Ciccio De Marco, Poeta calabrese

ciccio-de-marco Omaggio a Ciccio De Marco, autore vernacolare cosentino scomparso il 14 febbraio 2013

“Ci ha lasciati un grande testimone del secolo scorso, uno degli ultimi rappresentanti della poesia dialettale della Calabria che fu custode di una cosentinità da continuare a tramandare attraverso i suoi scritti e nel ricordo di un’esistenza intensa. Ciccio De Marco, figlio dell'indimenticabile Ciardullo, è stato narratore in versi delle nostre radici e della nostra lingua”. (da comune.cosenza.it)

Del poeta, nato a Pedace nel 1917 e scomparso a Milano nel giorno di San Valentino, tra le tante opere è importante il componimento in vernacolo “Mio Caro Patre” nel quale si racconta del giovane paesano Rosarbino, partito a fare il soldato nel capoluogo lombardo, che scrive al proprio genitore per partecipare i suoi accadimenti quotidiani. In questo tempo di campagna elettorale e di relative promesse sbandierate, si riporta una lettera di questo epistolario sull’argomento che dimostra l’attualità e la grandezza di questa personalità calabrese.

Mio Caro Patre

Mio caro patre, scrivo la presente,

ppe dirti ca la tussa m'è passata.

La quale, ieri sira, urtimamente

in piazza, s'era fatta n'adunata:

Supra il parco parrava n'avocato

a na fulla de popolo ncatato.

Parrava ccu la bocca e ccu le manu!

Cumu gridava forte, patre mio!

Popolo, dicìa, popolo sanu,

sono venutu n'atra vota io:

Io chi so che hai tu trivuli e pene

e aspietti sempre chillu chi nun vene!

 

Tu vai trovannu pane! Pane e basta?

Ma io te dugnu puru la vitella.

Io te dugnu formaggiu, risu, pasta,

prisuttu, latticini e mortatella!

Tuttu te dugnu, tuttu, tuttu, tuttu!

Non più tu mangirai lu pane asciuttu!

 

Io so che hai la casa piccirilla,

- dicìa sempre gridannu l'avocato -

e na casa tu avrai quantu na villa.

Quello chi fino ad oggi t'è mancato

e chi te manca, ti lu dugnu io.

Statti tranquillu, tu, popolo mio.

Ccà siamo tutti guali. La vilanza

nun penna più dal pizzo del signore.

Io ti porto la pace e l'abbondanza...

e tu lu sai ca parro con il core.

 

Papà, quello era pazzo o era ciuotu.

Dava tutte sse cose ppe nu votu!

E tutta chilla gente chi sentìa,

vattìa le manu ppe la cuntentizza:

Ma nu signore ch'era llì ccu mia,

capuzziava e disse: Chi bellizza!

Chillu prumminta vivere tranquillu...

ma la vitella si la mangia illu!

 

Io l'affruntai diciennu: Forse voi

nun avete capito. La vitella,

quello la sparta tutta quanta a noi,

cumu la pasta e cumu a mortatella!

E chillu m'ha guardatu ed ha ridutu...

m'ha pigliatu ppe fissa e sinn'è iutu!

Mi dice quì presente la ragazza

ca fino al giorno ventisette maio

ne vena uno nuovu sulla piazza

ogne sira e prumminta. Ed io ci vaio!

 

T'arricummannu a ciuccia e lu mulinu.

Baci, ciao ciao, tuo figlio

Leggi qui notizia sulla scomparsa

Leggi qui notizia sulla scomparsa

ciccio-de-marco

In Evidenza


AMANTEA, CALABRIA

 Bronzi-di-Riace
Calabria
101 luoghi
151 cose

 Calabria
La Calabria
raccontata con
video storici


 amantea-varette-2008
Amantea
Storia della Pasqua
Testi, video, foto,
commenti, riti, canti
 
 

 amantea matrice 3
 Amantea
Le 101 cose
 

amantea-venerdi-santo-varette-2013-corteo
Amantea
Diario dei Riti
e Usanze Religiose

amantea-chianura
 Borgochianura.it
Story


 amantea-isca
Amantea3.it
Story
 

amantea-Carnevale-2003
 
Amantea 
Il Carnevale

Testi, video, foto
raccolta di 15 anni

amantea raccolta reti
Marineria di Amantea
Mestieri, usi, costumi 

s-antonio-amantea
Rassegna storica
sulla festività di
Sant'Antonio

yt webiamo
34 video sul canale
YT Webiamo

yt antonio cima
83 video sul canale
YT Antoniocima

amantea fiera 2008
Storia della fiera
Testi, video, foto
raccolta di 10 anni

 amantea la ninna natale
Storia del Natale
Testi, video, foto

amantea-anziani
Dialetto Amanteano
500 parole desuete,
o pressochè dimenticate
o sconosciute ai più giovani

amantea chjanura-grotta
Eventi nel Borgo
video, foto, testi

pizzi-cu-ova
Dolci Pasquali

 amantea frittata carnevale
Enogastronomia

collegio-gesuiti
Edifici storici 

temesa logo
I Luoghi di Temesa



© Copyright  "Webiamo.it"  |  E-mail: info@webiamo.it  |  Webmaster: Antonio CIMA