Raffaele Frangione su Andrè Gide

frangione raffaele Raffaele Frangione
Riflessione su Andrè Gide 
a 150° anni dalla nascita del Nobel francese per la Letteratura

CLICCA QUI E LEGGI L'AMPIO COMMENTO 

Carissimo Antonio, troverai in allegato un mio testo con largo anticipo sull'avvenimento letterario relativo alle celebrazioni in tutto il mondo dei 150° anni dalla nascita del Nobel francese per la Letteratura ( novembre 1947), lo scrittore André GIDE perché tu possa trovare sul sito la collocazione e la giusta rilevanza che merita un simile artista e intellettuale. Voglio con questo intervento dare il mio modesto contributo alla conoscenza di un autore che mi ha da sempre affascinato, André GIDE (1859-1951), autore di capolavori come Les Faux Monnayeurs, Les Caves du Vatican, La Porte étroite, L'Immoraliste ed altri celebri testi narrativi e saggi. A 150° anni dalla sua nascita sono previsti numerosi e interessanti eventi tra cui nell'imminente autunno in Francia un convegno alla Biblioteca Nazionale di Parigi sull'impegno politico del romanziere, in particolare sulla sua infatuazione per il comunismo crollata dopo il suo primo viaggio in URSS nell'estate del 1936, riproposizioni filmiche, tavole rotonde, mostre fotografiche e presentazione di libri monografici, l'ultimo dei quali molto apprezzato  e scritto da Frank LESTRINGANT dal titolo André GIDE l'inquiéteur, Tomes 1 e 2, Éditions Flammarion, 2019.

La maggior parte di questi sono organizzati dall'Associazione degli amici di A. Gide di cui mi onore di far parte come socio fondatore, dal Centro Studi gidiani dell'Università di Lorraine e del Gruppo di ricerca A. Gide Remix dell'Università de L'Haute-Alsace, nonché dalla Fondazione Catherine Gide molta attiva in questo contesto.

Il mio testo intitolato André GIDE e l'esperienza sovietica vuole inserirsi in questo ampio e culturalmente elevato quadro di celebrazioni in onore di un grande romanziere della nostra epoca, di un uomo che visse per gli altri la vita del suo tempo, di un uomo consapevole del mondo che lo circondava e che più di altri artisti ne riconosceva il significato più profondo.

Tra tutti gli scrittori della sua generazione GIDE é stato uno di questi uomini e la sua voce é stata la voce della coscienza individuale, la voce dell'uomo con un pensiero originale per il quale pensare e credere erano tutt'uno e che dice ciò che pensa. Egli é la voce dell'individualismo morale, intellettuale e religioso raramente ascoltata ai giorni nostri nei paesi liberi.

Gide appartiene a quella lunga schiera di europei che hanno strenuamente difeso l'l'uomo in sé, l'uomo unico, il solo uomo la cui esistenza é sacra. Gide é l'artista che non ha rinnegato niente dell'uomo, lo scrittore probo che ha osato guardare direttamente le nostre credenze e le nostre menzogne per rivelarci chi siamo. Personalmente mi sono avvicinato a Gide, alla sua letteratura, al suo mondo sui banchi di liceo quando proposi, da giovane e entusiasta professore di Lingua e Civiltà Francese, alla lettura in classe terminale un suo testo, Paludes. Fu un colpo di fulmine, una brusca rivelazione. In esso trovammo immediatamente la spiegazione al nostro malessere adolescenziale, la giustificazione dei nostri desideri di rivolta. Da allora l'ho sempre letto semplicemente perché Gide sapeva scrivere, sapeva esplorare l'animo umano con schiettezza, passione e fervore, perché pensava ciò che voleva e dava forma alle sue curiosità. Curiosità e critica sono alla base dell'Arte. La curiosità genera conoscenza e la conoscenza genera senso critico. E Gide era curioso di tutto, di ogni foglia, di ogni insetto, del colore di un addobbo, di ogni cosa. Le sue idee nascono dalle sue curiosità, linfa vitale alle nostre complesse esistenze, poiché quando esse sono assoggettate ad un controllo che significa morte, il controllo uccide il pensiero e ogni meccanismo si ferma. Del poeta greco Pindaro attraverso il filosofo tedesco Nietzsch, Gide aveva condiviso il motto: <<Diventi chi tu sei>>. E mai forse scrittore ebbe più difficoltà a seguire questo comandamento. Ma, attraverso la prima epoca simbolista, la scoperta della vita in Africa del nord, la prima guerra mondiale, le crisi di fede, le tentazioni del comunismo, i violenti attacchi personali ricevuti compresi quelli sulla sua dichiarata omosessualità, i numerosi lutti e infine gli anni bui dell'Occupazione tedesca, egli ha saputo diventare a poco a poco chi si sentiva di essere e cioé il più religioso e il più libero pensatore, generoso e sempre più autentico, l'André GIDE che sognavamo, colui che aveva goduto, lavorato e vissuto pienamente e senza rimpianti. E Gide é forse lo scrittore di cui abbiamo maggiormente bisogno in questa desolante alba del XXI° secolo in cui si attardano e si appesantiscono le tenebre di un moralismo di parata legato ad una monumentale ipocrisia. André GIDE merita dunque il titolo di <<contemporain capital>> che gli é stato attribuito in ragione della complessità del messaggio della sua opera e del modo con cui egli attribuiva alla libertà un valore centrale e insostituibile nella vita di ciascuno.

Grazie dell'attenzione.

prof. Raffaele FRANGIONE

Aggiungi commento

REGOLAMENTO SUI COMMENTI:
1- i commenti sono sottoposti a restrizioni
2- sono consentiti commenti su soggetti e fatti pubblici
3- saranno esclusi commenti e citazioni impropri di persone e ambiti privati
4- saranno escluse citazioni irridenti o non rispettose di commenti altrui
5- saranno esclusi commenti senza rilevanza di tema
6- è ammessa la forma satirica esclusivamente in relazione a contenuti pubblici
7- solo i commenti che la redazione riterrà conformi a quanto sopra saranno pubblicati

In Evidenza


AMANTEA, CALABRIA

 amantea matrice 3
 Amantea
Le 101 cose
 


 Bronzi-di-Riace
Calabria
101 luoghi
151 cose


 Calabria
La Calabria
raccontata con
video storici


 amantea-varette-2008
Amantea
Storia della Pasqua
Testi, video, foto,
commenti, riti, canti
 
 

temesa logo
I Luoghi di Temesa

amantea-venerdi-santo-varette-2013-corteo
Amantea
Diario dei Riti
e Usanze Religiose

amantea-chianura
 Borgochianura.it
Story


 amantea-isca
Amantea3.it
Story
 

amantea-Carnevale-2003
 
Amantea 
Il Carnevale

Testi, video, foto
raccolta di 15 anni

amantea raccolta reti
Marineria di Amantea
Mestieri, usi, costumi 

s-antonio-amantea
Rassegna storica
sulla festività di
Sant'Antonio

yt webiamo
34 video sul canale
YT Webiamo

yt antonio cima
83 video sul canale
YT Antoniocima

amantea fiera 2008
Storia della fiera
Testi, video, foto
raccolta di 10 anni

petilia santa spina
Riti Pasquali

In Calabria


 amantea la ninna natale
Storia del Natale
Testi, video, foto


amantea-anziani
Dialetto Amanteano
500 parole desuete,
o pressochè dimenticate
o sconosciute ai più giovani

amantea chjanura-grotta
Eventi nel Borgo
video, foto, testi

pizzi-cu-ova
Dolci Pasquali

 amantea frittata carnevale
Enogastronomia

collegio-gesuiti
Edifici storici 




© Copyright  "Webiamo.it"  |  E-mail: info@webiamo.it  |  Webmaster: Antonio CIMA