La fine della Sinistra?

furano giuseppe  Peppe Furano: Con l'elezione di Renzi si avvera la grande profezia: moriremo tutti democristiani

Dopo la eclatante vittoria di Renzi nelle primarie mi incontro con ex compagni con i quali ho condiviso le battaglie, come militanti del PCI, negli anni ‘70 e ’80. Molti di loro hanno votato Renzi e sono entusiasti del nuovo corso. Premesso che nel 2013 non ho votato PD,che non ho votato alle primarie e che non ho né argomenti né voglia di fare l’avvocato difensore dei perdenti. Che addirittura sono assolutamente d’accordo con Renzi che nel suo primo discorso ha detto che l’Italia ha avuto, in questi ultimi 20-25 anni, la peggiore classe politica dell’occidente(quelli di sinistra inclusi). (Solo en passant vorrei ricordare a Renzi e a molti dei suoi che da almeno 15 anni fanno parte di quella pessima classe politica anche se in seconda fila, ma una seconda importante!).
Penso che nessuno può avere nostalgia di una classe politica di sinistra che ha introdotto la Bassanini, rendendo, tra l’altro, i consigli comunali dei puri ornamenti,che ha modificato il titolo V della Costituzione(per inseguire Bossi!) avviando lo sperpero e gli abusi delle regioni,che ha calpestato le più elementari regole democratiche introducendo sotto altro nome il finanziamento ai partiti che i cittadini avevano abolito con un referendum nel 1993 con il 93% dei consensi,che si è tenuto per 8 anni il Porcellum,che si è costruito per essa stessa e i suoi clienti privilegi cafoni che sono fuori dal pur minimo senso civile,democratico e di giustizia,che ha contribuito a fare dell'Italia il paese più corrotto dei paesi più sviluppati, che ha alimentato un sistema di clientele che assegna posti e incarichi solo agli amici degli amici in spregio al pur minimo rispetto del merito, che ha distrutto le speranze del futuro di una generazione.

E come non essere d’accordo con Renzi quando dice “prima tocchiamo i nostri privilegi,prima abbattiamo i costi assurdi della politica e poi passiamo ad altro”.Cose di buon senso che non sono esclusive della sinistra,ma che dall’irrompere sulla scena del M5S oramai le adottano tutti a destra e a sinistra (la Meloni di “Fratelli d'Italia” su questi temi forse è più radicale di Renzi!).
Ma sarebbe bello che anche Renzi, in attesa della norma,facesse fare da subito ai suoi deputati,senatori e consiglieri regionali quello che Grillo fa fare ai suoi,dimezzarsi lo stipendio e rinunciare al finanziamento pubblico! (Ma purtroppo parlano di abolizione del finanziamento pubblico quando ci sarà ancora fino al 2107 e per il dopo si inventano il 2 per mille e le detrazioni!) Ma pur tutto questo stante non ho nessun entusiasmo per questa vittoria e anzi sono triste(tristezza ideale e sociale!) e mi sento ancor più, e forse definitivamente, idealmente orfano,perché sento che la vittoria di Renzi mette fine alla storia iniziata nel 1921.

Il PD nasce dalla fusione di DS e Margherita discendenti l’uno del PCI l’altro della DC,con i DS in maggioranza!In meno di 10 anni i discendenti della DC fanno cappotto e penso che chiudono definitivamente in Italia la storia e la tradizione socialista! Oggi: Renzi segretario del PD,Letta primo ministro con vice Alfano! Domani forse Prodi presidente della Repubblica!Quante volte,facendo scongiuri, dicevamo “Speriamo che non ci capiterà di morire democristiani!” E invece la profezia scongiurata si è avverata!

L'Italia che dal primo dopo-guerra fino al 1990,unico caso in Europa, ha avuto il partito comunista sempre di gran lunga più grande del partito socialista o socialdemocratico,oggi è l’unico paese che non ha un grande partito nel gruppo del Partito Socialista Europeo. L’iscrizione al gruppo del partito socialista europeo c’era nel programma di Cuperlo non c’era in quello di Renzi e non penso che sia negli orizzonti dei vincitori. E allora perché la tristezza? Io sono un laico e socialista.
Laico nel semplice significato che pur prendendo atto del grande mistero dell’universo e dell’uomo,mistero che vivo dentro la mia intimità, non assegno all’universo, alla vita e al loro senso significati escatologici e chiedo e pretendo, con tutte le mie forze, che le leggi e le norme che regolano i rapporti e la vita degli uomini in una società debbano essere assolutamente indipendenti e non condizionati da qualsiasi credo o fede.

Socialista nel semplice significato che sia pure lontano anni luce da utopie sconfitte dalla storia,che sognavano società di eguali, sia indispensabile nella società di porsi costantemente il problema della diseguaglianza accettabile, dei meccanismi e delle regole della produzione, del consumo e dei rapporti di potere tra governati e governanti e tra gli uomini. Se ritengo legittimo che non abbia più senso pensare che in una società si possa tutti indossare la stessa casacca o pensare di abolire la proprietà di strumenti e cose,ritengo comunque che sia attuale e sensato che di fronte a una società e a un capitalismo moderno che permettono al 10% della popolazione di avere oltre il 60% delle risorse, che permette a pochi di avere retribuzioni e/o pensioni 100-400 volte superiori alle retribuzioni e alle pensioni minime (quale differenza rispetto ai privilegi della nobiltà dei tempi passati?), sia assolutamente indispensabile un movimento, una forza politica che si ponga nei confronti di tale sistema economico in modo critico e nell’ottica di un riequilibrio se non di un superamento di tali storture.
E ancora, che di fronte alla povertà e alla disoccupazione sia veramente irrazionale predicare,come fanno tutti, che l’unica soluzione sia la crescita, cioè aumentare la produzione (più macchine, telefoni ecc.) e più consumi. Io non sono un economista, ma per quel poco di fisica che ho imparato so per certo che in un sistema finito e chiuso non può esistere una variabile, che rappresenti una grandezza reale, che possa crescere all’infinito! E la terra è un sistema finito! L’orizzonte del socialismo deve prefigurare la modifica delle regole della produzione, dei consumi ,una redistribuzione immediata della ricchezza oggi esistente in modo che la diseguaglianza , collegata in modo chiaro al merito, sia più umana e accettabile!

La vittoria di Renzi può rispondere a queste mie esigenze ideali e culturali? Penso proprio di no! Renzi e i suoi hanno combattuto,in modo democraticamente legittimo, una battaglia per sostituire e sostituirsi a una classe dirigente. Forse qualcosa di nuovo sul fronte dei costi della politica e delle riforme istituzionale sarà fatto e questo è sicuramente cosa buona. Ma questa nuova classe politica del PD non penso che si muoverà dentro gli orizzonti di un socialismo moderno nel senso di forza politica attenta al riequilibrio dei poteri tra governati e governanti, alle diseguaglianze e alla continua ricerca della loro riduzione per “portare avanti quelli che sono nati indietro”.
L’Italia sarà l’unico paese in Europa politicamente americano,con un partito democratico che dovrebbe raccogliere gli ideali e le aspirazioni della sinistra che non solo non sarà iscritto nel gruppo del Partito Socialista Europeo ma che molto più di ieri, molti suoi alti dirigenti diranno che loro non hanno niente a che fare con il socialismo! Nella tristezza, a volte, si accende un lumicino di speranza quando sento parlare i Maio, Battista, Taverna e tanti altri giovani del M5S che al netto di esagerazioni e di tante cose che lasciano perplessi si presentano come facce pulite, fuori dagli schemi logori del politichese e autenticamente rivoluzionari!

Peppe furano 15-12-2013

Aggiungi commento

REGOLAMENTO SUI COMMENTI:
1- i commenti sono sottoposti a restrizioni
2- sono consentiti commenti su soggetti e fatti pubblici
3- saranno esclusi commenti e citazioni impropri di persone e ambiti privati
4- saranno escluse citazioni irridenti o non rispettose di commenti altrui
5- saranno esclusi commenti senza rilevanza di tema
6- è ammessa la forma satirica esclusivamente in relazione a contenuti pubblici
7- solo i commenti che la redazione riterrà conformi a quanto sopra saranno pubblicati

Commenti  

 
#4 pluto 2013-12-17 20:57
Piu'che altro sarebbe meglio morire tutti cristiani...
Citazione
 
 
#3 cletese 2013-12-15 23:11
Ma se alle scorse primarie con bersani l'hai fatto votare a Renzi nella tua Cleto... boh....!!
Citazione
 
 
#2 Rifondarolo 2013-12-15 19:54
Certo che in questo articolo ci sono un sacco di cose: la nostalgia del PCI, la denuncia che con Renzi "moriremo tutti democristiani", infine, la speranza risposta solo nel M5S.
Si, ci sono tante cose, tutto tranne la logica! Come fa un nostalgico del glorioso Partito Comunista a riporre le proprie speranze in Grillo?! Poteva avere futuro la Sinistra se questa e la ratio dei suoi militanti?! Io voto Rifondazione Comunista, senza se e senza ma. E basta!
Citazione
 
 
#1 vinceweb@libero.it 2013-12-15 19:02
Ho letto le considerazione del prof Furano e devo esprimere il mio apprezzamento per l'analisi approfondita e ricca di contenuto che non è facile riscontrare spesso.
C'è la necessità di moralizzazione questo 10% la deve smettere di arricchirsi fino all'infinto; quanto meno investirebbero i soldi in Italia; largo ai giovani svincolati dalle vecchie logiche clientelari.
Aspettiamo una legge elettorale che dia vera rappresentanza e svincolata
Grazie
Citazione
 

In Evidenza


AMANTEA, CALABRIA

 amantea matrice 3
 Amantea
Le 101 cose
 


 Bronzi-di-Riace
Calabria
101 luoghi
151 cose


 Calabria
La Calabria
raccontata con
video storici


 amantea-varette-2008
Amantea
Storia della Pasqua
Testi, video, foto,
commenti, riti, canti
 
 

temesa logo
I Luoghi di Temesa

amantea-venerdi-santo-varette-2013-corteo
Amantea
Diario dei Riti
e Usanze Religiose

amantea-chianura
 Borgochianura.it
Story


 amantea-isca
Amantea3.it
Story
 

amantea-Carnevale-2003
 
Amantea 
Il Carnevale

Testi, video, foto
raccolta di 15 anni

amantea raccolta reti
Marineria di Amantea
Mestieri, usi, costumi 

s-antonio-amantea
Rassegna storica
sulla festività di
Sant'Antonio

yt webiamo
34 video sul canale
YT Webiamo

yt antonio cima
83 video sul canale
YT Antoniocima

amantea fiera 2008
Storia della fiera
Testi, video, foto
raccolta di 10 anni

petilia santa spina
Riti Pasquali

In Calabria


 amantea la ninna natale
Storia del Natale
Testi, video, foto


amantea-anziani
Dialetto Amanteano
500 parole desuete,
o pressochè dimenticate
o sconosciute ai più giovani

amantea chjanura-grotta
Eventi nel Borgo
video, foto, testi

pizzi-cu-ova
Dolci Pasquali

 amantea frittata carnevale
Enogastronomia

collegio-gesuiti
Edifici storici 




© Copyright  "Webiamo.it"  |  E-mail: info@webiamo.it  |  Webmaster: Antonio CIMA