I compiti a casa degli amanteani

cima antonio Considerando il quadro generale amanteano
è tempo per tutti di fare i "compiti a casa"
solo ciò può avviare un percorso virtuso sociale

Testo di Antonio Cima pubblicato il 11-08-2013

Nel 1957 frequentavo la terza elementare
. Dei nove fratelli ch’eravamo in casa allora (due arrivarono successivamente) andavamo a scuola in quattro; i più grandi avevano finito le elementari, i più piccoli non avevano ancora l’età.

A quel tempo i bambini svolgevamo completa vita di strada e, nella zona della chiesa matrice dove sono nato e cresciuto fino a 11 anni, passavamo tutto il tempo tra la gradinata, Pantalia, le Case Sciullate e i ruderi del teatro Carratelli ora diventato belvedere Piscitiello.
Come quasi tutte le famiglie della marineria chjazzitana, e buona parte degli altri poveri di Amantea, non avevamo ancora la corrente elettrica in casa, che fu, nella nostra abitazione, allacciata nel 1958.

Il senso del dovere, già allora, mi spingeva all’unica regola da osservare compatibile con l’età di otto anni: fare i compiti a casa.
E i compiti a casa li facevo, al sopraggiungere del buio, senza mai sottrarre tempo al gioco. Nelle serate invernali iniziavo quando intorno al braciere, dopo le riciclate favole del nonno, i più piccoli si addormentavano e il canuto avo si assopiva anch’egli con le gambe divaricate, i gomiti sulle ginocchia e il volto tra le mani orientato sulla cenere del braciere ancora calda.
Mi sedevo al tavolo di cucina poco distante dal fuoco. Per la bisogna mia nonna mi portava accanto al quaderno un lumaricchjo ad olio con una lunga miccia di cotone arrotolata nella vaschetta contenente il prezioso liquido.
Quel cotone a combustione rapida costringeva a continui avanzamenti della miccia sul beccuccio che, con impaccio, mi adoperavo a fare con una delle due punte esterne di una forchetta.
Ogni tanto mio nonno si destava sperando che avessi finito per andare a letto, lui ed io.
Alcune volte, con la voce attenuata dall’età e dal tepore del focolare, mi rimproverava con un adagio, inconsueto in ambito marinaro:”’u juörnu ‘ntruglju ‘ntruglju, a sira strudimi l’uöglju”.

Il monito era chiaro, quello, cioè, di fare i compiti di giorno evitando di consumare l’olio di sera, andando a letto per tempo. L’ammonimento, in realtà, andava oltre i compiti della scuola, si spandeva su tutti i compiti della vita, sul senso del dovere consapevole, del fare razionale, del non esagerare nel proprio, di equilibrarsi con gli altri.

Son passati vari decenni e quella immagine mi torna in mente forte e chiara. Quei ricordi orientano una riflessione che, in questo momento storico della città, può indicare la strada unica percorribile dai clampetini del terzo millennio.
Quella esortazione di mio nonno credo che valga per gli amanteani di oggi come sprone a fare i compiti a casa nel modo giusto e appropriato al tempo che attraversiamo.
Il complicato quadro economico regressivo universale che grava sulle comunità planetarie comporta anche per Amantea le dovute attenzioni finanziarie.
In ogni dove, popolazioni e uomini di governo, devono essere consapevoli della propria realtà.
Il panorama amanteano è improvvisamente mutato per il prematuro decesso del Sindaco Franco Tonnara. E’ necessario che i cittadini di Amantea si mostrino saggi tanto da raccogliere il testimone d’integrità morale e totale rettitudine lasciato dal primo cittadino tragicamente scomparso.
Gli eventi chiedono agli amanteani di sedersi al tavolo e di fare i compiti a casa con la dovuta partecipazione, ciascuno per la “classe” e per la “scuola” che frequenta.
Antonio Cima 11-08-2013

Aggiungi commento

REGOLAMENTO SUI COMMENTI:
1- i commenti sono sottoposti a restrizioni
2- sono consentiti commenti su soggetti e fatti pubblici
3- saranno esclusi commenti e citazioni impropri di persone e ambiti privati
4- saranno escluse citazioni irridenti o non rispettose di commenti altrui
5- saranno esclusi commenti senza rilevanza di tema
6- è ammessa la forma satirica esclusivamente in relazione a contenuti pubblici
7- solo i commenti che la redazione riterrà conformi a quanto sopra saranno pubblicati

Commenti  

 
#3 Rosario cupelli 2015-09-16 10:39
lo dico sempre la memoria e' importante, sono passati due anni, ma il tuo invito e il tuo monito e' attuale, purtroppo anche la situazione non e' mutata e difficilmente cambiera'.
Citazione
 
 
#2 FRANCO DANESE 2013-08-12 19:19
Caro Antonio...il tuo commento mi ha fatto ritornare nel passato...la stessa storia mia. Poveri pero' felici ed una "Mantiella na bellizza".Grazi e per avermi fatto sognare..Accert ata e significativa la esortazione ai politici amanteani..Sper iamo che sappiano capire la finalita' ed agire in conseguenza..Un abbraccio fraterno ed amanteano.-Baci alla Mantiella mia.---
Citazione
 
 
#1 clipclap 2013-08-11 23:56
chi è abituato sin da piccolo a fare i compiti a casa raccoglie da grande i suoi frutti...ma chi ha da sempre e impunemente fatto quello che ha voluto - cioè quasi tutti - non rimetterà la testa a posto!
Ecco perché non ci sono più speranze per gli amanteani :sad:
Citazione
 

In Evidenza


AMANTEA, CALABRIA

 amantea matrice 3
 Amantea
Le 101 cose
 


 Bronzi-di-Riace
Calabria
101 luoghi
151 cose


 Calabria
La Calabria
raccontata con
video storici


 amantea-varette-2008
Amantea
Storia della Pasqua
Testi, video, foto,
commenti, riti, canti
 
 

temesa logo
I Luoghi di Temesa

amantea-venerdi-santo-varette-2013-corteo
Amantea
Diario dei Riti
e Usanze Religiose

amantea-chianura
 Borgochianura.it
Story


 amantea-isca
Amantea3.it
Story
 

amantea-Carnevale-2003
 
Amantea 
Il Carnevale

Testi, video, foto
raccolta di 15 anni

amantea raccolta reti
Marineria di Amantea
Mestieri, usi, costumi 

s-antonio-amantea
Rassegna storica
sulla festività di
Sant'Antonio

yt webiamo
34 video sul canale
YT Webiamo

yt antonio cima
83 video sul canale
YT Antoniocima

amantea fiera 2008
Storia della fiera
Testi, video, foto
raccolta di 10 anni

petilia santa spina
Riti Pasquali

In Calabria


 amantea la ninna natale
Storia del Natale
Testi, video, foto


amantea-anziani
Dialetto Amanteano
500 parole desuete,
o pressochè dimenticate
o sconosciute ai più giovani

amantea chjanura-grotta
Eventi nel Borgo
video, foto, testi

pizzi-cu-ova
Dolci Pasquali

 amantea frittata carnevale
Enogastronomia

collegio-gesuiti
Edifici storici 




© Copyright  "Webiamo.it"  |  E-mail: info@webiamo.it  |  Webmaster: Antonio CIMA