Vernacolo: 'A mamma gutturusa di Antonio Cima

golosa Vernacolo Amanteano
Componimento dialettale di Antonio Cima
'A MAMMA GUTTURUSA
La mamma, anche quella golosa, quante ne fa per un figlio, ma davanti ad un vassoio di dolci...

Vernacolando - componimenti dialettali amanteani

'A MAMMA GUTTURUSA di Antonio Cima

Normalmente una mamma si priva di qualsiasi cosa pur di appagare le esigenze di un figlio. Dalla nascita del bambino qualsiasi sacrificio è ben tollerato per il godimento del fanciullo. E questo continua per tutta la vita in tutte le situazioni. Però, quando si tratta di una mamma gutturusa (golosa), esiste una eccezione….davanti ad un vassoio di dolci. Leggiamo come va.

‘I quannu nasce, e forsu puru prima,
cosa n’un c'è ch'a mamma ‘un'du allu figlju;
’a stessa cosa, ‘i menu, fa llu patru,
’i quann'a panz'è prena ed'illu è drinta.
Cumincie ccu magliuzzi e quazettielli,

ccu 'nnoccarelli e liefricu alla culla,
’u stipu chjin'i cremi, uöglj e pannizzi.
Quannu ‘u vattije da capa spenne n'uocchhju

ppe su vestitu ppe na vota sula,
e ‘u primu San Giuvannu(1) ‘u lighe a vita.
Pu criscie, v'alli monichi(2) e ‘u grembiulu

è sempr'u miegliu chillu ca va cirche;
quannu da scola saglje lu scalunu,
’a 'nnocca ‘a conze ca se ‘ddi vidiri
e ‘a vurza ‘i marca maj cci'a fa mancari.
A sija o sett'anni fa lla Cumunione,

fotografije, vestitu e bombonieri;
pu natru San Giuvannu(1) si ricoglie
quannu cumperme(3) e 'a Cresima si fà.
Di juöchi, palli e scarpi perde cuntu

ed'ogni cosa ca cci vò cci vò,
e sempr'a mamma ‘a regula rispette:
prim'allu figliu e pu penze ppe d'illa.

Eppuru

sa fimmina cristiana unn'arragiune,
perde lli sienzi e ‘un penze manc'u figlju,
quannu da festa ‘u pranzu sta finiennu
e ancunu chjanu chjanu ‘u nastru scioglje,
caccie lla carta disegnata a juri
ccu lla facciat'i drinta ch'è d'argientu
e su miraggiu ‘i durci piglje furma.
Succede ccà sa cosa tantu strana,

ognunu penze a panza ch'è da sugua,
ch’u munnu si sciullasse e ‘un si nn'accorge;
sbalanche l'uocchhj ppè guardari mieglju,
’u vrazzu stenne chianu versu ‘u durciu,
dua jiriti cunzati cumu pinza
e l'atri tria s’i chjude drint'u parmu,
’a mana si 'nnachje ‘i ‘na vann'a natra,
e scegljri divente nu turmientu
ppe troppi gutturij davant'all'uocchhj.
Pu ppè crianza, e spessu ppe saluta,

ancunu sulu sceglje ‘i ni mangiari.
'Ntramentu ca decide unu ni fisse

’a mana treme e vule supr'i durci
cumu nu cristariellu(4) supr'u nidu
postije, malu 'ncappatu, ‘u passaricchhju.
’U primu durciu zumpe dintr'a vucca

’u torcie, ‘u spezze, ‘u squaglie e pu s'annuce;
ma intantu l'uocchhju è sempre supr'i durci
ca dopp'u primu natru è già puntatu
sperannu ca nessunu llà ci stenne,
nemmen’u figlju ca mo è senza mamma.
Cumu nu lampu i mieglj durci vanu;

intr'a guantiera reste sempri chillu
ch’i fora è senza crema nè cerasi,
senza ricami o zucchuru 'mpacchhiatu,
a form'i fungiu ‘i sutta nudu e crudu,
‘i supra ‘i cicculata na spannuta,
e sempr'intr'a munnizza va a finiri.
Sa cosa strana unn'è sempr'accussì

ch’a mamma bona penze prim'u figlju
ppe sa criatura scippe pur'u coru
e maj si mange nenti prim'i d'illu,

MA

vistu ch’u coru ‘un va truvannu durci,
e ‘a panza ‘u cirche ppe campar'u coru,
sa mamma mo vi dicu cumu fa:
dua mani tene e dua ni stenne avanti,
na mana ppe llu figliu piezz'i coru
e l'atra ppè la gula e ppè la panza.


composta nel mese di febbraio 2008

(1) San Giuvannu - nelle tradizioni amanteane con tale termini viene indicata ogni forma di "comparaggio": d'anello, battesimo, cresima. Che diventa un rapporto familiare privilegiato anteposto anche a quello con i parenti.
(2) Monichi - trattasi delle monache o suore; si consideri che, fino a qualche decennio fa, il ruolo oggi svolto da asili nido e scuole materne era affidato esclusivamente alle suore, ovvero, i bambini andavano "alli monichi".
(3) Cumperme - da "conferma", ovvero, il significato della cresima: confermare la scelta della cristianità acquisita con il battesimo.
(4) Cristariellu - trattasi del falchetto, predatore di piccoli uccelli.

Aggiungi commento

REGOLAMENTO SUI COMMENTI:
1- i commenti sono sottoposti a restrizioni
2- sono consentiti commenti su soggetti e fatti pubblici
3- saranno esclusi commenti e citazioni impropri di persone e ambiti privati
4- saranno escluse citazioni irridenti o non rispettose di commenti altrui
5- saranno esclusi commenti senza rilevanza di tema
6- è ammessa la forma satirica esclusivamente in relazione a contenuti pubblici
7- solo i commenti che la redazione riterrà conformi a quanto sopra saranno pubblicati

Commenti  

 
#4 rocco 2019-11-14 00:02
che altro aggiungere per il sign. Cima pure in dialetto non l'ho puo' fregare nessuno nel modo che hai scritto questapoesia ti meriti lodevole e poi nel modo che ti sei expresso riquardo la mamma la quale prima sfamele sue creature ed il resto se lo mangia lei perche' i dolci ci piacciano tanto abbracci Rocco Veltri
Citazione
 
 
#3 Sonia Angelisi 2015-05-10 15:15
Meravigliosa! Mi ci rivedo tantissimo: ai dolci non si dice mai di no. W le mamme gutturuse!
Citazione
 
 
#2 FRANCO DANESE 2015-05-10 14:18
Felicitazione Antonio... belli i versi nel senso poético, dimostrativi nell'aspetto pratico della vita mantiuota del passato....In complesso una realta' cittadina raccontata in versi dialettali, che grazie alla tua saggezza e buona volonta'..hai saputo rifletterla nei nostri tempi..Grazie.-
Citazione
 
 
#1 Elvira Suriano 2015-05-09 22:56
Spassosissima.I nguaribile golosa mi dipinge alla perfezione.
Citazione
 

In Evidenza


AMANTEA, CALABRIA

 amantea matrice 3
 Amantea
Le 101 cose
 


 Bronzi-di-Riace
Calabria
101 luoghi
151 cose


 Calabria
La Calabria
raccontata con
video storici


 amantea-varette-2008
Amantea
Storia della Pasqua
Testi, video, foto,
commenti, riti, canti
 
 

temesa logo
I Luoghi di Temesa

amantea-venerdi-santo-varette-2013-corteo
Amantea
Diario dei Riti
e Usanze Religiose

amantea-chianura
 Borgochianura.it
Story


 amantea-isca
Amantea3.it
Story
 

amantea-Carnevale-2003
 
Amantea 
Il Carnevale

Testi, video, foto
raccolta di 15 anni

amantea raccolta reti
Marineria di Amantea
Mestieri, usi, costumi 

s-antonio-amantea
Rassegna storica
sulla festività di
Sant'Antonio

yt webiamo
34 video sul canale
YT Webiamo

yt antonio cima
83 video sul canale
YT Antoniocima

amantea fiera 2008
Storia della fiera
Testi, video, foto
raccolta di 10 anni

petilia santa spina
Riti Pasquali

In Calabria


 amantea la ninna natale
Storia del Natale
Testi, video, foto


amantea-anziani
Dialetto Amanteano
500 parole desuete,
o pressochè dimenticate
o sconosciute ai più giovani

amantea chjanura-grotta
Eventi nel Borgo
video, foto, testi

pizzi-cu-ova
Dolci Pasquali

 amantea frittata carnevale
Enogastronomia

collegio-gesuiti
Edifici storici 




© Copyright  "Webiamo.it"  |  E-mail: info@webiamo.it  |  Webmaster: Antonio CIMA