Rocco Alecce ricorda quel giorni di Biciclettando 2008

alecce-rocco Rocco Alecce ringrazia
Per per aver ricordato Biciclettando 2008

Apprendo con gratitudine dell'anniversario di Biciclettando, la singolare manifestazione ciclistica per allievi di scuole di Amantea.
Vale la pena ricordare che questa manifestazione sportiva - amatoriale, naque sotto l'ombrellone di un caldo agosto di un lontano 2002, quando insieme all'amico carissimo l'esimio Prof. Morelli Luigi (ora docente dell'ITC Mortati), decidemmo, noi per primi, di realizzare una cicloturistica  per i ragazzi del Liceo - Ipsia e Itis  (allora insieme) da svolgere grazie alla collaborazione  della mitica societa ciclistica "TIRRENIA", senza la quale nessuna delle varie edizioni si sarebbe potuta realizzare e, verso cui, va tutta la mia riconoscenza, unitamente alla importantissima collaborazione del Comune e di tanti amici appassionati di bicicletta appartenenti a diverse società ciclistiche della zona.
L'obiettivo della minifestazine è sempre stato quello di far riscoprire ai giovani le bellezze del territorio e dell'andar per bici  tramite una attività ricreativa e salutare, obiettivo ampiamente raggiunto e superato. Siamo l'unica scuola d'Italia ad aver realizzato una simile iniziativa.
Ad ogni edizione di"Biciclettando", hanno aderito centinaia di studenti, la trascorsa edizione, ha registrato la partecipazione di circa 700 giovani, anche se, purtroppo per l'anno in corso, per problemi di tempi ristretti e congiunture economiche molto probabilmente "Biciclettando" non ci sarà.
Ricordo, quando nel 2008, "Biciclettando"venne dedicata ai 4 giovanissimi ragazzi che persero la vita in maniera tragica in due drammatici incidenti stradali. Lo scok fu grande per la nostra comunità, come lo è ancora oggi.
Prima fu la volta di Gegè Massali, poi tocco a Francesco Sposaro, Andrea Giudo e Stefania Mazzotta.
Ricordo che con l'amico Rocco Pugliano andammo a chiedere ai genitori di Gegè, se potevamo dedicare al figlio l'edizione del 2008, i genitori erano contenti e, nell'occasione, ci rancontarono la loro tragedia. Noi ascoltammo con attenzione restando fortemente commossi e turbati per tutto il pomeriggio.
Ancora non era successa la tragedia  degli altri tre giovani, che arrivò come un fulmine a ciel sereno qualche settimana dopo, sconvolgendo tutti.
Approfitto di questo spazio, per ricordare che ancora adesso ci capita di vedere giovani che in maniera avventata, rispettano poco il codice della strada, diventanto un serio problema di incolumità pubblica, il fuoco della gioventù difficilmente permette di essere consapevoli dei rischi della strada e delle cavolate che si commettono, ma con la vita c'è poco da scherzare e, il sacrificio dei 4 rischia di diventre polvere di memoria ormai cancellato e sepolto.
Saluto i lettori e gli amici che leggeranno queste righe, e ringrazio l'amico Antonio Cima per il preziosissimo lavoro fatto dal suo sito.
R. Alecce 14-05-2012

 

Aggiungi commento

REGOLAMENTO SUI COMMENTI:
1- i commenti sono sottoposti a restrizioni
2- sono consentiti commenti su soggetti e fatti pubblici
3- saranno esclusi commenti e citazioni impropri di persone e ambiti privati
4- saranno escluse citazioni irridenti o non rispettose di commenti altrui
5- saranno esclusi commenti senza rilevanza di tema
6- è ammessa la forma satirica esclusivamente in relazione a contenuti pubblici
7- solo i commenti che la redazione riterrà conformi a quanto sopra saranno pubblicati

Commenti  

 
#3 rocco veltri 2012-05-14 02:01
hi rocco e' stato un gran piacere leggere il articolo riguardante pedalando si mamtiene in forma e tu come al solito esci pazzo per la bici . continua a pedalare e molti auguri e sei sempre un buon esempio per i giovani saluti tuo cugino dalla lontana america rocco veltri
Citazione
 
 
#2 Lucia 2012-05-13 23:52
è come avere il mondo in pugno perchè sono le tue gambe che ti spingono avanti senza un motore che gira e riempie l'aria di veleno,l'aria che respiriamo tutti ma che maltrattiamo per comodità.
Citazione
 
 
#1 Lucia 2012-05-13 23:51
Grande prof, continuate questa manifestazione per i ragazzi che non sanno più i tanti valori della gioventù ma soprattutto della vita semplice e quotidiana.Non sanno quanto è pericoloso sfrecciare nel traffico con i motorini senza rispetto delle norme,passando col rosso senza guardare se arrivano macchine e sperare sempre nella buona sorte.Tante volte io stessa ho dovuto coprire gli occhi e PREGARE che non arrivi nessuno, come penso molte persone si siano trovati a dover frenare di botto per un ragazzino che ti sbuca davanti e dover ringraziare qualche Santo lassù di averti dato il riflesso pronto a frenare in tempo perchè il ragazzino se ne va via tranquillo o magari ti fa il sorrisetto di beffa.
I ragazzi di oggi non capiscono che fare un giro in bici invece del mezzo che basta un colpetto di polso o di piede accelera
Citazione
 

Unisciti a noi su Facebook

In Evidenza


AMANTEA, CALABRIA

 amantea matrice 3
 Amantea
Le 101 cose
 


 Bronzi-di-Riace
Calabria
101 luoghi
151 cose


 Calabria
La Calabria
raccontata con
video storici


 amantea-varette-2008
Amantea
Storia della Pasqua
Testi, video, foto,
commenti, riti, canti
 
 

temesa logo
I Luoghi di Temesa

amantea-venerdi-santo-varette-2013-corteo
Amantea
Diario dei Riti
e Usanze Religiose

amantea-chianura
 Borgochianura.it
Story


 amantea-isca
Amantea3.it
Story
 

amantea-Carnevale-2003
 
Amantea 
Il Carnevale

Testi, video, foto
raccolta di 15 anni

amantea raccolta reti
Marineria di Amantea
Mestieri, usi, costumi 

s-antonio-amantea
Rassegna storica
sulla festività di
Sant'Antonio

yt webiamo
34 video sul canale
YT Webiamo

yt antonio cima
83 video sul canale
YT Antoniocima

amantea fiera 2008
Storia della fiera
Testi, video, foto
raccolta di 10 anni

petilia santa spina
Riti Pasquali

In Calabria


 amantea la ninna natale
Storia del Natale
Testi, video, foto


amantea-anziani
Dialetto Amanteano
500 parole desuete,
o pressochè dimenticate
o sconosciute ai più giovani

amantea chjanura-grotta
Eventi nel Borgo
video, foto, testi

pizzi-cu-ova
Dolci Pasquali

 amantea frittata carnevale
Enogastronomia

collegio-gesuiti
Edifici storici 




© Copyright  "Webiamo.it"  |  E-mail: info@webiamo.it  |  Webmaster: Antonio CIMA