Sonia Angelisi: la passione che manca al Campus

angelisi-sonia

Al Campus Temesa “La Passion che muove il Sole e le altre Stelle”

(di Sonia Angelisi)  19-02-2013

Premettendo il mio deficit d’informazione riguardo alla querelle tra il regista ITALO- venezuelano Giulio Vita ed il Comune di Amantea, è chiaro che non sono in grado di prendere una posizione netta in merito. Certo, mi pare davvero strano che la Casa delle Culture non abbia ancora un Direttore Artistico, che sia gestita da persone che temono che la struttura si “sporchi” (di cultura??) e che le risposte siano date a voce anziché per iscritto. Sicuramente, Giulio Vita si è sbagliato, c’è qualcosa che gli sfugge, come ci sbagliamo tutti noi quando andiamo a reclamare i nostri diritti al Comune. E che volete? È l’ignoranza che ci frega, per questo il Comune ha pensato bene di fare una Casa delle Culture: lo ha fatto per noi!

Tuttavia, leggendo il comunicato stampa dell’amministrazione comunale, mi pare doveroso fare più di una riflessione.

Innanzitutto, mi preme sottolineare quanto ammiro lo spirito con cui il Comune intende difendere l’onestà del suo operato. È sinceramente apprezzabile il sentimento con cui si sforza di filtrare la sua funzione di ente operante per il bene della comunità da qualsivoglia illazione. Ma mi chiedo come mai la nostra amministrazione, la nostra Pasionaria mi verrebbe da soprannominarla, non mette così tanto ardore per le questioni importanti che affliggono la nostra cittadina, quella Mantiella a terza, divenuta Mantiella l’ultima. Vogliamo fare qualche esempio? Non voglio certo tediarvi con un elenco infinito, ma giusto un accenno che giustifichi queste mie parole che per alcuni, per il ceto colto che vive a “Palazzo”, potrebbero sembrare delle infondatezze. Potremmo parlare dei cassonetti stracolmi d’ immondizia; delle strade amanteane che sembrano delle groviere; di un lungomare decadente; di un centro storico fatiscente? O aconra, per andare su questioni recentissime, di coriandoli ancora sparsi per la strada che vanno ad intasare i tombini (da notare, fatti a regola d’arte) alla prima pioggia.

Ma la risposta del Comune è ormai nota a tutti: NON CI SONO SOLDI! E allora mi chiedo, ma come fanno a non esserci soldi? Chi sono quei disgraziati di cittadini che non pagano le tasse? Perché altrimenti non riuscirei proprio ad immaginare che fine fanno questi soldi! Io sono ingenuotta, ignorantella, non ho fantasia. Ma sforzandomi un po’ di far ragionare questo cervello piccolo piccolo che ho, mi viene un’idea brillante, ma proprio brillante, mai venuta a nessuno: perché non andate a scovare coloro che non svolgono appieno il loro dovere di contribuenti, quelli veri però! Quelli pieni di soldi che dichiarano cifre irrisorie, gli amici degli amici che fanno allacci abusivi, quelli che poi pago, ma poi non pago perché “Lei non sa chi sono io!” o perché “Chiudiamo un occhio, anzi chiudiamoli tutti e due che è meglio”, ecc.

Forza, mettiamo un po’ di passione pure in questo. Già la vedo la nostra amministrazione Pasionaria che si scaglia contro l’ingiustizia e il malaffare. Si, si, la vedo!

La seconda riflessione che sorge spontanea scaturisce dal “confronto democratico” che il Comune tanto decanta nel comunicato stampa. Mi chiedo, ma “confronto democratico” non significa forse anche accogliere l’arte, il genio, le iniziative che tentano di dare nuovo lustro ad un paese così opaco? Oppure i nostri politici sono così industriosi, dinamici e acuti da sapere perfettamente cosa fare in termini di promozione culturale? Cultura: quanto ci sarebbe da dire su questa parola! Ma il nostro Comune lo sa che la politica si concerta con i cittadini? Che il dialogo e la trasparenza sono alla base della gestione pubblica? No perché, scusatemi, ma mi sorge il dubbio che il Campus Temesa sia un’opera privata.

Ma io cosa ne so di tutte queste faccende, ripeto io che sono una povera ignorante, che studio solo da vent’anni, che non sono nata per fare la politica (e lo sanno tutti che la politica si fa per discendenza divina), che credo ancora ne “l’Amor che muove il Sole e le altre Stelle”, come il sommo poeta Dante conclude il Canto del Paradiso nella sua grande opera: La Divina Commedia. Aspettate un attimo, ma forse non è l’Amore che muove il Sole e le altre Stelle, è la Passione. Come dice quell’altro tizio, quello che ha perso tempo a studiare e a scrivere storielle, come si chiama??...Ah, Manzoni! Come dice Manzoni: “ai posteri l’ardua sentenza!”

Sonia Angelisi 19-02-2013

In Evidenza


AMANTEA, CALABRIA

 Bronzi-di-Riace
Calabria
101 luoghi
151 cose

 Calabria
La Calabria
raccontata con
video storici


 amantea-varette-2008
Amantea
Storia della Pasqua
Testi, video, foto,
commenti, riti, canti
 
 

 amantea matrice 3
 Amantea
Le 101 cose
 

amantea-venerdi-santo-varette-2013-corteo
Amantea
Diario dei Riti
e Usanze Religiose

amantea-chianura
 Borgochianura.it
Story


 amantea-isca
Amantea3.it
Story
 

amantea-Carnevale-2003
 
Amantea 
Il Carnevale

Testi, video, foto
raccolta di 15 anni

amantea raccolta reti
Marineria di Amantea
Mestieri, usi, costumi 

s-antonio-amantea
Rassegna storica
sulla festività di
Sant'Antonio

yt webiamo
34 video sul canale
YT Webiamo

yt antonio cima
83 video sul canale
YT Antoniocima

amantea fiera 2008
Storia della fiera
Testi, video, foto
raccolta di 10 anni

 amantea la ninna natale
Storia del Natale
Testi, video, foto

amantea-anziani
Dialetto Amanteano
500 parole desuete,
o pressochè dimenticate
o sconosciute ai più giovani

amantea chjanura-grotta
Eventi nel Borgo
video, foto, testi

pizzi-cu-ova
Dolci Pasquali

 amantea frittata carnevale
Enogastronomia

collegio-gesuiti
Edifici storici 

temesa logo
I Luoghi di Temesa



© Copyright  "Webiamo.it"  |  E-mail: info@webiamo.it  |  Webmaster: Antonio CIMA