Il 2014 che non rimpiangiamo

cima antonio Amantea - quello del 2014 che non rimpiangeremo
Tutto quello che poteva e doveva andare diversamente
di Antonio Cima

In sette mesi di amministrazione comunale tante sono state le decisioni prese dalla maggioranza con esiti variegati, apprezzamenti, contestazioni, entusiasmi, delusioni.
C’è chi provvede a raccontare solo la faccia chiara della luna, ma per una completa conoscenza occorre ricordare che esiste anche il lato scuro, che provo ad evidenziare.
Non stiamo parlando di un luogo alla disperazione, questo no, ma di quello che poteva e doveva andare diversamente. Non di tutto, ma solo di alcuni aspetti che mi paiono di valenza significativa. Alcuni di essi non riguardano l’amministrazione in carica perché originati con precedenti maggioranze.
Ciò che appare veramente eccessivo, in questi sette mesi della nuova giunta, è la deriva mediatica sulle persone e non su amantea, sull'amanteanità, su quello che abbiamo, su quello che siamo, su quello che sappiamo fare. Segie una breve riflessione su vari aspetti.

Aumento stipendiale del sindaco e degli assessori
E’ stata la decisione che ha disorientato gran parte degli amanteani. Tutte le persone di buonsenso si sono interrogate se c’era proprio bisogno di fare ciò. La carica degli assessori dovrebbe essere addirittura onorifica spendendosi gratuitamente per la comunità come fanno tanti dell’attivismo volontario. Potevano bastare le quote esistenti e non avrebbero rischiato l’impoverimento. E' stato questo il primo atto di egoismo.

Refusi sulle delibere delle tasse comunali
E’ stata una pagina poco edificante per chi vi ha messo mano, diciamo la verità: una umiliazione organizzativa. Oltre alla vessazione di aliquote alte ci è toccato affrontare una fase di confusione e incertezze. Per gente che dovrebbe essere navigata non sono ammesse queste sbandate di efficienza.

Il divieto delle dirette streaming nei consigli
E’ assolutamente incomprensibile e inaccettabile che ciò avvenga. E’ uno strumento di trasparenza e di grande efficienza che consente ad una vasta platea di cittadini, ai quali risulta difficile recarsi in comune, di seguire in diretta da casa le sedute consiliari. Un vero strumento di democrazia evitato con non chiare motivazioni.
Questa decisione è in completa distonia con tutte le recenti norme che pretendono comportamenti amministrativi assolutamente premianti in direzione della trasparenza, efficienza, anticorruzione.

Cosa prevede la legge a proposito degli addetti stampa delle istituzioni pubbliche?
Ho già avuto modo di trattare questo argomento, in buona compagnia a dire il vero. Siamo di fronte ad un principio giuridico sulla gestione della cosa pubblica. In un precedente intervento ho dettagliatamente analizzato questo aspetto elencando norme, opinioni, situazioni.
Ho posto l’interrogativo sulle condizioni necessarie per ricevere tale incarico da una pubblica amministrazione. La legge prevede che l’incaricato deve essere iscritto all’Albo dei giornalisti e non deve avere rapporti con altre testate d’informazione. Questo significa che chi fa il giornalista per una testata non può fare l’addetto stampa per la pubblica amministrazione.
Ecco la norma: (Legge 150/2000)
Art. 9 Uffici stampa
1. Le amministrazioni pubbliche di cui all'articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 3 febbraio 1993, n. 29, possono dotarsi, anche in forma associata, di un ufficio stampa, la cui attività è in via prioritaria indirizzata ai mezzi di informazione di massa.
2. Gli uffici stampa sono costituiti da personale iscritto all'albo nazionale dei giornalisti…. .
3. (omissis)
4. I coordinatori e i componenti dell'ufficio stampa non possono esercitare, per tutta la durata dei relativi incarichi, attività professionali nei settori radiotelevisivo, del giornalismo, della stampa e delle relazioni pubbliche……

Per quanto sopra, normalmente, le amministrazioni pubbliche, per effetto della legge sulla trasparenza (D.lgs 33/2013) postano sul sito istituzionale tutti gli atti riguardanti un incarico di addetto stampa (bando, domanda, curriculum, riferimenti normativi, contratto, delibera).
L’amministrazione può rimarcare, documentandoli, eventuali facoltà deroganti previste dalla norma e tutto si allinea perfettamente. Con questi principi di trasparenza dobbiamo abituarci a convivere cittadini e amministratori.

Gestione Campus

Varie volte ho trattato la questione Campus per vari aspetti, ora soffermiamoci sulla gestione in corso. Come ampiamente previsto ha assorbito le manifestazione dell’auditorium e delle chiese.
Continua l’assurdo costume che si è ingenerato: tutto gratis, sempre gratis (tranne rare eccezioni). Trovate un solo altro teatro al mondo dove l’amministrazione comunale garantisce il divertimento gratis. Se, com’è normale in tutto il mondo, il divertimento si pagasse forse vi sarebbe qualche soldo in più, magari per le scuole.
Ma la cosa diventa ancor più complessa se andiamo a leggere il regolamento. Se non è stato cambiato di recente è prevista una quota di noleggio in relazione a chi lo chiede e per quale finalità. E’ inoltre previsto un versamento cauzionale per tutela rispetto a eventuali danni.
Sarebbe opportuno, sempre per via della trasparenza, conoscere il quadro di tale aspetto gestionale.
Verrà tempo degli interventi di manutenzione, vedremo.

La devoluzione del finanziamento per il lungomare

L’argomento è trattato in specifica pagina, qualche accenno.
E’ la peggiore decisione tra quelle prese dalla maggioranza imperante dopo quella dell'aumento stipendiale. In futuro si morderanno le mani, e molto, per questa assurda decisione. Non per lo storno, ma per la destinazione insensata.
Capirei se i fondi fossero destinati per portare alla luce la villa di Temesa, per rendere fruibile I Gruttuni di Coreca (dall’ultima perlustrazione sono emersi reperti di circa 4000 anni a.c.), per finire il belvedere sulle mura di cinta sotto la chiesa matrice (sarebbe uno straordinario palcoscenico), per arricchire Amantea dei necessari strumenti promozionali del turismo, per realizzare itinerari bucolici tra torrenti e colline, e per altre cose del genere.
Com’è possibile che un finanziamento turistico, per un luogo turistico, va a finire …lasciamo stare.

Caos urbano durante l’estate
Anche quelli che siamo avvezzi alla vista di variegate costumanze siamo rimasti basiti nel vedere ciò che si è verificato nella viabilità e nella occupazione di spazi pubblici durante l’estate 2014. Questo non per inefficienza del servizio pertinente, ma per una contorta logica dall’alto del “purchè si faccia”. Tutti abbiamo visto ed è inutile approfondire.

Programma estivo spropositato
Siamo alle solite. La mancanza di una strategia di ampio respiro orienta il cartellone estivo ad accontentare gli amanteani anziché scegliere ciò potrebbe avere valenza spiccatamente turistica. 120 manifestazioni sono una inutile esagerazione; in alcuni giorni addirittura 7-8. Oltre alla sovrabbondanza del programma altre manifestazioni improvvisate con accavallamenti imbarazzanti.
E’ necessaria una complessiva razionalizzazione con specifici spazi/periodi orientati ai turisti e tutto il resto dell’anno dedicato ai residenti.

Murales sottopassi e porte del borgo antico
Non vorrei trattarlo questo argomento, ma debordanti venditori di parole mi costringono a farlo.
L’operazione murales nei sottopassi ferrovia l’ho inclusa nel meglio del 2014. E’ stata una cosa pregevole. La solita carenza di lungimiranza ha impedito, però, che potesse diventare una cosa mirabile, bastava pochissimo: un minimo di organizzazione e la ripartizione di spazi e temi (marineria, contadini, commercianti, eventi), non occorreva né maggiore spesa, né maggiore tempo, né maggiore lavoro.
E’ stata fatta certamente una cosa bella, ma ogni sottopasso è come uno stadio in cui contemporaneamente vedi giocare a calcio, fare atletica, correre ciclisti. Ma ci voleva tanto a mettere calcio in uno stadio, atletica in un altro e ciclisti in un altro ancora?
Per quanto riguarda le porte del borgo antico, sulle varie centinaia disponibili ne sono state pitturate solo 8 di cui 2 incomplete e 2 in spazi impraticabili. Su questa cosa ho scelto il mutismo perché apprezzo l’iniziativa e spero che venga portata avanti e intensificata, magari coinvolgendo qualcuno che il luogo lo conosce bene.
Ma non è tollerabile leggere gli spropositi mediatici come se si trattasse della scoperta di Abu Simbel o Karnak o dei recenti risvolti dei Sassi di Matera: un pò di equilibrio sarebbe opportuno.

Eventi aggregati alla Fiera
In fase organizzativa vi fu una riunione tra amministrazione, funzionari e associazioni per organizzare vari aspetti. Venne fuori la decisione di aggregare al corpo della fiera uno spazio per il volontariato, le band serali. Fu osservato che tali innesti non sono propri della fiera, tra l’altro le associazioni emarginate in via Trieste. Si consigliò di organizzare alcuni fine settimane prima dell'evento chiamandoli “Aspettando la Fiera” e, in un di tali sabato/domenica, dare spazio assoluto alle associazioni di volontariato in via Margherita. Si decise di fare le giornate anticipate in cui l’associazione NNS NNC organizzò la riuscita "Fiera degli animali itinerante" per le strade di Amantea (ho considerato ciò una delle 10 cose migliori dell’anno). Per le associazioni e le band fu confermato quanto previsto: un disastro.
La giusta visibilità hanno avuto gli ospiti di Mendicino che dopo aver allestito in via Trieste si determinarono a lasciare quel posto per trasferirsi a ridosso di piazza Commercio.
Sembra questa cosa di poco conto, ma evidenzia la scarsa propensione ad ascoltare il territorio.
Ciò successe anche i altre due manifestazioni che evito di trattare.

Questione vigili precari
Una questione incresciosa con risvolti imprevedibili; la cosa prima o poi evolverà per le decisioni di organismi nazionali e internazionali in materia di lavoro precario. Si rimane turbati a sentire alcune motivazioni a non interessarsi del caso.

Box Ufficio del Turismo
Nato per promuove il Turismo demandando alla Pro Loco la gestione e l’organizzazione di tale spazio. E’ un ambito di primaria importanza che richiede elementi documentali e presenze in grado di soddisfare le finalità.
Sarebbe opportuno avviare un percorso formativo a giovani sulla conoscenza di Amantea, del comprensorio, sulle tecniche di comunicazione, dotandoli dell’indispensabile strumentale.
E’ questo lo spazio sul quale investire.

Nuovo sito comunale .gov
Chi lavora legittimamente va rispettato; quando si opera per la pubblica amministrazione è altrettanto legittimo consentire opinioni. L’amministrazione in carica ha ereditato una decisione presa dalla precedente giunta e ne segue l’iter ordinario. Su questo argomento ho deciso di attendere fino alla fine di gennaio, poi proverò a dire la mia. Affronteremo ogni aspetto di quello che è un sito web di tipo governativo. Come sta diventando abituale riecheggia la voce di qualche marinaru ‘i Pilianu.

Il Natale grande opportunità sfumata
Ovunque abbiano una piccolissima opportunità compatibile con il Natale le amministrazioni si adoperano per sfruttarla al massimo.
Ad Amantea si potrebbero fare cose pazzesche considerando la morfologia del centro storico e la grotta che altrove porterebbe fiumi di gente per tutte le festività.
La grande tradizione e abilità dei presepisti, le chiese disposte su un percorso impareggiabile, l’ampio borgo, le tradizioni dei canti, la presenza di tante associazioni, dovrebbero costituire una base sulla quale costruire una consistente offerta turistica.
Mi chiedo quanti dei 16 consiglieri siano mai andati ad osservare il lavoro dei presepisti che nelle chiese si adoperano per tante settimane per offrire alla comunità mirabili costruzioni?
Quanti siano mai andati a vivere lo spaccato di altissimo valore antropologico del canto della Ninna? Inteso come valore culturale, sociale e tradizionale, non per gli aspetti religiosi.
Per nostra fortuna le bande cittadine riempiono di musica le feste, qualche compagnia teatrale si esibisce, qualche associazione riempie altri spazi.

Antonio Cima 30-12-2014

Aggiungi commento

REGOLAMENTO SUI COMMENTI:
1- i commenti sono sottoposti a restrizioni
2- sono consentiti commenti su soggetti e fatti pubblici
3- saranno esclusi commenti e citazioni impropri di persone e ambiti privati
4- saranno escluse citazioni irridenti o non rispettose di commenti altrui
5- saranno esclusi commenti senza rilevanza di tema
6- è ammessa la forma satirica esclusivamente in relazione a contenuti pubblici
7- solo i commenti che la redazione riterrà conformi a quanto sopra saranno pubblicati

Commenti  

 
#2 Top10 ed oltre... 2014-12-31 16:26
Aggiungerei
1.la delibera per spalare neve e ghiaccio sui marciapiedi ad Agosto mandando la domanda a Gorizia .
2. La costituzione dello staff del sindaco fatta dal vice-sindaco con l'inclusione e la successiva esclusione del papà del sindaco.
3. L'ammodernament o dei servizi amministrativi concretizzato con l'acquisto di 4 sedie per la sala d'aspetto dell'ufficio tributi.
4. 10 milioni di euro di mutui contratti in 6 mesi che vincolano i prossimi 30 anni.
Citazione
 
 
#1 Buon anno 2014-12-31 07:50
Caro Antonio,
parole giuste ed equilibrate. Ho l'impressione, pero, che siano al vento. Vedremo.
Citazione
 

In Evidenza


AMANTEA, CALABRIA

 amantea matrice 3
 Amantea
Le 101 cose
 


 Bronzi-di-Riace
Calabria
101 luoghi
151 cose


 Calabria
La Calabria
raccontata con
video storici


 amantea-varette-2008
Amantea
Storia della Pasqua
Testi, video, foto,
commenti, riti, canti
 
 

temesa logo
I Luoghi di Temesa

amantea-venerdi-santo-varette-2013-corteo
Amantea
Diario dei Riti
e Usanze Religiose

amantea-chianura
 Borgochianura.it
Story


 amantea-isca
Amantea3.it
Story
 

amantea-Carnevale-2003
 
Amantea 
Il Carnevale

Testi, video, foto
raccolta di 15 anni

amantea raccolta reti
Marineria di Amantea
Mestieri, usi, costumi 

s-antonio-amantea
Rassegna storica
sulla festività di
Sant'Antonio

yt webiamo
34 video sul canale
YT Webiamo

yt antonio cima
83 video sul canale
YT Antoniocima

amantea fiera 2008
Storia della fiera
Testi, video, foto
raccolta di 10 anni

petilia santa spina
Riti Pasquali

In Calabria


 amantea la ninna natale
Storia del Natale
Testi, video, foto


amantea-anziani
Dialetto Amanteano
500 parole desuete,
o pressochè dimenticate
o sconosciute ai più giovani

amantea chjanura-grotta
Eventi nel Borgo
video, foto, testi

pizzi-cu-ova
Dolci Pasquali

 amantea frittata carnevale
Enogastronomia

collegio-gesuiti
Edifici storici 




© Copyright  "Webiamo.it"  |  E-mail: info@webiamo.it  |  Webmaster: Antonio CIMA