La discarica rsu di Lago agita il Consiglio comunale di Amantea

pugliano-vincenzo Vincenzo Pugliano ha portato nel Consiglio comunale del 27 dicembre la questione sulla discarica di RSU in località “Cozzo Giani” nel comune di Lago confinante sull’area del Fiume Oliva - chiede che vengano acquisire tutte le informazioni necessarie al fine di tutelare l’ambiente e la salute dei cittadini. Amantea 28-12-2013

Il consigliere comunale Vincenzo Pugliano, dei “Democratici per Amantea”, è intervenuto nella seduta del Consiglio Comunale del 27/12/2013 presentando un documento sulla questione relativa alla realizzazione di una nuova discarica di RSU in Località “Cozzo Giani” nel comune di Lago.
In queste ultime settimane la popolazione di Amantea e del comprensorio è seriamente preoccupata per la decisione del Comune di Lago (CS) - adottata con delibera di Giunta N° 91 del 30/09/2009 - che prevede la realizzazione di una nuova discarica di RSU con la capacità di 400 mila metri cubi in località Cozzo Giani. Il progetto, che prevede anche la realizzazione di un impianto di biogas, è in fase di definizione e da qui a breve partirà la costruzione del primo lotto funzionale, grazie al parere favorevole della Regione Calabria e degli enti interessati ottenuto in sede di Conferenza dei Servizi.
Il sito insiste su una “conca” le cui pendici terminano nella vallata del Fiume Oliva, già altamente esposta nell’ultimo trentennio ad un inquinamento spropositato, come denunciato dalla relazione tecnico scientifica dell’Ispra e dalle indagini terminate da parte della Procura di Paola che hanno portato all’instaurazione di un procedimento penale, in cui il nostro Ente si è costituito parte civile.
 La realizzazione di una discarica in un Comune territorialmente limitrofo ed insistente sull’area del Fiume Oliva non può passare inosservata per noi amministratori, che abbiamo il dovere di tutelare i diritti dei cittadini che rappresentiamo. Scusandomi per l’intervento in un Consiglio Comunale che non prevede tale punto all’ordine del giorno, sento comunque il dovere e l’obbligo morale, nella massima assise, di parteciparvi i miei dubbi sulla realizzazione della succitata discarica:
• Per la scelta di politica ambientale della Regione Calabria, che autorizza la costruzione di nuove discariche ipotizzando il ritorno ad un sistema antico di smaltimento per risolvere l’emergenza ormai ventennale di questa terra, invece di incentivare ed investire in una raccolta differenziata “spinta” sul territorio regionale.
 • Per una scelta che sicuramente abbasserà il costo dello smaltimento dei rifiuti per il Comune titolare del futuro impianto, ma che potrebbe incidere in termini di costi sociali ed ambientali sulla popolazione dell’intero comprensorio;
• per la natura dell’intervento e per l’individuazione assai inopportuna del sito, limitrofo ad una vasta area “in lista d’attesa per la necessaria bonifica” in cui sono stati già sversati illegalmente circa 140 mila metri cubi di rifiuti pericolosi.
Visto che al momento non sono a conoscenza di eventuali pareri espressi dal Comune di Amantea, o se sono state formulate richieste di parere a questo Ente, richiedo al Sindaco, in quanto massima autorità in materia sanitaria, di acquisire tutte le informazioni necessarie al fine di tutelare l’ambiente ed il diritto alla salute dei cittadini considerando anche la possibilità di confrontarsi con gli altri Sindaci del comprensorio che insistono nella vallata del fiume Oliva, per verificare l’opportunità o meno di tale opera.
Al Presidente del Consiglio ed a tutti i consiglieri - insieme ai quali, in questi anni ci siamo impegnati attraverso varie iniziative istituzionali ed atti amministrativi sulla vicenda del Fiume Oliva e delle problematiche ad esso connesse - chiedo di riflettere sulla possibilità di confrontarci su tale tema in un apposito Consiglio comunale.
Consiglio che potrebbe essere anche l’occasione per avanzare con rinnovato vigore alle istituzioni preposte la richiesta dei fondi necessari per la bonifica della vallata del Fiume Oliva e per assumere tutte le dovute decisioni al fine di tutelare la salute dei cittadini ed il patrimonio ambientale anche alla luce della Relazione preliminare sulla valutazione del danno ambientale presentata dall’Ispra in sede giurisdizionale nel procedimento penale 2210/08 R.G.N.R. contenente dati allarmanti circa le ipotesi di danno tra cui la “compromissione della fruibilità delle acque sotterranee e (quantomeno nel passato) delle acque del fiume Oliva per il consumo umano ed a fini irrigui e zootecnici”. Sicuro della vostra attenzione a tale problematica, come abbiamo dimostrato in questi anni, porgo i miei cordiali saluti.

Amantea li 27/12/2013
Vincenzo Pugliano - Consigliere Comunale

Aggiungi commento

REGOLAMENTO SUI COMMENTI:
1- i commenti sono sottoposti a restrizioni
2- sono consentiti commenti su soggetti e fatti pubblici
3- saranno esclusi commenti e citazioni impropri di persone e ambiti privati
4- saranno escluse citazioni irridenti o non rispettose di commenti altrui
5- saranno esclusi commenti senza rilevanza di tema
6- è ammessa la forma satirica esclusivamente in relazione a contenuti pubblici
7- solo i commenti che la redazione riterrà conformi a quanto sopra saranno pubblicati

Commenti  

 
#9 Egon 2013-12-30 18:04
Si apprezza l intervento della sig.ra volto a creare una competizione... .. " vai avanti ella dice " come se fossimo ad una competizione di formula 1 ....... Certo che ad amantea si interpreta sempre ogni situazione sulla difensiva, non cogliendo mai il vero senso degli interventi fatti !
Citazione
 
 
#8 Franco Falsetti WWF 2013-12-30 09:49
Perché non utilizzare i 5.000000,00 di Euro e dare davvero la soluzione al problema, utilizzando il capannone (Ex BM Filati) in zona PIP di Amantea, 50000 mq di lotto a disposizione, 12000 mq di superficie coperta con un’altezza di circa sei metri come centro di stoccaggio, con una gestione intercomunale che differenziando darebbe una risposta seria al territorio, senza dando opportunità reali sul piano occupazionale. Ci sono decine di soluzioni migliori, ma perché dire no e non valutare questa?
Citazione
 
 
#7 rinnovamento 2013-12-28 23:22
se non sbaglio la discarica ricade nel comune di lago, ma i "benefici" ambientali sono nel nostro territorio (comune di amantea e serra d'aiello) basta vedere la collocazione geografica del centro abitato di lago; inoltre, Lago ottiene i benefici economici per la Rsu, amantea avrà i "problemi d'inquinamento" . cosa dire...agli amministratori di lago bravi hanno avuto "lo sguardo lungo" mentre i nostri amministratori. ..... lascio a voi ogni giudizio :zzz
Citazione
 
 
#6 Cittadino 2013-12-28 21:02
Nessuna discarica. Meglio un inceneritore che inquina molto meno delle auto.
Citazione
 
 
#5 mamma Campora 2013-12-28 19:49
Caro Egon,destra o sinistra che sia il problema è che anche senza una discarica autorizzata di fatto il nostro fiume oliva è stato utilizzato come discarica negli anni illegalmente e molte persone sono morte o ammalate. Quindi non ne vogliamo più. Vogliamo RICICLARE.
Citazione
 
 
#4 anna lorelli 2013-12-28 18:00
Bravo Vincenzo. Rendici poi edotti, stesso mezzo, sulle risposte che otterrai (lo spero!) dalle tue richieste.Fai anche in modo che sia resa pubblica per tempo la data del Consiglio Comunale in cui verrà discussa tale problematica della quale , a quanto pare, solo tu, ti sei legittimamente e responsabilment e preoccupato :-) .
Citazione
 
 
#3 Egon 2013-12-28 15:40
La colpa dell emergenza rifiuti e' della sinistra, ed ancora si denota la tendenza della stessa a sindacare la creazione di discariche ed impianti! Lasciate fare ai tecnici e benedite la realizzazione di una discarica di così cospicue dimensioni nel nostro comprensorio ! Ed analizzate la situazione del cosentino dove nessuno si è' mai prodigato per creare una discarica e siamo ad oggi schiavi del catanzarese ! E ancora si continua a parlare quando poi si vedono i rifiuti per strada
Citazione
 
 
#2 camporse doc 2013-12-28 14:44
che sorpresa, tra i tanti andirivieni di assessori che fanno la loro figuraccia, qualcuno trova il tempo di occuparsi di questioni serie. Mi auguro che non siano considerate dagli suoi colleghi del consiglio comunale pretese di un bambino viziato e capriccioso-
Citazione
 
 
#1 Napoli 2 2013-12-28 09:15
Non dovete chiederlo al Sindaco f.f. di acquisire tutte le informazioni (legali)necessa rie al fine di tutelare l’ambiente, ma alla Procura della Repubblica in forma urgente.
Citazione
 

In Evidenza


AMANTEA, CALABRIA

 amantea matrice 3
 Amantea
Le 101 cose
 


 Bronzi-di-Riace
Calabria
101 luoghi
151 cose


 Calabria
La Calabria
raccontata con
video storici


 amantea-varette-2008
Amantea
Storia della Pasqua
Testi, video, foto,
commenti, riti, canti
 
 

temesa logo
I Luoghi di Temesa

amantea-venerdi-santo-varette-2013-corteo
Amantea
Diario dei Riti
e Usanze Religiose

amantea-chianura
 Borgochianura.it
Story


 amantea-isca
Amantea3.it
Story
 

amantea-Carnevale-2003
 
Amantea 
Il Carnevale

Testi, video, foto
raccolta di 15 anni

amantea raccolta reti
Marineria di Amantea
Mestieri, usi, costumi 

s-antonio-amantea
Rassegna storica
sulla festività di
Sant'Antonio

yt webiamo
34 video sul canale
YT Webiamo

yt antonio cima
83 video sul canale
YT Antoniocima

amantea fiera 2008
Storia della fiera
Testi, video, foto
raccolta di 10 anni

petilia santa spina
Riti Pasquali

In Calabria


 amantea la ninna natale
Storia del Natale
Testi, video, foto


amantea-anziani
Dialetto Amanteano
500 parole desuete,
o pressochè dimenticate
o sconosciute ai più giovani

amantea chjanura-grotta
Eventi nel Borgo
video, foto, testi

pizzi-cu-ova
Dolci Pasquali

 amantea frittata carnevale
Enogastronomia

collegio-gesuiti
Edifici storici 




© Copyright  "Webiamo.it"  |  E-mail: info@webiamo.it  |  Webmaster: Antonio CIMA