Amantea ad una svolta

comune Amantea - Atti intimidatori verso amministratori
Grande solidarietà istituzionale e popolare
Consiglio straordinario di sabato 8 novembre 2014

di Antonio Cima

Sul Consiglio Comunale Straordinario al Campus “Tonnara”, a leggere vari articoli e comunicati, sembra che la valutazione dell'evento dipenda da quanta gente fosse presente. E’ dato leggere, qua e la, "grande presenza" di cittadini oppure "bassa affluenza" degli amanteani.
Personalmente non sono affascinato da questo aspetto sui numeri, altro contava, seppur infastidito da palesi mistificazioni in un senso e nell'altro. Mi sento di dire che gente ce n’era abbastanza variamente composita; i presenti motivati erano una parte, tanti studenti convenuti, parenti e affini, organico degli ospiti di riguardo, e quelli che non possono mancare. Sorvolo sulla impari presenza di politici regionali.

amantea consiglio campus tonnaraMa i significati di questa assise allargata sono altri, importanti, apprensivi.
Non si tratta di una lite in piazza o di una denigrazione, si tratta di una intimidazione che fa tremar le vene ai polsi dei diretti interessati e crea angoscia in tutta la comunità.
I cittadini amanteani, presenti o assenti al Campus, sono consapevoli e preoccupati, certamente vicini agli amministratori minacciati.
Nessun amanteano di buon senso vorrebbe ascoltare queste notizie in tv, né leggerle sui giornali, né scorrerle sul web. Pensavamo d’aver lasciato alle spalle cose di questo genere, non è così.
L'importante presenza di rappresentanti delle Istituzioni di alto livello è un chiaro segnale che lo Stato c’è e si adopererà con tutte le misure necessarie. Questo darà maggiore fiducia sia agli amministratori amanteani che ai cittadini.

Le disquisizioni che ne possono seguire sono tante, ma tutte riconducibili a due aspetti che storicamente connotano i comportamenti sociali basati su un “malinteso”:
a) tanti, troppi cittadini amanteani che ambiscono a star “comodi”, a volte molto “comodi”;
b) una atavica cultura amministrativa accomodante, negli anni troppo accomodante.
E’ questa una sfera molto affollata, per piccole e grandi cose, e occorrerà una svolta decisiva verso l’autodeterminazione degli amanteani e verso, soprattutto, un equilibrio decisionale, consapevole, trasparente, degli amministratori.

Dopo il disorientamento iniziale, annullato dalla confortante azione istituzionale, la gente riflette, dialoga e si chiede il perché di questa inspiegabile e immotivata recrudescenza.
Neanche io trovo motivazioni, per quanto insane motivazioni, certamente estranee agli amministratori, dovranno pur esserci.
Fare l'amministratore comunale ti mette davanti a incertezze maggiori che a fare l'impiegato, il commerciante, l'insegnante, il professionista, l'artigiano, il pescatore.

Ieri sono andato a casa di un vecchio parente pescatore che non esce più da casa per l’età e per gli acciacchi, racconta sempre fatti della marineria. Ha preso a parlare di tante cose che conosco perfettamente, ma che fingo di non sapere per dargli motivazioni a raccontare.
Ha cominciato a ricordare mio padre: “tuo padre era un grande pescatore, soprattutto alli rizzilli (tramaglio) era un maestro, non ha mai straqquato alli scuogli, conosceva alla perfezione ‘u 14, ’u 17, ’u 24; riusciva a rifiliari i scuogli senza mai strazzari, e tutto ciò perché non era ‘ncurdusu.

Traduco in termini comprensibili il dire del longevo marinaru.
A largo del lungomare di Amantea esistono vari scogli distanti 400-500 metri dalla battigia a profondità che va da 15-30 metri; tali scogli sono numerati: 14, 17, 24, ecc.
Le zone intorno agli scogli sono pescose specie con il tramaglio (rizzilli). Più le reti si avvicinano agli scogli maggiori sono le possibilità di buona pesca.
Però, quando si calano le reti in tali zone, occorre tenersi a debita distanza dalle rocce immerse per evitare il rischio che le correnti draghino il panno sulle asperità.
Succede a volte che pescatori, inesperti o ingordi, si avvicinino eccessivamente agli scogli. In tali casi capita spesso che la pesca sia abbondante, ma lo sfregamento delle reti sugli scogli procuri notevoli danni alla struttura della rete.

Dopo aver completato il racconto di cui sopra il vecchio ha chiuso gli occhi, ha arricciato il naso e ruotando la testa a destra e sinistra, in segno di diniego, ha concluso: ”ha capitu ‘ndonù?”. 

Mi è capitato di leggere che la giornata dell’8 novembre 2014 è stata una giornata storica per Amantea.
Leggendo ciò mi sono entusiasmato e, non sapendone il motivo, mi sono messo subito davanti al computer navigando sul web con vari motori di ricerca.
Mi aspettavo “Amantea Bandiera Blu per la prima volta”, niente.
Speravo “Amantea prima località italiana per la qualità della vita”, no.
Ho cercato “Ad Amantea spiagge affollate a inizio ottobre”, illusione.
Chissà “Amantea concede la cittadinanza onoraria a Bill Clinton”, macchè.
Confidavo “Amantea, avviati gli scavi di Temesa, venuti alla luce tesori inestimabili”, affatto.
A lungo ho cercato con Google, Altavista, Virgilio, Arianna, Mozilla, SuperEva, altri, niente.

Giorno 8 novembre 2014 Amantea ha preso atto che nel proprio grembo vi sono elementi nocivi alla normale convivenza.
Giorno 8 novembre 2014 Amantea ha chiesto aiuto allo Stato per avviare soluzioni di bonifica del territorio.
Giorno 8 novembre 2014 gli amministratori di Amantea hanno confermato fedeltà al loro mandato al servizio della collettività pur minacciati da avversità cittadine.
Esistono elementi che turbano, ma siamo rassicurati dallo Stato, siamo orgogliosi della reazione dei nostri consiglieri, dobbiamo essere fiduciosi in un futuro di legalità.

Nella mia testa di sognatore guardo Amantea come la luna quinta (piena). Vorrei che nella storia entrasse la faccia chiara della luna, ma l’8 novembre 2014 c’è stato perché di questo poetico satellite abbiamo scoperto, ahinoi, che esiste anche The Dark Side of the Moon come titola la canzone dei Pink Floyd dell’omonimo LP del 1973.
Il tramonto dell’8 novembre 2014 è stato rosso acceso, questa si è stata una buona notizia.
Antonio Cima 11-11-2014

Aggiungi commento

REGOLAMENTO SUI COMMENTI:
1- i commenti sono sottoposti a restrizioni
2- sono consentiti commenti su soggetti e fatti pubblici
3- saranno esclusi commenti e citazioni impropri di persone e ambiti privati
4- saranno escluse citazioni irridenti o non rispettose di commenti altrui
5- saranno esclusi commenti senza rilevanza di tema
6- è ammessa la forma satirica esclusivamente in relazione a contenuti pubblici
7- solo i commenti che la redazione riterrà conformi a quanto sopra saranno pubblicati

Commenti  

 
#3 vedetta 1 2014-11-11 22:53
Il problema è che i rizzilli pur di prendere pesce di qualunque tipo, sono state calate sul 14, 17, 24, "mo si su strazzati e nessunu i sa cunzari " e li pisci zunbunu.
Citazione
 
 
#2 filopanto 2014-11-11 22:33
più uova usi per impastare più la frittata viene grande. A lui non interessava la qualità della frittata, a lui interessava la quantità. Scusa il paragone ma è così. Il venerdì santo è tale se ci sunu i genti tanti genti altrimenti la funzione può anche andarsi a fare benedire. I compiti senza i genitori, avverrà mai?
Citazione
 
 
#1 filopanto 2014-11-11 22:23
Mi limito a commentare questo passaggio del tuo articolo :"Personalmente non sono affascinato da questo aspetto sui numeri, altro contava, seppur infastidito da palesi mistificazioni" .Ancora oggi ad Amantea un avvenimento triste o gioso assurge agli onori delle cronache se c'era tanta gente presente. Può essere lo spettacolo più bello del mondo ma se c'è poca gente ad assistere non vale niente. Vale molta la quantità. Una volta stavo parlando della frittata di carnevale, l'interlocutore chiese 1
Citazione
 

In Evidenza


AMANTEA, CALABRIA

 amantea matrice 3
 Amantea
Le 101 cose
 


 Bronzi-di-Riace
Calabria
101 luoghi
151 cose


 Calabria
La Calabria
raccontata con
video storici


 amantea-varette-2008
Amantea
Storia della Pasqua
Testi, video, foto,
commenti, riti, canti
 
 

temesa logo
I Luoghi di Temesa

amantea-venerdi-santo-varette-2013-corteo
Amantea
Diario dei Riti
e Usanze Religiose

amantea-chianura
 Borgochianura.it
Story


 amantea-isca
Amantea3.it
Story
 

amantea-Carnevale-2003
 
Amantea 
Il Carnevale

Testi, video, foto
raccolta di 15 anni

amantea raccolta reti
Marineria di Amantea
Mestieri, usi, costumi 

s-antonio-amantea
Rassegna storica
sulla festività di
Sant'Antonio

yt webiamo
34 video sul canale
YT Webiamo

yt antonio cima
83 video sul canale
YT Antoniocima

amantea fiera 2008
Storia della fiera
Testi, video, foto
raccolta di 10 anni

petilia santa spina
Riti Pasquali

In Calabria


 amantea la ninna natale
Storia del Natale
Testi, video, foto


amantea-anziani
Dialetto Amanteano
500 parole desuete,
o pressochè dimenticate
o sconosciute ai più giovani

amantea chjanura-grotta
Eventi nel Borgo
video, foto, testi

pizzi-cu-ova
Dolci Pasquali

 amantea frittata carnevale
Enogastronomia

collegio-gesuiti
Edifici storici 




© Copyright  "Webiamo.it"  |  E-mail: info@webiamo.it  |  Webmaster: Antonio CIMA