Cinquefrondi, i Deserti di San Rocco

deserti-san-rocco Cinquefrondi, Deserti di San Rocco
I mitici capannini, gli spinati, la spogghiatina
Un evento di elevata consistenza antropologica

© Riproduzione riservata - Nessun uso è consentito degli elementi della pagina 
Manifestazione del 11-09-2016     testo da sito comunale

La Festa di San Rocco, la cui statua si trova nella locale Chiesa del Carmine, si celebra la seconda domenica di settembre.

Tale ricorrenza è direttamente collegata ad alcuni momenti che si sviluppano nella giornata di festa. Particolarmente ricco di significato mistico è il rito della SVESTIZIONE localmente definita "SPOGGHIATINA".
I devoti al Santo, per grazia ricevuta o per invocare benevolenza particolare, si spogliano dei propri vestiti e li appongono, donandoli al santo, alla sua Statua durante la Processione per le vie del paese. Alla fine della Processione i vestiti vengono ritirati tramutando in offerta economica il dono.
Non meno carico di misticità risulta il rito dei "PAGGHIARI". Con le stesse motivazioni della svestizione alcuni fedeli, giovani od anziani, maschi o femmine, dimostrano riconoscenza od offrono il proprio sacrificio al Santo coprendosi di una sorta di campana costituita da spine e rovi intrecciati tra loro e percorrono in silenzio, talvolta scalzi,  precedendo il Santo, le vie della Processione.
continua dopo le foto 


Nessuno forse tra i bambini di questo paese, è completamente estraneo alla costruzione di un "DESERTO".
Puntualmente ogni anno, in maniera maggiore o minore, qualche giorno prima della ricorrenza, si vedono gironzolare per le vie del paese gruppi di bambini che chiedono una piccola offerta per la realizzazione di un "Deserto" nel proprio rione. Nel tempo tale rito ha subito una evoluzione nei modi di attuazione mantenendo però intatti i criteri fondamentali relativi alla realizzazione.
Le manifestazioni "DESERTO" composte da impalcatura in legno rivestita da una particolare pianta reperibile presso il greto del torrente Sciarapotamo ("lu 'stincu") hanno l'intento di rappresentare particolari momenti della vita del Santo, e così il Deserto ( 'U Desertu)  vero e proprio con la raffigurazione di San Rocco in un ambiente desertico con una sorgente d'acqua e relativo ruscelletto, l'Ospedale ( 'U Spitàli) raffigurante la cura dei malati, la Prigione ( 'U Càrceru) che rappresenta il periodo di prigionia del Santo.

Vere e proprie evoluzioni subìte dalla tradizione, originariamente ancorata  alla realizzazione del solo Deserto. I realizzatori fanno a gara per meglio rappresentarli arricchendoli sempre più di elementi innovatvi (addirittura realizzazioni su due piani o con cascate d'acqua dall'alto le novità del 2001) senza mai eliminare gli elementi fondamentali quali le "STELLE", i "TRIANGOLI", le "BARCHETTE", tutte realizzate con particolare diligenza e tecnica utilizzando canne, colla e carta velina, e che adornano le pareti interne del deserto, la "STELLA GIGANTE" realizzata in dimensioni maggiori ed apposta in alto e  trasversalmente alla strada interessata dalla processione  ed illuminata per renderla visibile da lontano ed anunciare l'avvicinarsi al "deserto", il tutto sempre oramai accompagnato da fuochi pirotecnici realizzati al passaggio della statua in prossimità delle rappresentazioni.

La realizzazione dei deserti è stata oggetto di concorsi indetti dall'Amministrazione Comunale, nello spirito di mantenere viva la tradizione le cui origini sono sconosciute.

Altre importanti fonti documentali

libro sul rito di San Rocco
http://docplayer.it/14723266-San-rocco-e-cinquefrondi.html

testi di Canzoni, preghiere
http://www.edicoladipinuccio.it/festa-di-san-rocco-a-cinquefrondi-tutti-i-testi-delle-canzoni-e-dei-versetti/


illustrazione della manifestazione
http://www.edicoladipinuccio.it/cinquefrondi-la-festa-di-san-rocco-e-i-deserti-ledicola-di-pinuccio-premia-la-tradizione/

documentazione sul sito comunale
http://www.comune5frondi.it/citta/arte-e-cultura/tradizioni/153-i-deserti-di-san-rocco 

Aggiungi commento

REGOLAMENTO SUI COMMENTI:
1- i commenti sono sottoposti a restrizioni
2- sono consentiti commenti su soggetti e fatti pubblici
3- saranno esclusi commenti e citazioni impropri di persone e ambiti privati
4- saranno escluse citazioni irridenti o non rispettose di commenti altrui
5- saranno esclusi commenti senza rilevanza di tema
6- è ammessa la forma satirica esclusivamente in relazione a contenuti pubblici
7- solo i commenti che la redazione riterrà conformi a quanto sopra saranno pubblicati

In Evidenza


AMANTEA, CALABRIA

 amantea matrice 3
 Amantea
Le 101 cose
 


 Bronzi-di-Riace
Calabria
101 luoghi
151 cose


 Calabria
La Calabria
raccontata con
video storici


 amantea-varette-2008
Amantea
Storia della Pasqua
Testi, video, foto,
commenti, riti, canti
 
 

temesa logo
I Luoghi di Temesa

amantea-venerdi-santo-varette-2013-corteo
Amantea
Diario dei Riti
e Usanze Religiose

amantea-chianura
 Borgochianura.it
Story


 amantea-isca
Amantea3.it
Story
 

amantea-Carnevale-2003
 
Amantea 
Il Carnevale

Testi, video, foto
raccolta di 15 anni

amantea raccolta reti
Marineria di Amantea
Mestieri, usi, costumi 

s-antonio-amantea
Rassegna storica
sulla festività di
Sant'Antonio

yt webiamo
34 video sul canale
YT Webiamo

yt antonio cima
83 video sul canale
YT Antoniocima

amantea fiera 2008
Storia della fiera
Testi, video, foto
raccolta di 10 anni

petilia santa spina
Riti Pasquali

In Calabria


 amantea la ninna natale
Storia del Natale
Testi, video, foto


amantea-anziani
Dialetto Amanteano
500 parole desuete,
o pressochè dimenticate
o sconosciute ai più giovani

amantea chjanura-grotta
Eventi nel Borgo
video, foto, testi

pizzi-cu-ova
Dolci Pasquali

 amantea frittata carnevale
Enogastronomia

collegio-gesuiti
Edifici storici 




© Copyright  "Webiamo.it"  |  E-mail: info@webiamo.it  |  Webmaster: Antonio CIMA