Trebisacce, fede e costumi con S.Antonio Abate

trebisacce s a abate Nel borgo antico di Trebisacce
Tradizione religiosa e civile
Nella ricorrenza di Sant'Antonio Abate
Processione, benedizione animali, asta donazioni, giochi antichi

© Riproduzione riservata - Nessun uso è consentito degli elementi della pagina
vedi pagina sul borgo antico di Trebisacce
La notizia che il New York Times abbia consigliato di venire in Calabria, ove ci sono belle cose e buon cibo, ha sorpreso gran parte dei calabresi che, diciamo la verità, poco sanno della regione e ancor meno l'hanno vista. E’ questa una constatazione datata che persevera la condizione. La non conoscenza non genera orgoglio d’appartenenza, iniziative promozionali; questo penalizza la Calabria che ben altra frequentazione meriterebbe.
Le cose buone della Calabria sono ovunque, in ogni contesto ambientale, territoriale, sociale. Sono al mare, ai monti, nei luoghi, negli eventi, a tavola.
In ogni coinvolgimento territoriale emerge sempre qualche aspetto apprezzabile, per contenuto, forma, organizzazione.
Gli eventi che maggiormente richiamano la calabresità sono quelli religiosi con ampia propagazione negli ambiti di coinvolgimento sociale, con prevalenza ludica ed enogastronomica. continua dopo le foto


Tali manifestazioni primeggiano nelle zone di promanazione montana/collinare, in prevalenza del Pollino e dell’Aspromonte; tante di queste son state documentate e raccontate su questo sito (vedi 151 cose della Calabria).
Il 17 gennaio ricorre la festa di Sant’Antonio Abate con riscontri prevalenti nelle zone del Pollino. Tra queste c’è quella del centro storico di Trebisacce, oggi cittadina marina di spicco, che attinge alle antiche radici di quando era un piccolo borgo con attitudini della terra e non del mare.
Da tempo era in programma la partecipazione che martedì 17 gennaio 2017 è avvenuta.
Come sempre mi sono documentato sulla manifestazione che aveva in programma la processione al mattino e vari spazi di coinvolgimento al pomeriggio: benedizioni animali, incanto donazioni, giochi tradizionali, degustazioni.
Arrivo in anticipo per la necessaria visita al borgo, poi in chiesa poco prima della processione. La piccola statua del santo sul lato destro del presbiterio evidenzia l’umiltà del povero anacoreta egizio, protettore degli animali. Scoraggiato dal tempo minaccioso il parroco conferma la breve processione ma rinvia le attività del pomeriggio a domenica 29 gennaio. Accolgo obtorto collo tale decisione pensando alle quattro ore di guida e praticamente una giornata dedicata.
Durante la funzione religiosa mi sorprende l’esclusiva presenza di donne. Alcuni uomini arrivano a conclusione messa per preparare e portare la statua da portare in corteo. La dimensione contenuta del busto di legno favorisce le donne che numerose si alternano a portare il santo.
Il corteo attraversa i vicoli del borgo portandosi nella zona nuova edificata sulla piccola spianata a nord del pendio collinare. Per il ritorno in chiesa si percorrono altri vicoli attraversando quasi interamente il piccolo borgo. Per tutto il percorso si è perpetuata l’usanza che ho riscontrato in tutte le processioni di questa parte della Calabria. Gli anziani, prevalentemente donne, costretti a casa dagli impedimenti dell’età, si affacciano sull’uscio per donare soldi, per toccare e baciare la statua più volte, rientrando subito in casa.
Girando per i vicoli desta ammirazione l’alto decoro delle case, del fondo stradale, degli arredi urbani, della pulizia.
L’uso delle bottiglie antigatto, ormai affermato in tutte le piccole località d’Italia, qui trova dimora da molti anni; è un aspetto assai diffuso, per quanto colorato  decisamente in distonia con l’estetica complessiva del borgo.
Col cessare della processione cessa la ricorrenza di oggi.
Faccio un ulteriore giro per i vicoli, altre foto, altre osservazioni; dalla strada belvedere ammiro il profondo panorama che mostra a nord il golfo di Taranto, a sud la costa da Schiavonea a Punta Alice, la sottostante zona marina di Trebisacce che vagamente somiglia ad Amantea.
Salgo in auto per rientrare, ammetto che non è stata una gran giornata, ma so già che in futuro, quando ritornerò su oggi, verranno fuori le cose buone di questa mattinata, magari quando qualche altra fonte d’informazione ribadirà :”andate in Calabria ove ci sono cose buone e cibo prelibato”.
Antonio Cima 18-01-2017

Aggiungi commento

REGOLAMENTO SUI COMMENTI:
1- i commenti sono sottoposti a restrizioni
2- sono consentiti commenti su soggetti e fatti pubblici
3- saranno esclusi commenti e citazioni impropri di persone e ambiti privati
4- saranno escluse citazioni irridenti o non rispettose di commenti altrui
5- saranno esclusi commenti senza rilevanza di tema
6- è ammessa la forma satirica esclusivamente in relazione a contenuti pubblici
7- solo i commenti che la redazione riterrà conformi a quanto sopra saranno pubblicati

Unisciti a noi su Facebook

"Calamenti Spedati"
Libro di A.Cima
su Amazon

amantea-cima-calamenti-spedati-amazon-marineria

In Evidenza


AMANTEA, CALABRIA

 amantea matrice 3
 Amantea
Le 101 cose
 


 Bronzi-di-Riace
Calabria
101 luoghi
151 cose


 Calabria
La Calabria
raccontata con
video storici


 amantea-varette-2008
Amantea
Storia della Pasqua
Testi, video, foto,
commenti, riti, canti
 
 

temesa logo
I Luoghi di Temesa

amantea-venerdi-santo-varette-2013-corteo
Amantea
Diario dei Riti
e Usanze Religiose

amantea-chianura
 Borgochianura.it
Story


 amantea-isca
Amantea3.it
Story
 

amantea-Carnevale-2003
 
Amantea 
Il Carnevale

Testi, video, foto
raccolta di 15 anni

amantea raccolta reti
Marineria di Amantea
Mestieri, usi, costumi 

s-antonio-amantea
Rassegna storica
sulla festività di
Sant'Antonio

yt webiamo
34 video sul canale
YT Webiamo

yt antonio cima
83 video sul canale
YT Antoniocima

amantea fiera 2008
Storia della fiera
Testi, video, foto
raccolta di 10 anni

petilia santa spina
Riti Pasquali

In Calabria


 amantea la ninna natale
Storia del Natale
Testi, video, foto


amantea-anziani
Dialetto Amanteano
500 parole desuete,
o pressochè dimenticate
o sconosciute ai più giovani

amantea chjanura-grotta
Eventi nel Borgo
video, foto, testi

pizzi-cu-ova
Dolci Pasquali

 amantea frittata carnevale
Enogastronomia

collegio-gesuiti
Edifici storici 




© Copyright  "Webiamo.it"  |  E-mail: info@webiamo.it  |  Webmaster: Antonio CIMA