Donazione associazione "Delegata GILDA"

gilda-donazione

l'Associazione "Delegata GILDA"
nel panorama dell'associazionismo amanteano
28-02-2013

L’associazionismo amanteano
Il vastissimo mondo dell’associazionismo amanteano, variegato in ogni direzione, rappresenta un elemento di distinzione rispetto a qualsiasi altro luogo della Calabria.
Nei vari indirizzi tematici se ne contano più di cento (tra capoluogo, frazioni, contrade) che per una cittadina di circa 14.000 abitanti (una ogni 140 cittadini) sono tante. A onor del vero un numero significativo esiste solo nominalmente, altre sono praticamente “dormienti”.
  continua dopo le foto


Quelle realmente attive sono meno di venti ed operano in ambito della cultura, del ludico, del volontariato.
Alcune hanno molta visibilità, altre poca, qualcuna praticamente nessuna.
Si potrebbe pensare che la visibilità sia commisurata all’incidenza nel sociale; ciò vale per alcune, ma non è sempre così.
Il mondo dell’associazionismo si basa su due prevalenti assiomi: il dire e il fare.
Entrambi i settori hanno la loro importanza anche se, come appare ovvio, sostenere i bisogni materiali rispetto a quelli delle conoscenze e dell’appagamento intellettuale conferisce una valenza prioritaria. Tra le tante meritorie associazioni amanteane, per gli alti meriti sociali della loro quotidianità, mi sento di citarne due: Avis e Unitalsi. Tutti gli amanteani conoscono le due organizzazioni e appare superfluo indicare elementi esplicativi su di esse.

Fin dal primo momento della decisione comunale di “sfrattare” tutte le associazioni mi sono espresso negativamente sul non aver fatto dei distinguo. Noto con apprezzamento che altri stanno evidenziando questa situazione. Lasciare senza sede le associazioni del dire, in un momento di grandi ristrettezze, può trovare delle giustificazioni, ma buttare sulla strada le pochissime associazioni di reale volontariato si creano difficoltà ai tanti cittadini che da tali organizzazioni trovano risposta ai loro stringenti bisogni non garantiti dalle istituzioni (tra cui il Comune).

L’associazione “Delegata GILDA”
Una particolare associazione del fare, positiva per se stessa e utile agli altri, è la “Delegata Gilda”.
E’ un contesto femminile, donne di varie età della saggezza, che sistematicamente si ritrovano mettendo a disposizione le loro capacità con l’uncinetto, con l’ago, nel settore del decoupage, del ricamo, della decorazione. Inventano ogni tipo d’oggetto mostrando notevoli doti creative.
Operano virtuosamente all’ombra, senza apparire, e giorno dopo giorno accumulano enormi quantità di manufatti che tre volte all’anno espongono per le strade di Amantea raccogliendo fondi con i quali acquistano strumenti medicali che donano alle strutture sanitarie del territorio.
Nei tre periodi in cui si mostrano, montano la loro bancarella in via Margherita, per qualche giorno durante il Natale, durante la Fiera e nel periodo estivo.
Da molti anni generazioni di volontarie si avvicendano nel gruppo che in vari luoghi cittadini ha finora dimorato.
L’ultima sede era in via Margherita, caduta sotto la mannaia del bilancio comunale, lasciata a fine 2012. Ovviamente una simile associazione non può operare senza sede. La soluzione più ovvia sarebbe stata quella di pagarsi autonomamente una sede con la raccolta dei fondi.
Ciò avrebbe significato rinnegare le finalità associative orientate alla donazione.

La soluzione non è tardata ad arrivare grazie all’iniziativa di una socia che ha messo a disposizione uno spazio della propria abitazione. La nuova sede si trova in via Rota 5, a ridosso della storica casa dell’armistizio del 1806 tra Amantea e i francesi invasori.
La zona è un po’ periferica, raggiungibile con maggiore difficoltà rispetto alla centrale via Margherita, ma in compenso si può godere il panorama più suggestivo di Amantea e, soprattutto, i tramonti più affascinanti del Tirreno cosentino.
Le attivissime signore hanno ripreso il fare con rinnovata lena e garantiscono che le prossime bancarelle saranno colme di oggetti necessari alle future donazioni.
La nuova sede è stata "inaugurata" nella serata del 19-02-2013 con un incontro conviviale “artistico” nel quale la creatività si è trasferita dagli uncinetti alle pietanze che le foto mostrano.
Nello stesso giorno l'Associazione ha donato al Centro di Neuroriabilitazione per l'Età Evolutiva di Amantea materiale acquistato con i fondi raccolti.
Antonio Cima 28-02-2013

In Evidenza


AMANTEA, CALABRIA

 Bronzi-di-Riace
Calabria
101 luoghi
151 cose

 Calabria
La Calabria
raccontata con
video storici


 amantea-varette-2008
Amantea
Storia della Pasqua
Testi, video, foto,
commenti, riti, canti
 
 

 amantea matrice 3
 Amantea
Le 101 cose
 

amantea-venerdi-santo-varette-2013-corteo
Amantea
Diario dei Riti
e Usanze Religiose

amantea-chianura
 Borgochianura.it
Story


 amantea-isca
Amantea3.it
Story
 

amantea-Carnevale-2003
 
Amantea 
Il Carnevale

Testi, video, foto
raccolta di 15 anni

amantea raccolta reti
Marineria di Amantea
Mestieri, usi, costumi 

s-antonio-amantea
Rassegna storica
sulla festività di
Sant'Antonio

yt webiamo
34 video sul canale
YT Webiamo

yt antonio cima
83 video sul canale
YT Antoniocima

amantea fiera 2008
Storia della fiera
Testi, video, foto
raccolta di 10 anni

 amantea la ninna natale
Storia del Natale
Testi, video, foto

amantea-anziani
Dialetto Amanteano
500 parole desuete,
o pressochè dimenticate
o sconosciute ai più giovani

amantea chjanura-grotta
Eventi nel Borgo
video, foto, testi

pizzi-cu-ova
Dolci Pasquali

 amantea frittata carnevale
Enogastronomia

collegio-gesuiti
Edifici storici 

temesa logo
I Luoghi di Temesa



© Copyright  "Webiamo.it"  |  E-mail: info@webiamo.it  |  Webmaster: Antonio CIMA