Don Giulio Spada, scomparso trent'anni fa

amantea-don-giulio-spada Don Giulio: trent’anni della sua dipartita
Un umile sacerdote, grande nei valori religiosi e sociali,
ricordato nel libro "Il filo invisibile"
di Eligio Motolese e Marisa Locandro Magnocavallo

©Riproduzione riservata - Nessun uso è consentito degli elementi della pagina
Sulla straordinaria figura del sacerdote Don Giulio Spada tutti coloro che hanno avuto modo di conoscerlo concordano su valori che ha saputo esprimere, sulla vicinanza ai disagiati, ai giovani, agli anziani, e la totale disponibilità a spendersi nelle situazioni del bisogno.
Il confronto potrà sembrare irriguardoso, ma per il contesto amanteano può essere considerato un Papa Francesco ante litteram.
Personalmente non ho mai avuto neppure il minimo contatto con Don Giulio, ma tante ne ho ascoltate ribadite tutte dalla meritoria opera letteraria di Eligio Motolese e Marisa Locandro Magnocavallo che ripercorre la vita e la missione religiosa nella chiesa dei Cappuccini di Amantea.
Il libro è stato presentato il 02-09-2015 nella chiesa che lo ha visto parroco dal 31 agosto 1963 al 1985 passando a miglior vita l’8 ottobre 1985 a Serra d’Aiello.
Alla presentazione del libro hanno partecipato religiosi che con Don Giulio hanno trascorso una significativa parte della loro vita. Antonio Cima 30-09-2015

Eligio Motolese e Marisa Locandro Magnocavallo ricordano Don Giulio Spada
L’otto ottobre del 1985 concludeva la sua vita terrena, in concetto di santità, il Sacerdote don Giulio Spada, anche se giorno sette, dedicato alla N. S. di Lourdes egli proclamava quasi la fine della sua missione pastorale con gli ultimi insegnamenti ai suoi giovani e l’addio a don Filippo Aloisio, suo confratello e ai suoi più stretti collaboratori.
continua dopo le foto


Missionario nelle isole del mare Egeo, poi in Albania, egli fu parroco a Drapia(VV), poi ad Amantea ed è qui nella chiesa dei Cappuccini, la sua chiesa, che don Gino Zoroberto alle ore 7.00 del giorno 8 ottobre , ricorderà il pio transito del Sacerdote Orionino.

Guardando un po’ la sua vita è difficile fermarsi su fatti particolari, poichè tutto in lui era straordinario , si ha quasi l’impressione che il cuore di Cristo si sia trasferito nel suo facendone un’anima certosina nel mondo: sulla nostra comunità, ancora, aleggia la memoria di un non lontano passato, quando egli operava in mezzo a noi, austero e pieno di dolcezza, uomo di Dio e dei fratelli.
 
E’ stato per tutti un padre , un educatore,un amico, donando a chiunque gli si avvicinasse raggi di bontà e un senso di speranza e di pace.

Don Giulio è riuscito ad anticipare un pò i tempi , ha fatto suo l’invito di papa Francesco a non fare del Vangelo un solo argomento di annuncio, quasi un soffio di vento che si sente e fugge lontano, ma un vero stile di vita cristiana praticando in modo eroico le virtù cardinali e teologali, uscendo dal proprio io e andando verso le persone e le cose.

In questa cornice ci piace racchiudere la figura di don Giulio, il suo interesse per il fratello e il suo miglioramento socio-morale e spirituale,cioè il desiderio di un “umanesimo integrale”. Egli accolse tutti, i giovani, che coltivò come “ fiori di serra”, gli anziani,

i deboli, a cui ha ridato la voce e la dignità che riconosce loro il Vangelo.

Ha seminato la parola di Dio nel cuore dei fratelli lontani, emarginati, delle campagne e delle periferie con grande passione missionaria.

Sembra quasi che quest’umile sacerdote abbia letto nel cielo e nel mare, al cui riflesso vive e opera questa cittadina, quanto avrebbe dovuto fare per accogliere tutti.

E lo fece, tenendo sempre aperte le porte della sua umile abitazione addossata alla chiesa dei cappuccini facendone una “ Domus Dei et porta caritatis”.

In questa dimensione il libro “ Don Giulio Spada” il filo invisibile” testimonia come anche la comunità sia testimone e annunciatrice di quanto hanno appreso ed ereditato: tutto parla di lui dai bambini dell’asilo, agli scout, al laboratorio della delegata “ Gilda” e tutti si inebriano al ricordo dei suoi insegnamenti ricchi di virtù umane e cristiane.

                                                                                                       Eligio Motolese
                                                                                                       Marisa Locandro Magnocavallo
Amantea 30-09-2015


Aggiungi commento

REGOLAMENTO SUI COMMENTI:
1- i commenti sono sottoposti a restrizioni
2- sono consentiti commenti su soggetti e fatti pubblici
3- saranno esclusi commenti e citazioni impropri di persone e ambiti privati
4- saranno escluse citazioni irridenti o non rispettose di commenti altrui
5- saranno esclusi commenti senza rilevanza di tema
6- è ammessa la forma satirica esclusivamente in relazione a contenuti pubblici
7- solo i commenti che la redazione riterrà conformi a quanto sopra saranno pubblicati

Commenti  

 
#2 PETTEGOLO 2015-10-01 13:29
Ma a Menichini chi cintre in chista minestra?
Egocentrismo esasperato?

Risposta: Ogni evento ove ci sono vari relatori qualcuno deve coordinare gli interventi: è la cosa più ovvia del mondo. Gli organizzatori hanno chiamato lei per fare ciò.
Citazione
 
 
#1 filopanto 2015-10-01 12:16
L'altro giorno passando davanti alla sua tomba (in terra) ho commentato: ha girato il mondo e dalla lontana Val Seriana è venuto a morire in Calabria. Io ero sotto l'altra Parrocchia, non ho mai avuto a che fare con don Giulio ma ne ho sempre sentito parlare benissimo; ha portato una ventata di novità nelle comunità parrocchiali stanche e vecchie.Purtrop po i suoi successori non hano saputo cogliere i suoi insegnamenti.E' vero che Amantea è un pò particolare specialmente a Chiazza, però...
Citazione
 

In Evidenza


AMANTEA, CALABRIA

 amantea matrice 3
 Amantea
Le 101 cose
 


 Bronzi-di-Riace
Calabria
101 luoghi
151 cose


 Calabria
La Calabria
raccontata con
video storici


 amantea-varette-2008
Amantea
Storia della Pasqua
Testi, video, foto,
commenti, riti, canti
 
 

temesa logo
I Luoghi di Temesa

amantea-venerdi-santo-varette-2013-corteo
Amantea
Diario dei Riti
e Usanze Religiose

amantea-chianura
 Borgochianura.it
Story


 amantea-isca
Amantea3.it
Story
 

amantea-Carnevale-2003
 
Amantea 
Il Carnevale

Testi, video, foto
raccolta di 15 anni

amantea raccolta reti
Marineria di Amantea
Mestieri, usi, costumi 

s-antonio-amantea
Rassegna storica
sulla festività di
Sant'Antonio

yt webiamo
34 video sul canale
YT Webiamo

yt antonio cima
83 video sul canale
YT Antoniocima

amantea fiera 2008
Storia della fiera
Testi, video, foto
raccolta di 10 anni

petilia santa spina
Riti Pasquali

In Calabria


 amantea la ninna natale
Storia del Natale
Testi, video, foto


amantea-anziani
Dialetto Amanteano
500 parole desuete,
o pressochè dimenticate
o sconosciute ai più giovani

amantea chjanura-grotta
Eventi nel Borgo
video, foto, testi

pizzi-cu-ova
Dolci Pasquali

 amantea frittata carnevale
Enogastronomia

collegio-gesuiti
Edifici storici 




© Copyright  "Webiamo.it"  |  E-mail: info@webiamo.it  |  Webmaster: Antonio CIMA