All'arrumma con mare agitato

 amantea arrumma  JIRI ALL'ARRUMMA
ovvero: fare il bagno con mare agitato e per uscire infilarsi in un'onda e farsi portare sulla spiaggia.
Ma non è una cosa semplice come potrebbe apparire

Questo è un concetto che in moltissimi esprimono e che in molti pensano di praticare. In realtà la vera concezione e attivazione della "arrumma" è rara (e lo era anche un tempo) e credo che non sia più praticata da nessuno, e da tempo.
Non è cosa semplice e facile da fare, ma neanche da spiegare.
Intanto perchè si possa parlare di vera "arrumma" dobbiamo considerare un mare molto agitato (oltre forza 7) con continuità di onde frangenti (ca fragunu) e con rare onde alte non frangenti. Quando si fa il bagno in una simile tempesta diventa alquanto difficile uscire dall'acqua, perchè?
Perchè le onde frangenti (pericolose per l'uscita) bisogna evitarle immergendosi con i piedi sotto e bisogna approfittare di una rara onda non frangente posizionandosi vicinissimo al punto in cui l'onda, o trabocca e frange, o si gonfia si arrotola e si scaglia sul bagnasciuga.
In sintesi: le onde frangenti ti aggrovigliano e ti sbattono dove capita, con le onde non frangenti puoi governare la direzione.
amantea arrummaVi sono tre complicazioni attuative:
a) intuire l'onda non frangente;
b) posizionarsi per l'uscita con arrumma;
c) restare immerso nell'onda puntellando le braccia sul bagnasciuga.
-Se si punta su un'onda ritenendola non frangente, ma che poi frange, si rischia di essere trascinato nel vortice con conseguenze deleterie.
-Se si sta cautelativamente posizionati verso il largo, spostati dal punto di arrotolamento dell'onda, l'onda solleva la persona ma non la spinge. Se si sta troppo a ridosso del bagnasciuga l'onda già arrotolata si scaglia addosso alla persona sbattendola sulla spiaggia all'inizio del bagnasciuga ove sono collocate grosse pietre.
-Quando si viene trascinati(arrummati) verso riva si è immersi nella massa d'acqua dell'onda con il corpo parallelo al piano della sabbia a distanza di braccia; per restare nell'asse di spinta bisogna irrigidire il corpo e puntare le mani sulla sabbia aiutando la spinta, come fanno gli sciatori con i bastoni.
Non è una cosa propriamente semplice che viene confusa con il banale arrotolamento che si fa con ondicine di poca consistenza.

Antonio Cima 02-08-2014

Aggiungi commento

REGOLAMENTO SUI COMMENTI:
1- i commenti sono sottoposti a restrizioni
2- sono consentiti commenti su soggetti e fatti pubblici
3- saranno esclusi commenti e citazioni impropri di persone e ambiti privati
4- saranno escluse citazioni irridenti o non rispettose di commenti altrui
5- saranno esclusi commenti senza rilevanza di tema
6- è ammessa la forma satirica esclusivamente in relazione a contenuti pubblici
7- solo i commenti che la redazione riterrà conformi a quanto sopra saranno pubblicati

In Evidenza


AMANTEA, CALABRIA

 amantea matrice 3
 Amantea
Le 101 cose
 


 Bronzi-di-Riace
Calabria
101 luoghi
151 cose


 Calabria
La Calabria
raccontata con
video storici


 amantea-varette-2008
Amantea
Storia della Pasqua
Testi, video, foto,
commenti, riti, canti
 
 

temesa logo
I Luoghi di Temesa

amantea-venerdi-santo-varette-2013-corteo
Amantea
Diario dei Riti
e Usanze Religiose

amantea-chianura
 Borgochianura.it
Story


 amantea-isca
Amantea3.it
Story
 

amantea-Carnevale-2003
 
Amantea 
Il Carnevale

Testi, video, foto
raccolta di 15 anni

amantea raccolta reti
Marineria di Amantea
Mestieri, usi, costumi 

s-antonio-amantea
Rassegna storica
sulla festività di
Sant'Antonio

yt webiamo
34 video sul canale
YT Webiamo

yt antonio cima
83 video sul canale
YT Antoniocima

amantea fiera 2008
Storia della fiera
Testi, video, foto
raccolta di 10 anni

petilia santa spina
Riti Pasquali

In Calabria


 amantea la ninna natale
Storia del Natale
Testi, video, foto


amantea-anziani
Dialetto Amanteano
500 parole desuete,
o pressochè dimenticate
o sconosciute ai più giovani

amantea chjanura-grotta
Eventi nel Borgo
video, foto, testi

pizzi-cu-ova
Dolci Pasquali

 amantea frittata carnevale
Enogastronomia

collegio-gesuiti
Edifici storici 




© Copyright  "Webiamo.it"  |  E-mail: info@webiamo.it  |  Webmaster: Antonio CIMA