Così si combattevano Chjazza e Taverna

sasso lancio A china dugnu dugnu ‘a capa ‘unn’è da mija
di Antonio Cima
(sottotitolo: le guerre tra Chjazzitani e Tavernuoti)

A china dugnu dugnu ‘a capa ‘unn’è da mija    di Antonio Cima
Se i fini letterati pensano, leggendo nelle incartapecorite pagine di storia, che le più antiche diatribe tra opposte fazioni siano quelle tra Sparta e Atene, o le Guerre romano-puniche fra Roma e Cartagine, o le guerre sante tra cristianesimo e Islam, o la contesa tra Guelfi e Ghibellini, o la guerra anglo-irlandese, o quella dei leghisti contro il resto d’Italia, si sbagliano. Devono sapere, gl’illustri letterati, che contesa ben più significativa vi fu tra gli anni ’50 e gli anni ’60, ad Amantea, tra Chjazzitani e Tavernuoti.
Per chi non conoscesse Amantea è utile evidenziare che la bella cittadina calabrese è composta (il capoluogo) da due zone prevalenti: nella parte alta (antica)
‘A Chjazza , nella parte bassa (moderna) ‘A Taverna.
L’urlo di battaglia, anzi d’assalto, di cui nel titolo risale ad allora.
Sovente accadeva che gruppi "d’irriguardosi" Tavernuoti, a simigliar del francese Verdier nel 1806, volessero conquistare la nobile rocca assalendola da
sutt’i muri 'i Pantalia.
I Chjazzitani, nel ricordo del grande Piscitiello, armandosi di pietre per ogni mano, appostandosi sul muro du 1° girunu 'i Pantalia, distribuendosi in misurata distanza dal teatro Carratelli allu cessu di casi sciullati, si appressavano a contrastare gli assalitori.
Il sasso, unica arma disponibile, veniva stretto in pugno, il piede sinistro dalla parte esterna appoggiato al muretto, le gambe divaricate per la misura della lunghezza, il braccio destro allungato all’indietro, con netta rotazione del busto in senso orario quasi a torcersi, un profondo respiro a gonfiare il petto, e all’improvviso, come una catapulta medioevale, il braccio scattava in avanti disegnando un semicerchio, il palmo si apriva liberando la pietra impugnata, e dal diaframma, passando per la gola, l’urlo di guerra “
A china dugnu dugnu ‘a capa ‘unn’è da mija”.

Così furono combattute tante guerre che di urli e pietre ne sparsero molti, ma non si contano nè caduti, nè feriti, nè contusi, a simigliar , in dose, ai contendenti descritti dal grande recanatese (nel soggiorno napoletano) nei
Paralipomeni della Batracomiomachia. Ma ancora oggi non è dato sapere chi fossero topi e chi granchi tra Chjazzitani e Tavernuoti.
Antonio Cima 29-12-2012

Aggiungi commento

REGOLAMENTO SUI COMMENTI:
1- i commenti sono sottoposti a restrizioni
2- sono consentiti commenti su soggetti e fatti pubblici
3- saranno esclusi commenti e citazioni impropri di persone e ambiti privati
4- saranno escluse citazioni irridenti o non rispettose di commenti altrui
5- saranno esclusi commenti senza rilevanza di tema
6- è ammessa la forma satirica esclusivamente in relazione a contenuti pubblici
7- solo i commenti che la redazione riterrà conformi a quanto sopra saranno pubblicati

Commenti  

 
#2 paolo RC 2018-06-18 18:33
Anche se sono di Reggio ho capito
A chi capita capita, la testa non è la mia...
Citazione
 
 
#1 michele 2013-08-18 09:22
bravo
Citazione
 

In Evidenza


AMANTEA, CALABRIA

 amantea matrice 3
 Amantea
Le 101 cose
 


 Bronzi-di-Riace
Calabria
101 luoghi
151 cose


 Calabria
La Calabria
raccontata con
video storici


 amantea-varette-2008
Amantea
Storia della Pasqua
Testi, video, foto,
commenti, riti, canti
 
 

temesa logo
I Luoghi di Temesa

amantea-venerdi-santo-varette-2013-corteo
Amantea
Diario dei Riti
e Usanze Religiose

amantea-chianura
 Borgochianura.it
Story


 amantea-isca
Amantea3.it
Story
 

amantea-Carnevale-2003
 
Amantea 
Il Carnevale

Testi, video, foto
raccolta di 15 anni

amantea raccolta reti
Marineria di Amantea
Mestieri, usi, costumi 

s-antonio-amantea
Rassegna storica
sulla festività di
Sant'Antonio

yt webiamo
34 video sul canale
YT Webiamo

yt antonio cima
83 video sul canale
YT Antoniocima

amantea fiera 2008
Storia della fiera
Testi, video, foto
raccolta di 10 anni

petilia santa spina
Riti Pasquali

In Calabria


 amantea la ninna natale
Storia del Natale
Testi, video, foto


amantea-anziani
Dialetto Amanteano
500 parole desuete,
o pressochè dimenticate
o sconosciute ai più giovani

amantea chjanura-grotta
Eventi nel Borgo
video, foto, testi

pizzi-cu-ova
Dolci Pasquali

 amantea frittata carnevale
Enogastronomia

collegio-gesuiti
Edifici storici 




© Copyright  "Webiamo.it"  |  E-mail: info@webiamo.it  |  Webmaster: Antonio CIMA