Fiumefreddo Bruzio, Santa Rita 2019

fiumefreddo-s-rita-2019 Santa Rita, Fiumefreddo Bruzio (CS)
La bucolica processione tra chiesetta e Torrelunga

© Riproduzione riservata - Nessun uso è consentito degli elementi della pagina
FIUMEFREDDO BRUZIO, PROCESSIONE DI SANTA RITA mercoledì 22-05-2019
Avere la propensione alla partecipazione, di qualunque forma degli umani assembramenti, nel tempo, ti struttura un sesto senso dell’adattamento. Ti avvii per il tal evento e l’umore si confà a ciò che quel senso acquisito commisura per la bisogna.
E così, se vai a San Siro per Milan-Inter, dominano sensazioni ben diverse dell’andare a vedere Casalpusterlengo-Codogno. Né può essere la stessa cosa andare al comizio del leader nazionale di un partito o di uno sconosciuto esponente di periferia. Parimenti è andare alla Scala per una compagnia primaria o recarsi al Piccolo Teatro Grassi con volenterosi teatranti della domenica. continua dopo le foto

Quanto sopra appare talmente ovvio da far ritenere inutile averlo scritto. Eppure ha un senso se il concetto viene traslato sulle manifestazioni della Pietà Popolare, vissuta in ogni dove e in molteplici misure e forme. Secondo il concetto esposto dovrebbero trasmettere sensazioni ben diverse un corteo religioso nelle maestose strade del centro di Roma rispetto ad uno sviluppato nelle stradine di uno sperduto anfratto di Calabria. E invece non è così. Un imponente rito di città potrebbe essere di grande cornice, ampolloso, addirittura retorico, per quanto appariscente e imperioso.
Bisogna andarci nei riti delle piccolissime contrade montane, spopolate, porte e finestre chiuse, senza panni ai balconi, né cani e gatti per le vie, nessun negozio esistente, neanche per pane e pasta. E bisogna trovarsi li al momento in cui il Santo o la Madonna attraversano i vicoli scoscesi. Tutte le anziane ancora in vita, sull’anta semiaperta, appoggiate agli stipiti, a volte sorrette da parenti, con le braccia tremolanti, il pugno chiuso a custodire la banconota da donare infilandola con difficoltà nella stretta fessura del vano del basamento, ai piedi della statua volta verso la porta. Gli occhi umidi vicino al pianto, la mano che accarezza il piede del beato, una, due tre volte, il bacio conclusivo e rassicurante. Così in tante porte di tutti i vicoli, senza arazzi, né damaschi, né lenzuola ricamate, né banchetti devozionali con braci e incenso, con una banda purchè sia che intona e stona brani della ricorrenza.
Si bisogna andarci negli appariscenti riti di città e nei dirupati agglomerati di montagna o di campagna. E sarà diversamente conformante il sentimento umano della coesistenza, della reciprocità.
Tutto ciò per arrivare a Santa Rita della contrada Vardano di Fiumefreddo Bruzio, il 22 maggio del 2019, che in tale giorno accoglie tanti fedeli del comprensorio. La chiesetta edificata da benefattori nel 1926, dedicata a Gesù Cristo Re e a Santa Rita, si trova sulla vecchia SS 18, nei pressi della imponente Torrelunga. Un tratto di strada senza abitazioni, sovrastante la parte marina colma di case per l’estate, con tanta vegetazione da dare un taglio interamente bucolico. Ad est l’inerpicante collina completante ricoperta dal verde, ad ovest lo sfondo del Tirreno, a nord la vista fino ai rilievi lucani e campani che avvolgono il golfo di Policastro, ravvicinata la costa tirrenica fino a capo Bonifati.
Questo offre il breve e appassionante percorso di Santa Rita di Vardano, nella inoltrata ma tardiva primavera tirrenica 2019. Ore di suggestione di un humus mediterraneo che vale sempre la pena attraversare.
Antonio Cima 23-05-2019
 

Aggiungi commento

REGOLAMENTO SUI COMMENTI:
1- i commenti sono sottoposti a restrizioni
2- sono consentiti commenti su soggetti e fatti pubblici
3- saranno esclusi commenti e citazioni impropri di persone e ambiti privati
4- saranno escluse citazioni irridenti o non rispettose di commenti altrui
5- saranno esclusi commenti senza rilevanza di tema
6- è ammessa la forma satirica esclusivamente in relazione a contenuti pubblici
7- solo i commenti che la redazione riterrà conformi a quanto sopra saranno pubblicati

In Evidenza


AMANTEA, CALABRIA

 amantea matrice 3
 Amantea
Le 101 cose
 


 Bronzi-di-Riace
Calabria
101 luoghi
151 cose


 Calabria
La Calabria
raccontata con
video storici


 amantea-varette-2008
Amantea
Storia della Pasqua
Testi, video, foto,
commenti, riti, canti
 
 

temesa logo
I Luoghi di Temesa

amantea-venerdi-santo-varette-2013-corteo
Amantea
Diario dei Riti
e Usanze Religiose

amantea-chianura
 Borgochianura.it
Story


 amantea-isca
Amantea3.it
Story
 

amantea-Carnevale-2003
 
Amantea 
Il Carnevale

Testi, video, foto
raccolta di 15 anni

amantea raccolta reti
Marineria di Amantea
Mestieri, usi, costumi 

s-antonio-amantea
Rassegna storica
sulla festività di
Sant'Antonio

yt webiamo
34 video sul canale
YT Webiamo

yt antonio cima
83 video sul canale
YT Antoniocima

amantea fiera 2008
Storia della fiera
Testi, video, foto
raccolta di 10 anni

petilia santa spina
Riti Pasquali

In Calabria


 amantea la ninna natale
Storia del Natale
Testi, video, foto


amantea-anziani
Dialetto Amanteano
500 parole desuete,
o pressochè dimenticate
o sconosciute ai più giovani

amantea chjanura-grotta
Eventi nel Borgo
video, foto, testi

pizzi-cu-ova
Dolci Pasquali

 amantea frittata carnevale
Enogastronomia

collegio-gesuiti
Edifici storici 




© Copyright  "Webiamo.it"  |  E-mail: info@webiamo.it  |  Webmaster: Antonio CIMA