Santa Domenica Talao, riviera dei cedri

santa-domenica-talao SANTA DOMENICA TALAO
Magnifico borgo dell'Alto Tirreno Cosentino
Nel cuore della Riviera dei Cedri

 Storia
Testo rilevato sul sito comunale
http://www.comune.santadomenicatalao.cs.it/index.php?action=index&p=76

S. Domenica Talao ha origine negli anni 40 del 1600 per volere di Ettore Maria Spinelli, principe di Scalea.
Nel 1662 passato da "casale" a "terra" e "università", il borgo ottiene l'autonomia da Scalea, pur continuando a far parte del feudo degli Spinelli i quali si fregiano anche del titolo di principi di S. Domenica. Allo stesso tempo la chiesa, che dipendeva dalla chiesa arcipretale di Santa Maria d'Episcopio di Scalea, da "curata" diviene chiesa "sacramentale", cioè autonoma. Il primo registro parrocchiale risale proprio all'anno 1662.
Dai 36 fuochi (180 abitanti circa) registrati in seguito alla numerazione del regno nel 1669 si passa, nella seconda metà del 1700 ad una popolazione di circa 2280 unità.
All'epoca dell'occupazione della Calabria da parte delle truppe napoleoniche nel 1806 e sino al 1812, il territorio di Santa Domenica è occupato dai briganti di Giuseppe Necco da Scalea, promosso da capitano a maggiore dell'esercito borbonico il quale scorrazza con le sue truppe d'assalto lungo la fascia costiera e nell'entroterra. continua dopo le foto
Clicca QUI per vedere pagina su Infiorata e Cinte di San Giuseppe


Nel giugno del 1840 nel paese scoppia il colera. Nel giro di due mesi perdono la vita ben 86 persone. In questo periodo molto frequentemente vengono organizzate processioni in onore di S. Giuseppe, protettore di S. Domenica, affinché aiuti la popolazione a superare il difficile momento; ma "il mal d'Asia" sarà definitivamente debellato qualche mese più tardi grazie alla caduta di una copiosa pioggia.
Nel 1840, anno delle rivolte in Italia, anche a S. Domenica, nonostante l'isolamento, l'arretratezza e l'analfabetismo di gran parte della popolazione, si diffondono le idee rivoluzionarie tanto che un gruppo di patrioti, con a capo Leopoldo Campagna, si ribella al governo di Ferdinando II. Lo scontro, che avviene nei pressi di Castrovillari, vede la ritirata del Campagna e dei suoi 150 uomini per mancanza di munizioni.
Nel 1860 S. Domenica ha i suoi garibaldini al seguito dei Mille. Lo stesso Garibaldi, ferito in Aspromonte, viene curato dal medico don Pasquale Campagna, figlio di Leopoldo, il quale in seguito verrà insignito di una medaglia da Vittorio Emanuele II per il suo personale contributo all'unificazione della Penisola.
Successivamente all'Unità d'Italia, con la nuova strutturazione del territorio nazionale, Santa Domenica cessa di appartenere al circondario di Scalea e diviene Comune autonomo. Un decreto del 1863 ordina a tutti i Comuni con lo stesso nome di cambiarlo completamente o di modificarlo: per distinguere il paese da altre cittadine omonime al nome Santa Domenica viene associato quello di "Talao".

Aggiungi commento

REGOLAMENTO SUI COMMENTI:
1- i commenti sono sottoposti a restrizioni
2- sono consentiti commenti su soggetti e fatti pubblici
3- saranno esclusi commenti e citazioni impropri di persone e ambiti privati
4- saranno escluse citazioni irridenti o non rispettose di commenti altrui
5- saranno esclusi commenti senza rilevanza di tema
6- è ammessa la forma satirica esclusivamente in relazione a contenuti pubblici
7- solo i commenti che la redazione riterrà conformi a quanto sopra saranno pubblicati

In Evidenza


AMANTEA, CALABRIA

 amantea matrice 3
 Amantea
Le 101 cose
 


 Bronzi-di-Riace
Calabria
101 luoghi
151 cose


 Calabria
La Calabria
raccontata con
video storici


 amantea-varette-2008
Amantea
Storia della Pasqua
Testi, video, foto,
commenti, riti, canti
 
 

temesa logo
I Luoghi di Temesa

amantea-venerdi-santo-varette-2013-corteo
Amantea
Diario dei Riti
e Usanze Religiose

amantea-chianura
 Borgochianura.it
Story


 amantea-isca
Amantea3.it
Story
 

amantea-Carnevale-2003
 
Amantea 
Il Carnevale

Testi, video, foto
raccolta di 15 anni

amantea raccolta reti
Marineria di Amantea
Mestieri, usi, costumi 

s-antonio-amantea
Rassegna storica
sulla festività di
Sant'Antonio

yt webiamo
34 video sul canale
YT Webiamo

yt antonio cima
83 video sul canale
YT Antoniocima

amantea fiera 2008
Storia della fiera
Testi, video, foto
raccolta di 10 anni

petilia santa spina
Riti Pasquali

In Calabria


 amantea la ninna natale
Storia del Natale
Testi, video, foto


amantea-anziani
Dialetto Amanteano
500 parole desuete,
o pressochè dimenticate
o sconosciute ai più giovani

amantea chjanura-grotta
Eventi nel Borgo
video, foto, testi

pizzi-cu-ova
Dolci Pasquali

 amantea frittata carnevale
Enogastronomia

collegio-gesuiti
Edifici storici 




© Copyright  "Webiamo.it"  |  E-mail: info@webiamo.it  |  Webmaster: Antonio CIMA