolci Pasquali

 amantea frittata carnevale
Enogastronomia

collegio-gesuiti
Edifici storici 

temesa logo
I Luoghi di Temesa


{jcomments on}


© Copyright  "Webiamo.it"  |  E-mail: info@webiamo.it  |  Webmaster: Antonio CIMA