Informazione pubblica, la norma in tema

cima antonio La comunicazione nella Pubblica Amministrazione
Portavoce e Addetto stampa, titoli e limitazioni

di Antonio Cima

Pubblica Amministrazione, portavoci e addetti stampa...vediamo un pò.
In questi giorni pare essere un argomento dibattuto per quanto sia ormai acquisito il concetto che tali figure necessitino ad enti pubblici di rilievo.

Per non lasciare il tema nella vaghezza mi è sembrato opportuno dedicargli un po di tempo guardando cosa fanno in vari contesti della P.A. e, soprattutto, cosa prevede la legge in materia.
Quanto segue non è uno studio specialistico, ovviamente no, nè una trattazione esaustiva, né una opinione personale. Si tratta di una piccola finestra documentale conoscitiva su un ambito che sembra insignificante ma che non lo è. Chiunque può esercitare le proprie facoltà di apprendimento vagando sul web sulla ingente mole di pubblicazioni esistente e può farsi una personale opinione.

Sono rimasto veramente sorpreso dalla quantità di notizie in merito, sul web, relative a delibere annullate dal Tar, interrogazioni di minoranze, iniziative giuridiche, contestazioni di varia natura. La maggior parte di esse riguarda incarichi affidati con interpretazioni particolari della norma.

Da questa escursione sul web apprendo che per molti anni si è dibattuto sulla necessità di dare visibilità alle attività pubbliche con la presenza di figure professionalizzate. Nel tempo sono emersi due ruoli/ambiti complementari: il Portavoce e l’Ufficio stampa che si affiancano ma che hanno compiti diversi e diversamente inquadrati dalle norme.
Il quadro risultante ad oggi evidenzia la presenza di addetti stampa nelle grandi/medie strutture. Nelle consistenti istituzioni pubbliche, in gran parte, si tratta di dipendenti a tempo indeterminato mentre nelle medie/medio-piccole realtà sono prevalentemente esterni con rapporto di collaborazione.
Ovviamente tali assunzioni o incarichi esterni sono assoggettati a valutazioni di tipo finanziario.
Trattandosi di ambiti pubblici emerge l'obbligo della massima trasparenza (D.Lgs 33/2013) che viene assicurata con bandi, avvisi, concorsi, colloqui, valutazioni, tutto opportunamente pubblicato sul sito web dell'ente.

Dopo anni di incertezze esecutive e decisionali arrivò tempo di regolamentare tale ambito e fu così che il 7 giugno del 2000 con la legge n. 150 si decise di stabilire chi, come, quando e quanto potesse, e può, svolgere tali mansioni.
Vagando sulla rete si annota rispondenza alla norma nella maggior parte delle decisioni della P.A. in merito, ma siamo in Italia, e non mancano situazioni che hanno generato polemiche e iniziative chiarificatrici.

A tale legge, 150/2000, si riferisce tutto il carteggio (contrattuale, amministrativo, giuridico) coinvolto nel contesto della informazione pubblica. Dei 16 articoli della legge150/2000 il n. 9 è quello che maggiormente definisce le condizioni d’incarico.


(Legge 150/2000)
Art. 9 Uffici stampa
1. Le amministrazioni pubbliche di cui all'articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 3 febbraio 1993, n. 29, possono dotarsi, anche in forma associata, di un ufficio stampa, la cui attività è in via prioritaria indirizzata ai mezzi di informazione di massa.

2. Gli uffici stampa sono costituiti da personale iscritto all'albo nazionale dei giornalisti. Tale dotazione di personale è costituita da dipendenti delle amministrazioni pubbliche, anche in posizione di comando o fuori ruolo, o da personale estraneo alla pubblica amministrazione in possesso dei titoli individuati dal regolamento di cui all'articolo 5, utilizzato con le modalità di cui all'articolo 7, comma 6, del decreto legislativo 3 febbraio 1993, n. 29, e successive modificazioni, nei limiti delle risorse disponibili nei bilanci di ciascuna amministrazione per le medesime finalità.

3. ….(vedi testo integrale)

4. I coordinatori e i componenti dell'ufficio stampa non possono esercitare, per tutta la durata dei relativi incarichi, attività professionali nei settori radiotelevisivo, del giornalismo, della stampa e delle relazioni pubbliche. Eventuali deroghe possono essere previste dalla contrattazione collettiva di cui al comma 5.

5. ….(vedi testo integrale)

Si sottolinea che trattandosi di leggi si prestano ad inevitabile interpretazione; esiste poi, ovviamente, la possibilità di giudizio su quanto è stato deciso dagli enti confermandolo o rigettandolo. Per maggiori approfondimenti vengono di seguito elencati i link di pagine consultate (alcune datate altre recenti), ma tantissime altre possono essere visionate autonomamente sul web. Accoglieremo con gratitudine chiarimenti e approfondimenti sul tema (soprattuto di eventuali e ulteriori risvolti normativi) che dovessero pervenirci per un maggiore livello esaustivo sul tema. Se altri panorami conoscitivi dovessero emergere gli sarà dedicato tutto lo spazio possibile.
Si ribadisce che la presente pagina non ha alcuna valenza tecnica, nè orientativa, nè di guida, è esclusivamente una elencazione di norme e di elementi presenti sul web sul tema.

Ordine dei giornalisti – Consiglio della Lombardia
Il lavoro giornalistico negli uffici stampa. Giurisprudenza

Ordine dei giornalisti – Consiglio della Lombardia
Chi lavora nei giornali non può lavorare anche negli Uffici stampa Pa

Ordine dei giornalisti Umbria
Profilo professionale giornalisti Uffici Stampa

Università di Catania
Come funziona un ufficio stampa

Dal sito diritto.it
"Dopo la legge 150/2000, un modo nuovo di comunicare delle pubbliche amministrazioni e degli enti pubblici" di Franco Abruzzo

Approfondimenti del giornalista Franco Abruzzo
Nel mirino uffici stampa e redazioni della Pubblica amministrazione

Interrogazione capogruppo Nadia Spallitta -2011-
"ufficio stampa del Comune" al sig. sindaco del comune di Palermo

dal sito del Comune di Bollate (MI)
Avviso pubblico per il conferimento di incarico professionale addetto stampa del comune

Dal sito del comune di Mesagne (Brindisi)
selezione pubblica per incarico di addetto stampa per l’ufficio staff del sindaco del comune di Mesagne

Dal sito del comune di Mesagne (Brindisi)
Interrogazione della minoranza sulla incompatibilità ad esercitare le mansioni di addetto stampa per via di altri rapporti professioni nel settore

Antonio Cima 23-10-2014

Aggiungi commento

REGOLAMENTO SUI COMMENTI:
1- i commenti sono sottoposti a restrizioni
2- sono consentiti commenti su soggetti e fatti pubblici
3- saranno esclusi commenti e citazioni impropri di persone e ambiti privati
4- saranno escluse citazioni irridenti o non rispettose di commenti altrui
5- saranno esclusi commenti senza rilevanza di tema
6- è ammessa la forma satirica esclusivamente in relazione a contenuti pubblici
7- solo i commenti che la redazione riterrà conformi a quanto sopra saranno pubblicati

Commenti  

 
#4 franco lau 2014-10-25 02:10
signor cima...

da questo articolo si evince che il Comune è in torto, ho letto dell'incarico di duemila cinquec euro al dottor Pastore, incarico che stando così le cose non può essere assegnato....o sbaglio? il Comune sta facendo veramente una figura vergognosa

risposta:
personalmente ho evidenziato il testo di una legge dello Stato, non ho citato nomi e situazioni,le deduzioni le lascio ha chiunque. Vale in questo contesto amministrativo come in qualsiasi altro, niente di più. A.Cima
Citazione
 
 
#3 Legalità&Giusizia 2014-10-24 15:04
Credo che tra i compiti del segretario comunale ci sia l'obbligo di far rispettare le leggi, pertanto, disponendo di tale ausilio ritengo difficile che l'amministrazio ne abbia potuto compiere un errore di tale misura.
Se però i potenziali errori trovassero fondatezza e venissero confermati dai fatti (esclusione del Responsabile ufficio stampa) starebbe ancora di più a sottolineare l'inadeguatezza dell'amministrazio ne Sabatino ad amministrare la nostra città !!!
Citazione
 
 
#2 tutto molto bello 2014-10-24 08:45
Purtroppo qui entra in campo la magagna. Non si sapeva che non si POSSONO ricoprire entrambi i ruoli? come dire che l'arbitro non solo ignora che non può arbitrare le partite della squadra del cuore, ma che deve starne più alla larga possibile per essere imparziale e mostrarsi tale agli occhi della collettività. Quella stessa collettività che in campagna elettorale ha visto com'è andata.
Citazione
 
 
#1 cardellino 2014-10-23 18:44
Caro Signor Cima lei con le sue doti di intelligenza potrebbe cambiare le sorti del nostro paese ,ma non basta essere intelligente. Sono sicuro che bastarebbero 4 o 5 persone come lei per cambiare questa dittatura che ci amministra, visto che il Sindaco non c'è la fa a sopravvivere che a pensato di aumentarsi lo stipendio. :D
Citazione
 

In Evidenza


AMANTEA, CALABRIA

 amantea matrice 3
 Amantea
Le 101 cose
 


 Bronzi-di-Riace
Calabria
101 luoghi
151 cose


 Calabria
La Calabria
raccontata con
video storici


 amantea-varette-2008
Amantea
Storia della Pasqua
Testi, video, foto,
commenti, riti, canti
 
 

temesa logo
I Luoghi di Temesa

amantea-venerdi-santo-varette-2013-corteo
Amantea
Diario dei Riti
e Usanze Religiose

amantea-chianura
 Borgochianura.it
Story


 amantea-isca
Amantea3.it
Story
 

amantea-Carnevale-2003
 
Amantea 
Il Carnevale

Testi, video, foto
raccolta di 15 anni

amantea raccolta reti
Marineria di Amantea
Mestieri, usi, costumi 

s-antonio-amantea
Rassegna storica
sulla festività di
Sant'Antonio

yt webiamo
34 video sul canale
YT Webiamo

yt antonio cima
83 video sul canale
YT Antoniocima

amantea fiera 2008
Storia della fiera
Testi, video, foto
raccolta di 10 anni

petilia santa spina
Riti Pasquali

In Calabria


 amantea la ninna natale
Storia del Natale
Testi, video, foto


amantea-anziani
Dialetto Amanteano
500 parole desuete,
o pressochè dimenticate
o sconosciute ai più giovani

amantea chjanura-grotta
Eventi nel Borgo
video, foto, testi

pizzi-cu-ova
Dolci Pasquali

 amantea frittata carnevale
Enogastronomia

collegio-gesuiti
Edifici storici 




© Copyright  "Webiamo.it"  |  E-mail: info@webiamo.it  |  Webmaster: Antonio CIMA