Capita di dover dire basta

cima antonio Se gli amanteani facessero come quel capo del personale dicendo basta. Aneddoto di vita vissuta.
di Antonio Cima

Articolo scritto il 22-01-2014 poco prima delle elezioni amministrative

Dopo il lunghissimo soggiorno fuori dalla Calabria
, prima di rientrare ad Amantea, ho avuto una parentesi di tre anni nella zona nord della nostra regione. Per un anno ho lavorato in quell’area nel centro direzionale di una industria facente parte di un grande gruppo nazionale del nord.
L’azienda oltre alla produzione curava anche la commercializzazione con una fitta rete di funzionari commerciali. Gli addetti alle vendite erano soggetti a continue trasferte.
Oltre allo stipendio base e alle provvigioni godevano, ovviamente, del rimborso spese a piè di lista presentando al rientro da una missione la nota spesa, come avviene ovunque.
Di quell’anno mi sovviene il ricordo di un aneddoto che raccontavano colleghi da tempo in azienda, riguardante un venditore e il capo del personale in attività fino a due anni prima del mio arrivo.
Quel venditore (istrionico) al rientro dalle missioni predisponeva la lista dei rimborsi e alla fine dell’elenco spesso aggiungeva: “e perché l’uomo non è di legno…..Lire 50.000”.
Quel tentativo di recuperare le 50.000 lire si riferiva alla spesa sostenuta per intrattenersi con donne di compiacente costume e mestiere.
Si dà il caso che in seguito il capo del personale va in pensione e ne arriva uno nuovo dalla casa madre dal nord.
Dopo qualche settimana il nostro “focoso” venditore va in missione, rientra dopo lunga assenza, prepara la lista delle spese compresa quella della natura non legnosa dell’uomo.
Il nuovo capo del personale, vedendo nella lista tale “originale” voce di spesa, verifica il quadro storico del venditore, restituisce la nota spesa e sotto la voce “e perché l’uomo non è di legno…..L. 50.000” aggiunge “l’uomo non è di legno, è vero, ma non è neanche di ferro”. Da allora la richiesta del rimborso non è stata più menzionata.
Totò avrebbe magnificato "ad ogni limite c'è una pazienza".

Questo aneddoto surreale, somigliante ad una ironica parabola, è un incitamento a dire “basta”, ad abolire costumi distorti.
Ad Amantea ci avviciniamo alle elezioni e non si sente altro che parlare dei soliti nomi senza vergogna, dei soliti gruppi, dei soliti apparentamenti. Persone che hanno avuto tante possibilità per mostrare di essere in grado di realizzare ciò che hanno continuamente promesso e sistematicamente disatteso. Anni di presenze non appropriate negli scranni comunali hanno prodotto una realtà cittadina che, oltre alla crisi dovuta a cause  generalizzate, si sta progressivamente deteriorando facendo riecheggiare la desueta massima dialettale “sta jennu arrietu arrietu cumu ‘a mulignetta”.
Nonostante i continui fallimenti e il quadro dall’etica “disarmante” ci riproveranno quasi tutti.
L’invito agli elettori amanteani è di restituire la “nota spesa” a tali venditori del nulla (quia dii gentium demonia, assonante con il dialettale santi 'i gghisija demonij 'i casa) orientandosi su figure nuove e giovani in grado di meritare la fiducia.
Se il nuovo Consiglio sarà affollato da "Dèi falsi e bugiardi" sarà opportuno cancellare dal dizionario la parola mugugno.
Antonio Cima 22-01-2014

Aggiungi commento

REGOLAMENTO SUI COMMENTI:
1- i commenti sono sottoposti a restrizioni
2- sono consentiti commenti su soggetti e fatti pubblici
3- saranno esclusi commenti e citazioni impropri di persone e ambiti privati
4- saranno escluse citazioni irridenti o non rispettose di commenti altrui
5- saranno esclusi commenti senza rilevanza di tema
6- è ammessa la forma satirica esclusivamente in relazione a contenuti pubblici
7- solo i commenti che la redazione riterrà conformi a quanto sopra saranno pubblicati

Commenti  

 
#9 Arturo Suriano 71 2014-01-23 17:51
Cambiare la qualità dei rappresentanti, significa prima di tutto, cambiare la nostra testa di ca.... Non c'è bisogno di commissariament i nè di liste nere, sapete tutti com'è andata negli ultimi 30 anni...chi, come, quando, dove e perché...#unvip igliatipefissa
Citazione
 
 
#8 Lista per Amantea 2014-01-23 16:18
E se si facesse una lista degli eletti degli ultimi 20 anni e di chi è stato rieletto più volte, sarebbe una lista di proscrizione? O sarebbe una chiara e precisa accusa di responsabilità del degrado di Amantea?
Citazione
 
 
#7 FRANCO DANESE 2014-01-23 15:36
Condivido totalmente il tuo esprimere.
In Argentina si dice "la culpa no es del chancho si no de quien le da de comer "cioe'"LA COLPA NON ES DEL MAIALE SI-
NO DI CHI LE DA'da MANGIARE". Se quelli di ieri tornano sulla breccia elettorale e'perche'i mantiuoti,somme ssi e me-
nefreghisti li voteranno ancora una volta. "Cchi ci vo'fari?Chissa e'la realta'
Citazione
 
 
#6 ELETTRICE 2014-01-23 13:44
Na vota si diciva: Signu analfabeta e nun sacciu ne leieri e ne scriviri, oppure: è fattu finu alla quinta elementare. Oggi ca nu poku i scola amu fattu tutti ki facimu? Vutamu sempre i stessi persuni? Nun iamu propriu a vutari? O cangiamu? Saluti a tutti :roll:
Citazione
 
 
#5 Antonio Cima 2014-01-23 09:36
per assennato
daccordo sul commissariament o delle istituzioni, ma anche per quei cittadini sempre disponibili a compromessi e sottomissioni ci vorrebbe un trattamento rieducativo
Citazione
 
 
#4 assennato 2014-01-23 08:51
la soluzione dei problemi amanteani ed italiani sarebbe un decennale commissariament o di natura tedesca/scandin ava.
Citazione
 
 
#3 Antonio Cima 2014-01-23 07:37
rivolto a lupus
non replico al commento, chiedo solo di metterci faccia, nome e cognome
Citazione
 
 
#2 GIANFRANCO SURIANO 2014-01-23 06:58
Carissimo Antonio Cima, condivido pienamente.
Con stima sincera e grande apprezzamento per il disinteressato contributo che dai al nostro territorio.
GIANFRANCO SURIANO
Citazione
 
 
#1 Amanteano 2014-01-23 00:11
Andrebbe fatto un manifesto e fissarlo sui tabelloni pubblicitari, ma dato che non si tratta di pubblicità si dovrebbe creare uno spazio con la scritta "consigli".
Citazione
 

In Evidenza


AMANTEA, CALABRIA

 amantea matrice 3
 Amantea
Le 101 cose
 


 Bronzi-di-Riace
Calabria
101 luoghi
151 cose


 Calabria
La Calabria
raccontata con
video storici


 amantea-varette-2008
Amantea
Storia della Pasqua
Testi, video, foto,
commenti, riti, canti
 
 

temesa logo
I Luoghi di Temesa

amantea-venerdi-santo-varette-2013-corteo
Amantea
Diario dei Riti
e Usanze Religiose

amantea-chianura
 Borgochianura.it
Story


 amantea-isca
Amantea3.it
Story
 

amantea-Carnevale-2003
 
Amantea 
Il Carnevale

Testi, video, foto
raccolta di 15 anni

amantea raccolta reti
Marineria di Amantea
Mestieri, usi, costumi 

s-antonio-amantea
Rassegna storica
sulla festività di
Sant'Antonio

yt webiamo
34 video sul canale
YT Webiamo

yt antonio cima
83 video sul canale
YT Antoniocima

amantea fiera 2008
Storia della fiera
Testi, video, foto
raccolta di 10 anni

petilia santa spina
Riti Pasquali

In Calabria


 amantea la ninna natale
Storia del Natale
Testi, video, foto


amantea-anziani
Dialetto Amanteano
500 parole desuete,
o pressochè dimenticate
o sconosciute ai più giovani

amantea chjanura-grotta
Eventi nel Borgo
video, foto, testi

pizzi-cu-ova
Dolci Pasquali

 amantea frittata carnevale
Enogastronomia

collegio-gesuiti
Edifici storici 




© Copyright  "Webiamo.it"  |  E-mail: info@webiamo.it  |  Webmaster: Antonio CIMA