Nocera Terinese - vestizione flagellante

nocera-vattienti-vestizione Nocera Terinese (CZ) 23-04-2011
I riti del Sangue della Settimana Santa

 La vestizione di un flagellante
per ulteriori info sui riti Pasquali vedi sito di Nocera
Il flagellante vive in una casa della parte alta di Nocera; appuntamento intorno alle ore 13,00. Arriviamo in piazza verso le ore 10 per documentare la processione e le azioni dei tanti flagellanti che s'incontrano. Poco prima delle ore 13 ci avviamo per l'impegnativa salita che ci porta nel luogo della vestizione.
Cito persone ed elementi che fanno parte del contesto:
-Flagellante (che a seguire sarà chiamato Vattiente) è l'adulto al centro di questa pratica religiosa; il suo abbigliamento è esclusivamente di colore nero; porta una consistente corona di sparacogna;
-Ecce-Homo  è quasi sempre un familiare del Vattiente: un figlio, nipote, parente; spesso giovane/giovanissimo; vestito di rosso, porta una croce con dei nastri penzolanti; ha sulla testa una esile corona di spina santa;
-Portatore di Vino è colui che porta un contenitore con del vino (bottiglia, tanica, ecc) che viene cosparso su cosce e gambe durante la flagellazione per attenuare gli effetti delle percussioni; anche questa figura è spesso un familiare-parente di età adulta; nelle battute davanti a case e negozi il vino viene offerto da chi vive/opera in quel luogo;
il Vattiente utilizza due dischi di sughero (8-10 cm diametro, spessore 4-5 cm); un disco chiamato rosa è di solo sughero e viene utilizzato per battere violentemente la carne; un altro disco chiamato cardo, ricoperto con una membrana intrisa di piccolissimi vetri, strofinato sulla carne per produrre micro ferite sanguinanti.
Antonio Cima 23-04-2011

 abbiamo attraversato tutto l'abitato di Nocera per arrivare nella parte alta nella casa della famiglia che ci attendeva
01 vattienti20nocera20201120-2006202

 
appena arrivati guardando in basso questo è lo scorcio

02 vattienti20nocera20201120-2006203

 
entriamo nel deposito-ripostiglio (in altri casi usano locali non più in uso corrente detti catuoi) e subito iniziano le operazioni mettendo a riscaldare l'infuso di rosmarino che servirà al rientro per il lavaggio e per gli effetti medicamentosi sulle gambe flagellate

03 vattienti20nocera20201120-2006208


si comincia a preparare l'Ecce-Homo (Acciomu) - questa figura è in prevalenza uno di famiglia (spesso un figlio) del Vattiente e di età molto giovane; la prima operazione è la composizione della corona fatta di spina santa (un arbusto con spine lunghe) 

04 vattienti20nocera20201120-2006205
 
il bambino si spoglia dei suoi abiti..

05 vattienti20nocera20201120-2006207
 
per essere avvolto da un panno rosso

06 vattienti20nocera20201120-2006209
 
tutta la famiglia presenzia alle operazioni (qui abbiamo una coppia con un ragazzo e una bambina)

07 vattienti20nocera20201120-2006210
 
...la vestizione deve esser fatta con molta accortezza...

08 vattienti20nocera20201120-2006211
 
..per evitare inconvenienti durante il percorso..

09 vattienti20nocera20201120-2006213
 
..nel quale occorre la massima funzionalità..

10 vattienti20nocera20201120-2006201
 
il ragazzo Ecce-Homo rifinisce la corona

11 vattienti20nocera20201120-2006215
 
il Vattiente immerge nell'infuso la rosa di sughero utilizzata per battere e il cardo formato da sughero ricoperto di vetri per produrre sulle gambe micro ferite sanguinanti

12 vattienti20nocera20201120-2006214

 il Vattiente indossa un pantaloncino..

13 vattienti20nocera20201120-2006200
 
..rimboccato ai lati e legato con uno spago a formare uno slip tipo costume da bagno; ciò serve a scoprire quanto più possibile la parte alta della coscia e a dare ampio e libero movimento durante le battute

14 vattienti20nocera20201120-2006216
 
procede indossando una maglia...

15 vattienti20nocera20201120-2006217

 ...la testa viene ricoperta con un ampio tessuto nero abilmente...

16 vattienti20nocera20201120-2006220
 
..sagomato tra fronte e nuca..

17 vattienti20nocera20201120-2006221
 
..annodato nel punto intermedio tra la nuca e il collo...

18 vattienti20nocera20201120-2006222
 
diventa un inamovibile copricapo; anche qui molta attenzione per evitare rischi di scivolamento dalla testa durante il percorso e nelle azioni del battere

19 vattienti20nocera20201120-2006218
 
il ragazzo e la bambina seguono con religiosa partecipazione

20 vattienti20nocera20201120-2006219
 
iniziano le operazioni di stimolazione sanguigna della gambe; tali operazioni durano circa 10 minuti; il tempo e l'afflusso del sangue dipendono dalla esperienza del Vattiente, dalla età, dalle condizioni di salute. Le prima azione consiste in violenti schiaffeggiamenti delle fasce muscolari esterne e posteriori

21 vattienti20nocera20201120-2006223
 
tali azioni procurano un forte arrossamento della superficie cutanea; in questa fase avviene un dialogo tra i componenti per valutare dal rossore il livello di afflusso sanguigno

22 vattienti20nocera20201120-2006226
 
ulteriore stimolo viene esercitato battendo con la rosa...

23 vattienti20nocera20201120-2006225

...e pungendo-strofinando leggermente con il cardo.. 

24 vattienti20nocera20201120-2006224
 
..si procede alternando forme di pressioni sulle gambe..

25 vattienti20nocera20201120-2006227
 
..e ulteriori schiaffeggiamenti

26 vattienti20nocera20201120-2006228

si può notare il rossore nella parte superiore-esterna delle cosce..ci siamo

27 vattienti20nocera20201120-2006229

sul capo viene posta la corona di sparacogna

28 vattienti20nocera20201120-2006230

un controllo all'infuso di rosmarino...

29 vattienti20nocera20201120-2006233

Vattiente ed Ecce-Homo vengono legati

30 vattienti20nocera20201120-2006231

il ragazzo Ecce-Homo assesta la corona, il Vattiente bagna rosa e cardo nell'infuso prima di uscire..

31 vattienti20nocera20201120-2006232

l'affiorare del primo sangue si verifica fuori dalla casa..

32 vattienti20nocera20201120-2006234

dove tra vattiente, Ecce Homo e portatore del vino.. avviene il primo afflato e una totale condivisione della "Missione"

33 vattienti20nocera20201120-2006236

da questo momento i tre entrano in una forma cosciente e volontaria di trans;
prima di avviarsi nel percorso del sangue...
34 vattienti20nocera20201120-2006237

Si verifica qui il momento di maggiore trasporto emotivo, avviene rapidamente sull'uscio di casa in presenza di altri, di eventuali passanti; un momento d'intimità non taciuta, quasi condivisa col mondo, seppur niente di più esclusivamente familiare esiste. Guardando le loro facce, i loro sguardi, la postura dei corpi rigidamente tremanti, come un lampo mi sono balzate nella mente scene che tante volte ho visto da bambino-ragazzo quando qualcuno partiva per le americhe in cerca di fortuna. Le scene che mi si palesano davanti e quelle che dai meandri dell'infanzia riaffiorano hanno in comune il senso del distacco, di un impegnativo viaggio, il senso di una missione da compiere. La missione da compiere per questa famiglia di Nocera, in questa assolata giornata primaverile, intensa e coinvolgente, durerà il breve spazio di un'ora, tanto basta per affermare l'aderenza a ciò in cui credono, che costituisce motivo fondamentale del loro percorso di vita.

..da chi il sangue va a spargere per le strade del paese, un saluto al sangue di se che resta a casa, che non partecipa al percorso, ma che fortemente e orgogliosamente condivide:  la moglie....

35 vattienti20nocera20201120-2006238

...la figlia...

36 vattienti20nocera20201120-2006239

inizia il percorso che tanto li concilia con il loro essere, credere, partecipare.

37 vattienti20nocera20201120-2006241

li seguiamo per un po, poi li lasciamo proseguire per la strada che hanno scelto, che è parte fondamentale della loro esistenza, che può non essere nè condivisa nè sostenuta (come personalmente non condivido nè sosterrei), ma che certamente va rispettata, ed io rispetto. 
Antonio Cima 23-04-2011
38 vattienti20nocera20201120-2006242

Pur essendomi stata data ampia facoltà sulle immagini ho ritenuto opportuno evidenziare i volti dei soli adulti coinvolti nei rito della flagellazione. Antonio Cima 23-04-2011

Aggiungi commento

REGOLAMENTO SUI COMMENTI:
1- i commenti sono sottoposti a restrizioni
2- sono consentiti commenti su soggetti e fatti pubblici
3- saranno esclusi commenti e citazioni impropri di persone e ambiti privati
4- saranno escluse citazioni irridenti o non rispettose di commenti altrui
5- saranno esclusi commenti senza rilevanza di tema
6- è ammessa la forma satirica esclusivamente in relazione a contenuti pubblici
7- solo i commenti che la redazione riterrà conformi a quanto sopra saranno pubblicati

In Evidenza


AMANTEA, CALABRIA

 amantea matrice 3
 Amantea
Le 101 cose
 


 Bronzi-di-Riace
Calabria
101 luoghi
151 cose


 Calabria
La Calabria
raccontata con
video storici


 amantea-varette-2008
Amantea
Storia della Pasqua
Testi, video, foto,
commenti, riti, canti
 
 

temesa logo
I Luoghi di Temesa

amantea-venerdi-santo-varette-2013-corteo
Amantea
Diario dei Riti
e Usanze Religiose

amantea-chianura
 Borgochianura.it
Story


 amantea-isca
Amantea3.it
Story
 

amantea-Carnevale-2003
 
Amantea 
Il Carnevale

Testi, video, foto
raccolta di 15 anni

amantea raccolta reti
Marineria di Amantea
Mestieri, usi, costumi 

s-antonio-amantea
Rassegna storica
sulla festività di
Sant'Antonio

yt webiamo
34 video sul canale
YT Webiamo

yt antonio cima
83 video sul canale
YT Antoniocima

amantea fiera 2008
Storia della fiera
Testi, video, foto
raccolta di 10 anni

petilia santa spina
Riti Pasquali

In Calabria


 amantea la ninna natale
Storia del Natale
Testi, video, foto


amantea-anziani
Dialetto Amanteano
500 parole desuete,
o pressochè dimenticate
o sconosciute ai più giovani

amantea chjanura-grotta
Eventi nel Borgo
video, foto, testi

pizzi-cu-ova
Dolci Pasquali

 amantea frittata carnevale
Enogastronomia

collegio-gesuiti
Edifici storici 




© Copyright  "Webiamo.it"  |  E-mail: info@webiamo.it  |  Webmaster: Antonio CIMA