Capo Colonna, Hera Lacinia così non va

capo colonna hera lacinia Santuario di Hera Lacinia di Capo Colonna
Un patrimonio archeologico trascurato

Non è così che si promuove una regione
commento di Antonio Cima

Antonio Cima 26-05-2015
Negli spazi promozionali dell’archeologia calabrese il sito di Hera Lacinia di Capo Colonna, sul promontorio a sud di Crotone in Calabria, occupa un posto di riguardo corrispondente all’importanza che ebbe dall’8° sec. A.C. con l’arrivo del popolo ellenico e la nascita della Magna Grecia.
Guardando grafici, tavole, planimetrie che ricostruiscono il tempio che fu, ti fa essere orgogliosi della pregnanza della terra di Calabria con radici magno greche.
Ma solo del passato, purtroppo, perché di quel passato non esiste quasi niente.
Per lunghi secoli i monumenti dell’antichità sono stati predati nei numerosi domini per costruire castelli, manieri, torri, chiese, palazzi, porti.
Fu facile per imperatori, re, principi, conti, duchi, marchesi reperire gran quantità di elementi utili per edificare le loro strutture… vieni panu ca ti mmuccu.
Al saccheggio del passato, purtroppo, si unisce la negligenza del presente con totale disinteresse ed abbandono dei maggiori siti archeologici di questa sventurata terra di Calabria.  continua dopo le foto

 
E cosi si lascia che Sibari venga invasa dal fango, Kaulon venga inghiottita dai marosi, Hera Lacinia versi in uno stato di palese abbandono.
Negli ultimi trent’anni varie volte sono stato a Capo Colonna con alterne sensazioni. Da quelle iniziali deprimenti per la non valorizzazione del luogo a quelle fiduciose degli interventi post restauro con i fondi comunitari.
Ma come succede da vent’anni i fondi comunitari, fruiti in minima parte e con svilimento dell'efficacia lungo il percorso realizzativo, consentono gl’interventi primari di assestamento, consolidamento, elementi minimali di promozione e fruizione.
Ma dal giorno dopo occorrono competenze, finanziamenti e volontà politica di mantenere in efficienza i siti riattati.
Ed è questo il dramma del Sud in generale e della Calabria in particolare. Sono infinite le opere coinvolte da Fondi Sociali Europei che dopo qualche anno versano in condizioni di degrado a causa delle carenze finanziarie, ma soprattutto della cattiva e miope politica (comunale, provinciale, regionale) e dell’assoluta incapacità di dare continuità progettuale.
In tutto il territorio della Calabria non si contano castelli, torri, chiese, aree ecologiche e monumenti d’ogni tipo finiti e poi abbandonati, iniziati rimasti a metà, finanziati progettati e non iniziati. Nel molto piccolo basti pensare ad Amantea: la villa romana di Temesa sedotta e abbandonata, il collegio dei gesuiti ingabbiato sine die, le grotte di Coreca ispezionate e dimenticate, e vedremo che fine faranno i lavori sul sito di S.Francesco.

Domenica 17 maggio 2015 sono andato con un amico al sito di Hera Lacinia per il rito connesso ai festeggiamenti della Madonna di Capocolonna.
Arriviamo un po’ prima per fare un giro nell’area archeologica adiacente al santuario della madonna. L’ultima volta venni in questo luogo nel 2009 apprezzando gli elementi innovati che ponevano in evidenza i ruderi, con tabelloni e totem turistici che raccontavano la storia, con sentieri a modo in ossequio del contesto.
Quei tabelloni esistono ancora, devastati dalle intemperie e senza alcun rimedio;
quei totem esistono ancora, sconnessi, sbiaditi, legati da fildiferro arrugginito;
quei sentieri pure esistono ancora con erba e arbusti d’ogni misura e specie.
Emerge un chiaro stato di abbandono in cui il sito archeologico sta andando alla malora.
Il terreno che fronteggia il mare è in chiaro stato d’incipiente corrosione molto simile al sito di Kaulon di Monasterace, speriamo si rimedi in tempo.
Come se ciò non bastasse nell’adiacente piazzale del santuario, tra torre e chiesetta, è stato sversato un mare di cemento che rende quello spazio uno smisurato elogio all’idiozia, perché solo incontrollabili attacchi di dissennatezza possono far decidere per una simile soluzione in un luogo come questo.

Nel viaggio di ritorno a casa abbiamo parlato di quanto è stato osservato, con tono di voce basso come nella argomentazioni che non vorresti trattare.
Ma nonostante queste scellerataggini la Calabria ha tante altre risorse, d’ogni tipo. Da ciò bisogna ripartire sforzandoci, senza tentennamenti, in un sussulto d'orgoglio che consenta di azzerare una generazione di politici incapaci e corrotti.
Antonio Cima 26-05-2015

Aggiungi commento

REGOLAMENTO SUI COMMENTI:
1- i commenti sono sottoposti a restrizioni
2- sono consentiti commenti su soggetti e fatti pubblici
3- saranno esclusi commenti e citazioni impropri di persone e ambiti privati
4- saranno escluse citazioni irridenti o non rispettose di commenti altrui
5- saranno esclusi commenti senza rilevanza di tema
6- è ammessa la forma satirica esclusivamente in relazione a contenuti pubblici
7- solo i commenti che la redazione riterrà conformi a quanto sopra saranno pubblicati

Commenti  

 
#1 MIKE 2017-01-19 13:49
CI SAREBBE DA CAMBIARE LA MENTALITA' DI NOI CALABRESI...... ...
Citazione
 

Unisciti a noi su Facebook

"Calamenti Spedati"
Libro di A.Cima
su Amazon

amantea-cima-calamenti-spedati-amazon-marineria

In Evidenza


AMANTEA, CALABRIA

 amantea matrice 3
 Amantea
Le 101 cose
 


 Bronzi-di-Riace
Calabria
101 luoghi
151 cose


 Calabria
La Calabria
raccontata con
video storici


 amantea-varette-2008
Amantea
Storia della Pasqua
Testi, video, foto,
commenti, riti, canti
 
 

temesa logo
I Luoghi di Temesa

amantea-venerdi-santo-varette-2013-corteo
Amantea
Diario dei Riti
e Usanze Religiose

amantea-chianura
 Borgochianura.it
Story


 amantea-isca
Amantea3.it
Story
 

amantea-Carnevale-2003
 
Amantea 
Il Carnevale

Testi, video, foto
raccolta di 15 anni

amantea raccolta reti
Marineria di Amantea
Mestieri, usi, costumi 

s-antonio-amantea
Rassegna storica
sulla festività di
Sant'Antonio

yt webiamo
34 video sul canale
YT Webiamo

yt antonio cima
83 video sul canale
YT Antoniocima

amantea fiera 2008
Storia della fiera
Testi, video, foto
raccolta di 10 anni

petilia santa spina
Riti Pasquali

In Calabria


 amantea la ninna natale
Storia del Natale
Testi, video, foto


amantea-anziani
Dialetto Amanteano
500 parole desuete,
o pressochè dimenticate
o sconosciute ai più giovani

amantea chjanura-grotta
Eventi nel Borgo
video, foto, testi

pizzi-cu-ova
Dolci Pasquali

 amantea frittata carnevale
Enogastronomia

collegio-gesuiti
Edifici storici 




© Copyright  "Webiamo.it"  |  E-mail: info@webiamo.it  |  Webmaster: Antonio CIMA