Bonanno propone un dialogo sulle manifestazioni amanteane

bonanno giovanni Comunicato della Bonanno Entertainment
Amantea necessita di una svolta: Campus Temesa, Carnevale, estate, Notte Bianca

Ho appreso leggendo i giornali e visitando i siti locali, che negli ultimi giorni si fa polemica sul Campus Temesa, polemiche che secondo me non giovano a nessuno e che continuano ad andare contro l’intera collettivita’, se l’ amministrazione comunale non da’ risposte, poiche’ la gente vuole sapere che ne sara’ della struttura che dovrebbe essere nata per portare sviluppo arte cultura alla citta’ di Amantea.

Non conosco i fatti e ne i protagonisti a parte i nomi ma so’ fin’ora com’e’ stata gestita la struttura e per me che organizzo eventi e’ un dispiacere vederla chiusa o illuminata quelle poche volte che è stata messa in funzione, con un gruppo elettrogeno perche’, a quando pare, e’ priva di energia elettrica.

Credo che e’ giunto il momento, da parte dell’amministrazione di ascoltare la gente, leggo spesso da questo sito che qualcuno incita, mettendoci la faccia, i nostri amministratori a parlare con i cittadini e a stare piu’ vicino alla gente in maniera generale ma anche in materia di svago di cultura; non cito i nomi perche’ non lo ritengo giusto ma una persona attenta ai problemi della sua citta’ dice, a proposito del carnevale, che sarebbe bello poter vedere camminare i bambini senza preoccuparsi delle macchine e del traffico di via Margherita, sempre la stessa, dice di potenziare il carnevale affidandosi a qualche competente del settore e cercare nuove risorse, approfittando del comitato storico, Brusco, che da anni ci mette l’ anima per arricchire una delle piu’ importanti manifestazioni che un tempo fu il fiore all’occhiello della regione Calabria.

Per capire che una manifestazione come il carnevale porta non solo allegria, ma sviluppo, non si devono aspettare i contributi erogati negli ultimi 20 giorni e lavorare poi di fretta senza raggiungere gli obiettivi di un tempo. Ne approfitto per fare un plauso a quei tanti ragazzi che ogni anno si adoperano con l’ anima per non far perdere una grande manifestazione coadiuvati dal comitato Brusco, gente che un’amministrazione attenta dovrebbe ringraziare ovviamente non sottoforma di passerella politica (facendola salire sul palco e ringraziandola) ma con un qualcosa di piu’ importante.

Faccio un esempio di come si potrebbe investire su questa manifestazione per arrivare ad un contributo economico degno di un grande evento come il carnevale: senza rivolgersi a grandi economisti e senza mettere sempre davanti la crisi economica e il patto di stabilita’, componenti che purtroppo esistono ma non devono intralciare un evento del genere, si possono tranquillamente scorporare piccole cifre di quei tanti eventi estivi, che sono fine a se stessi e che di certo non portano sviluppo al paese congelandoli per questo evento. Un’altra parte si puo’ ricavare dall’evento estivo notte bianca. Su questo argomento invito gli amministratori, soprattutto chi e’ al ramo, di sedersi ad un tavolo e di vagliare attentamente i prezzi dell’artista che si va’ a scegliere e di confrontarlo meticolosamente con altre agenzie su scala regionale. Il risultato di tutto cio’ potrebbe avere un notevole risparmio per poi agevolare l’evento in oggetto.  

Stesso metro di misura si dovrebbe adottare per chi ha inventato dal nulla una manifestazione come la notte bianca, nata per uno scherzo, diventata una delle piu’ grandi manifestazione del Basso Tirreno e che addirittura, i fondatori di questo scherzo (scherzo che porta tutti gli anni oltre 20.000 presenze nella citta’ di Amantea) sono stati allontanati.

In un momento di crisi economica ognuno dovrebbe fare il suo lavoro con rispetto verso gli altri senza fare i fenomeni, perche’ con i finti fenomeni e con la presunzione non si va da nessuna parte, anzi si va verso il declino, che e’ quello che succede in questa citta’.

Giro per lavoro la Calabria, frequento i teatri maggiori regionali, mi confronto quotidianamente con fondazioni che gestiscono gli stessi, tecnici, macchinisti, manutentori, amministratori, burocrati, direttori artistici , parlo del teatro Cilea, del Politeama, del Rendano, vedo gente attiva che rispetta, che ti ascolta e che poi alla fine si crea per ogni singolo spettacolo una squadra, ognuno con un ruolo, questo e’ stata l’ arma di un successo personale, ma anche delle citta’ che hanno ospitato i miei spettacoli di altissima qualita’, i quali hanno fatto registrare 4000 presene, (pfm di Reggio e Cosenza, due spettacoli di Michelle Hunzinker e il musical di Nino D’Angelo, dati c1 Siae).

Allora mi chiedo:
Perche non’ e’ la stessa cosa per Amantea?
Perche non si devono rispettare i ruoli?

Io credo che se ognuno facesse il suo, si creerebbe una sintonia positiva e come succede nelle citta’ sopracitate si potrebbe fare squadra e si creerebbero delle cose belle che potrebbero portare sviluppo per tutti.

Faccio delle domande, pur sapendo che non avro’ mai delle risposte:
Perche avete inaugurato la struttura Campus Temesa senza un regolamento?
Quali sono i criteri da attuare per far decollare la stessa?
Quale sviluppo puo’ portare alla citta’ se la struttura rimane chiusa, oppure quando si apre si fanno delle cose che per quanto possono essere carine, non coinvolgono la massa, ma solo il solito pubblico di nicchia?
Come e possibile non dare la concessione per una serata di beneficenza ad una associazione, che opera ad Amantea, dicendo che si rovina il parquet e le poltrone di velluto?
Io sono sempre piu’ convinto, come ho gia’ detto in passato, che c’e’ moltissima ignoranza e non lo dico per offendere nessuno.
L’ ignoranza sta’ nel non capire come meglio sfruttare, un qualcosa che puo’ solo arricchire la citta’, accettando che ogni uno abbia un ruolo e che i fenomeni non esistono e se a volte appaiono per miracolo, quelli non sono ad Amantea.

A me personalmente dispiace che per una cosa bella ci devono essere delle dispute e dei malumori, basterebbe veramente poco per fare delle belle cose, la staticita’ uccide e in un momento come questo uccide doppiamente, sono pronto a sedermi ad un tavolo di lavoro e cercare di fare qualcosa per questo paese, per quanto concerne lo spettacolo.

Ovviamente la struttura non da’ garanzie, perche’ con 400 posti e’ difficile poter organizzare spettacoli di un certo livello, ma ci sono alternative che si possono discutere, tra persone serie, che tengono alla propria citta’ e che in piu’ la governano.

BonannoVideo presenti in questa mail entertainment di Giovanni Bonanno
01-03-2013

In Evidenza


AMANTEA, CALABRIA

 Bronzi-di-Riace
Calabria
101 luoghi
151 cose

 Calabria
La Calabria
raccontata con
video storici


 amantea-varette-2008
Amantea
Storia della Pasqua
Testi, video, foto,
commenti, riti, canti
 
 

 amantea matrice 3
 Amantea
Le 101 cose
 

amantea-venerdi-santo-varette-2013-corteo
Amantea
Diario dei Riti
e Usanze Religiose

amantea-chianura
 Borgochianura.it
Story


 amantea-isca
Amantea3.it
Story
 

amantea-Carnevale-2003
 
Amantea 
Il Carnevale

Testi, video, foto
raccolta di 15 anni

amantea raccolta reti
Marineria di Amantea
Mestieri, usi, costumi 

s-antonio-amantea
Rassegna storica
sulla festività di
Sant'Antonio

yt webiamo
34 video sul canale
YT Webiamo

yt antonio cima
83 video sul canale
YT Antoniocima

amantea fiera 2008
Storia della fiera
Testi, video, foto
raccolta di 10 anni

 amantea la ninna natale
Storia del Natale
Testi, video, foto

amantea-anziani
Dialetto Amanteano
500 parole desuete,
o pressochè dimenticate
o sconosciute ai più giovani

amantea chjanura-grotta
Eventi nel Borgo
video, foto, testi

pizzi-cu-ova
Dolci Pasquali

 amantea frittata carnevale
Enogastronomia

collegio-gesuiti
Edifici storici 

temesa logo
I Luoghi di Temesa



© Copyright  "Webiamo.it"  |  E-mail: info@webiamo.it  |  Webmaster: Antonio CIMA