Pasqua a Verbicaro: la processione dell'Addolorata

Verbicaro pasqua giovedi processione-b Verbicaro pasqua giovedi processione Riti Pasquali di Verbicaro 2014
la processione notturna dei Misteri
dalle 3 di notte dopo i Vattienti

© Riproduzione riservata - Nessun uso è consentito degli elementi della pagina        
Riti Pasquali di Verbicaro:  la processione notturna dell’Addolorata e dei misteri
Sono le ore 1,46 del Venerdì Santo 18 aprile 2014 a Verbicaro; giro per le strade cittadine insieme a tanta gente che ha appena assistito al rito dei Vattienti dalla mezzanotte per un’ora.  Parte di essi ha assistito anche alla serale Lavanda dei Piedi e al “convivio” dei Vattienti. Sono in prevalenza giovani che attendono la processione notturna dell’Addolorata. Nell'attesa m’inoltro tra i vicoli del borgo disabitato per ammirare con i giusti tempi l’effetto notturno sulle impareggiabili scale esterne che a Verbicaro costituiscono un vero e proprio tesoro da salvaguardare.
Alle ore 2,37 rientro nella centrale chiesa di S.Giuseppe da cui si avvierà la processione del Venerdì di Passione. La chiesa affollatissima, vado in sagrestia dove fervono i preparativi; ho la possibilità di vedere i confratelli a volto scoperto prima che si coprano per tutta la durata della processione. continua dopo le foto


Il sacerdote officiante proclama l’inizio della lunghissima pompa religiosa che inizia alle ore 3,08 per concludersi alle ore 08,14. Annuncia la sequenza delle statue che dal centro della navata si avviano verso la strada ove s’incolonnano in direzione del borgo antico. 
La coreografia complessiva è straordinaria per contenuti e forme.
Evito i commenti che si possono desumere dalle foto e mi soffermo su aspetti che reputo decisamente inconsueti.
Del contesto rituale fa parte un gruppo di 11 bambini in veste di angioletti serafini. Si affiancano l’uno all’altro formando una piccola catena. Ogni statua si ferma davanti a loro e, per ogni varetta, alcuni angioletti recitano una breve poesia invocativa. Al completamento del passaggio delle statue i bambini vengono portati dai genitori in una successiva postazione del percorso ove si ripeterà la stessa contemplazione. Tutti i bambini sono impegnati in declamazioni confacenti all’età. Mi ha stupito la partecipazione di un bambino di circa quattro anni che tra sbadigli, mugugni e pianti ha resistito fino al mattino. Vedi Funzione mediatrice degli angioletti nei rituali della Settimana Santa a Verbicaro.
Considerando l’ora impossibile va evidenziata come rilevante la partecipazione di donne molto avanti con l’età che alternandosi continuamente hanno portato la statua del Cristo morto.
Le cinque ore di processione consentono di girare per tutte le vie del paese. E’ apprezzabile il mantenere l’antico percorso che consente al corteo di attraversare vicoli, vicoletti, strette scalinate e impervie salite del borgo antico praticamente disabitato.
Un altro aspetto da citare è l’elevata organizzazione che consente al complesso corteo di scorrere ordinato e senza intasamenti o distacchi. Ogni statua ha un coordinatore che in determinati punti del tragitto rileva da un foglio il gruppo che da tale punto deve portare la statua. Ciò richiede un'accorta fase di prenotazione e programmazione considerando il percorso scosceso e l'avanzata età dei portatori.
Ai tantissimi che partecipano per strada alla processione si aggiungono i fedeli delle case abitate che al passaggio si affacciano da balconi e finestre illuminando la strada.
Intorno alle ore 5,30 l’aurora ci coglie nella parte alta del paese; dopo le ore 6 scende l’alba dalle montagne del Pollino a schiarire quei volti sorridenti degli undici bambini che non mostrano segni di stanchezza.
Si procede per il rientro in chiesa a completare una esperienza che non temo definire Antropologica di un contesto che abbraccia vari significati oltre quello strettamente religioso.
Salgo in macchina per il viaggio di ritorno arrivando ad Amantea nei minuti in cui per via Margherita echeggia O Popolo mmi deo, ma questo Venniru Santu 2014 l’ho trascorso con un altro popolo calabrese.
Sempre più mi convinco che dalle processioni emerge il livello di socialità di un popolo. In alcuni luoghi si partecipa passivamente a riti privi di creatività nelle strade comode del paese. In altri luoghi (come Verbicaro) risalta l'attitudine alla partecipazione sociale che anche nelle aggregazioni religiose si manifesta con una diversificazione d'impegni come questa processione dimostra. D'altra parte sono note le radici di questo comune. 
Antonio Cima 19-04-2014


Aggiungi commento

REGOLAMENTO SUI COMMENTI:
1- i commenti sono sottoposti a restrizioni
2- sono consentiti commenti su soggetti e fatti pubblici
3- saranno esclusi commenti e citazioni impropri di persone e ambiti privati
4- saranno escluse citazioni irridenti o non rispettose di commenti altrui
5- saranno esclusi commenti senza rilevanza di tema
6- è ammessa la forma satirica esclusivamente in relazione a contenuti pubblici
7- solo i commenti che la redazione riterrà conformi a quanto sopra saranno pubblicati

Commenti  

 
#1 Calabrese 2014-04-22 13:37
Fatta l'obbligatoria premessa che queste manifestazioni religiose possono anche non piacere, quanto mostrato ha un oggettivo valore perchè racconta il popolare e le sue forme espressive che da tempo immemore la nostra gente esprime. Per tanti di noi questa realtà è poco conosciuta e quindi un ringraziamento particolare al Signor Cima per il suo infaticabile impegno.
Citazione
 

Unisciti a noi su Facebook

"Calamenti Spedati"
Libro di A.Cima
su Amazon

amantea-cima-calamenti-spedati-amazon-marineria

In Evidenza


AMANTEA, CALABRIA

 amantea matrice 3
 Amantea
Le 101 cose
 


 Bronzi-di-Riace
Calabria
101 luoghi
151 cose


 Calabria
La Calabria
raccontata con
video storici


 amantea-varette-2008
Amantea
Storia della Pasqua
Testi, video, foto,
commenti, riti, canti
 
 

temesa logo
I Luoghi di Temesa

amantea-venerdi-santo-varette-2013-corteo
Amantea
Diario dei Riti
e Usanze Religiose

amantea-chianura
 Borgochianura.it
Story


 amantea-isca
Amantea3.it
Story
 

amantea-Carnevale-2003
 
Amantea 
Il Carnevale

Testi, video, foto
raccolta di 15 anni

amantea raccolta reti
Marineria di Amantea
Mestieri, usi, costumi 

s-antonio-amantea
Rassegna storica
sulla festività di
Sant'Antonio

yt webiamo
34 video sul canale
YT Webiamo

yt antonio cima
83 video sul canale
YT Antoniocima

amantea fiera 2008
Storia della fiera
Testi, video, foto
raccolta di 10 anni

petilia santa spina
Riti Pasquali

In Calabria


 amantea la ninna natale
Storia del Natale
Testi, video, foto


amantea-anziani
Dialetto Amanteano
500 parole desuete,
o pressochè dimenticate
o sconosciute ai più giovani

amantea chjanura-grotta
Eventi nel Borgo
video, foto, testi

pizzi-cu-ova
Dolci Pasquali

 amantea frittata carnevale
Enogastronomia

collegio-gesuiti
Edifici storici 




© Copyright  "Webiamo.it"  |  E-mail: info@webiamo.it  |  Webmaster: Antonio CIMA