Amantea, le cose da evitare

cose dannose da evitare-003 Di Amantea quello che non vorremmo
Un ampio giro a piedi ne mostra cose dannose

Per martedì 14 marzo 2017 il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, tramite il Polo Museale della Calabria, ha organizza la Giornata Nazionale del Paesaggio in varie località regionali (Cosenza, Locri, Monasterace, Sibari, Vibo, Capo Colonna, Stilo, Lamezia) per mostrare i beni paesaggistici, archeologici, culturali e vari tesori nascosti.
Altre di queste giornate vi saranno con benefici d’immagine per i luoghi coinvolti e per la Calabria in genere. Di Amantea in questo elenco non se ne parla nemmeno pur avendone di gioielli di famiglia. In realtà sono iniziative coraggiose perché i calabresi, è inutile nasconderlo, non sono interessati alla Calabria, non la conoscono, non l’amano, e, quindi, non si attivano più di tanto per tutelarla, promuoverla, difenderla, e i risultati sono sotto gli occhi di tutti con la regione fanalino di coda in ogni contesto. In questa classifica di disaffezione Amantea è ben posizionata.

A breve ci saranno le elezioni, tanti programmi per il futuro cittadino turistico, paesaggistico, culturale, ecc.  Gli elettori devono solo leggerli, misurarli e riflettere.
Questa pagina avrei voluto scriverla qualche giorno fa quando sono state scattate le foto. La passione di andare ad osservare con costanza e attenzione la Calabria oltre i confini di Acquicella e Campora me lo ha impedito. Lo faccio oggi in ossequio alla giornata rammaricandomi di non aver potuto partecipare a nessuno dei vari eventi della regione.

Da tanti anni mi prodigo per mostrare, raccontare ed esaltare il meglio del paesaggio e degli usi e costumi di Amantea e della Calabria. Amantea è ampiamente trattata nella enciclopedia digitale le 101 cose di Amantea e la regione in Calabria 101 luoghi 151 cose.
Qualche giorno fa era una bellissima giornata, avevo voglia di camminare ed ho fatto tutto il perimetro urbano. Da fine via Dogana, dove abito, ho preso a salire verso la Carruba, tutta la ex ss18 (Strata Nova) fino al Carmine, su per via castello fino alla Chjazzetta, giù verso Catocastro, nel fiume fino alla foce, tutta la spiaggia fino alla fine del lungomare, ultimo tratto il torrente S.Maria.

In un giro così, che certamente, rivisto un po, potrebbe far parte di una fruizione turistica organizzata, ne vedi di cose buone e belle, ed altre che non dovrebbero esistere o almeno essere diverse, e fai delle riflessioni. Il giro non era finalizzato ad un servizio fotografico del meglio o del peggio (ne ho centinaia di migliaia) nè ad essere raccontato, era soltanto per camminare. Poi finisce che i contesti ti coinvolgono e non puoi fare a meno di evidenziare quello che casualmente ti si pone davanti, qualcosa di buono altro proprio no.

Iniziamo da una foto panoramica di circa un secolo fa; una pianura che poteva essere modellata come si voleva, con strade ampie, piazze, aiuole, invece...
cose dannose da evitare-001
...invece ecco come appare camminando lungo la vecchia SS18: un ammasso di case in gran parte disabitate. La crescita irrazionale e tumultuosa senza alcuna valutazione prospettica. Almeno metà delle case sono vuote e lo resteranno per sempre (non vi sarà una proporzionale crescita demografica - ma questo aspetto sarà trattano nello specifico) con tanti problemi per chi le erediterà.
cose dannose da evitare-002

Guardando lo scorcio del borgo antico il morale si solleva
cose dannose da evitare-003
cose dannose da evitare-004

Arrivo alla chiesa del Carmine e vado su per via Castello fermandomi sotto le arcate del manufatto medievale.
Quella faglia lato mare del pianoro del castello appare sempre più preoccupante. Dai 10 ai 18 anni ho abitato nella casa posta sotto in verticale a 100 m. Ricordo questa fessura ben più contenuta, quasi un taglio. La seguo con costanza e l'apprensione aumenta. La parte alta è ampia quasi quattro metri, qualche anno fa riuscivo a starci con le gambe divaricate; negli ultimi anni aumenta a vista d'occhio. Ma il castello...già il castello.cose dannose da evitare-005
Se si osserva la parte sinistra sotto la rete un blocco sembra distaccato mantenuto dal rizzaggio
cose dannose da evitare-006

Ma sotto le arcate interessanti segni rupestri che meriterebbero la dovuta attenzione. Tanti ne esistono intorno alla rocca, tutti documentati. La vaga e parziale somiglianza ad un sito della Sardegna dovrebbe incuriosire.
cose dannose da evitare-007

Scendo dal parcheggio in via Cavour, sempre così.
cose dannose da evitare-008

Il mandorlo siciliano con gran parte dei fiori divenuti foglie
cose dannose da evitare-009

Forse da quella faglia è causata questa lesione sulla intera facciata di una casa. Speriamo bene, ma proprio tanto; ne ho parlato con due primi cittadini.
cose dannose da evitare-010

Prendo a scendere da via Cavour fermandomi sulle mura di cinta du Pizzunu, uno scorcio simbolo di Amantea; poteva e doveva essere altra cosa lo spazio verde della villa comunale: i soliti egoismi di questo sfortunato luogo.
cose dannose da evitare-011

Arrivo alla Pinta; altri segni sulle rocce in prevalenza funzionali, ma il contesto è ricchissimo di valenza archeologica rupestre, pressochè sconosciute. Un minimo di documentazione in merito non guasterebbe.
cose dannose da evitare-012
cose dannose da evitare-013

Questo è il panorama da sopra la grotta; ci si sforza a renderlo aggraziato, si, va bè.
cose dannose da evitare-014

Attraverso i vicoli di Catocastro; due graziosi gatti su un tappeto di gomma.
cose dannose da evitare-015

La suggestione della nicchia del crocevia di Catocastro e sullo sfondo la chiesetta di San Giuseppe; al momento regge bene, ma il contesto non è il massimo della garanzia; la strada sottostante è dilaniata da buche, massi e arbusti.
cose dannose da evitare-016

Recentemente sono stati realizzati dei lavori lungo il greto del torrente Catocastro per incanalare il corso dell'acqua. Con accorti interventi (fondi europei) questo potrebbe diventare un sentiero bucolico. Scendo sullo sterrato.....
cose dannose da evitare-020
cose dannose da evitare-021
......e mi porto sotto quel terrificante spettacolo del convento dei Gesuiti ingabbiato; probabilmente in tali condizioni resterà per sempre considerando la cifra esorbitante necessaria. E' una bruttissima immagine di Amantea per chi scorre sulla SS18 da nord. Le intenzioni saranno state certamente propositive, ma più accortezza si richiedeva.
In questo punto esiste la struttura che dovette avere una funzione di ausilio al convento; il contesto viene chiamato Mulino perchè in passato in tale ambito il grano veniva macinato davvero. C'è uno spiazzo ampio che lascia la fantasia a tanti usi, ora è una sorta di discarica di mezzi comunali, ma adoperandosi opportunamente diventerebbe davvero una buona cosa.
cose dannose da evitare-018

cose dannose da evitare-017
cose dannose da evitare-019

Qui viene la parte apprensiva. Dal ponte di ferro si osserva il corso del fiume incanalato; l'acqua appare chiara, ma l'alveo si mostra scuro color ruggine.
cose dannose da evitare-022
mi porto ai margini del letto, l'aqua si conferma chiara, il fondo innaturalmente colorato
cose dannose da evitare-023
Alla foce il quadro peggiora.
cose dannose da evitare-024

Nei giorni successivi sono andato più volte in quel punto; un pomeriggio mi trovo di fronte la situazione che la foto mostra, ma non pioveva, nè lo aveva fatto prima. Avrei voluto declamare Petrarca "Chiare, fresche e dolci acque" o almeno canticchiare "Acqua azzurra acqua chiara" di Battisti, ma quell'acqua non era nè chiara, nè fresca, nè dolce, nè azzurra, ma intrisa di elementi estranei.
In giro c'è un fermento per le liste elettorali, spero che almeno un candidato, anche una sola volta, si porti in questo punto e poi dica qualcosa.
cose dannose da evitare-026
cose dannose da evitare-025

Lascio il fiume e dai massi in protezione dell'argine...cose dannose da evitare-029
...attraverso la spiaggia 'i Catucastru lato sud; se a qualcuno sfuggisse questa nozione chiarisco: la spiaggia a nord del fiume si dice 'i Petratagliata, quella a sud 'i Catucastru, quella compresa dal ponte FS stazione fino a Padre Pio da Chjazza, il resto a scendere fino al Sombrero da Taverna.  La spiaggia si presenta sufficientemente ampia.
cose dannose da evitare-030

Gli orfanielli della recente mareggiata
cose dannose da evitare-031

Nei pressi del famigerato scarico nord lungomare cumuli di rifiuti a ridosso spiaggia
cose dannose da evitare-032

Ai lati dell'imbocco dello scarico elementi di qualche struttura muraria abbattuta. Forse messi li come argine: uno squallore.
cose dannose da evitare-033
cose dannose da evitare-034
cose dannose da evitare-035
cose dannose da evitare-037
cose dannose da evitare-036
cose dannose da evitare-038

a marina da Chjazza ormai consolidata in misura consistente
cose dannose da evitare-039

dalla spiaggia uno sguardo in alto verso la rocca
cose dannose da evitare-040

Sul lungomare un gruppo di migranti gioca a pallone
cose dannose da evitare-041
Altri passeggiano, un buon segno di accoglienza
cose dannose da evitare-042

I piccioni di Padre Pio con la solita generosità di qualche fedele
cose dannose da evitare-043

anche a marina da Taverna gode buona salute
cose dannose da evitare-044

il mitico Ricuzzu sempre presente in tutte le stagioni, grande amante del mare; se non esistesse lo dovremmo inventare.
cose dannose da evitare-045

anche la spiaggia lungomare sud è ampia.
cose dannose da evitare-046

Uno scorcio d'acqua limpida
cose dannose da evitare-047

lascio la spiaggia e mi inoltro per il tracciato del torrente S.Maria di cui è in corso di rafforzamento il margine sud.
cose dannose da evitare-048
cose dannose da evitare-049

a tal punto sono vicino casa e rientro.
Non era questo che volevo fare ma poi l'ho ritenuto utile. Non viene mostrato nè il meglio nè il peggio di Amantea, ma ciò che è capitato. Credo che ne farò altri in varie zone della città mostrando quello che va ovviato per rendere Amantea accogliente.
Mi auguro che qualcuno nel programma elettorale scriva a lettere cubitali che c'è solo un modo per salvare Amantea: massimo decoro, cura della bellezza del territorio in forma semplice, organizzazione essenziale della fruizione dei luoghi (cartellonistica razionale, cartaceo, digitale, guide): per alcuni anni basta solo questo. Amantea è come Gina Lollobrigida a vent'anni, è bella di suo e non ha bisogno di botulina, basta sciacquarsi la faccia, pettinarsi e indossare un vestitino a modo.
Al di fuori del turismo e dell'attenta e pertinente accoglienza mirata non esiste nessuna altra possibilità risolutiva per Amantea considerando che per cinquant'anni il destino cittadino è stato affidato esclusivamente all'edilizia che ha trainato tutto: l'edilizia è completamente azzerata.
Antonio Cima 14-03-2017

Aggiungi commento

REGOLAMENTO SUI COMMENTI:
1- i commenti sono sottoposti a restrizioni
2- sono consentiti commenti su soggetti e fatti pubblici
3- saranno esclusi commenti e citazioni impropri di persone e ambiti privati
4- saranno escluse citazioni irridenti o non rispettose di commenti altrui
5- saranno esclusi commenti senza rilevanza di tema
6- è ammessa la forma satirica esclusivamente in relazione a contenuti pubblici
7- solo i commenti che la redazione riterrà conformi a quanto sopra saranno pubblicati

Commenti  

 
#1 Giuseppe Aloe 2017-03-15 16:20
Purtroppo non c'è molto da commentare! ricordo però che un giorno discutendo con un mio ex quartierante sullo spreco della Collegio dei gesuiti, questi si soffermò sull'affare che però aveva fatto il Comune di Amantea e cioè che era rimasto proprietario del montacarichi, che però è e sarà sempre inutilizzabili. Questi sono i guadagni del pernambuco.
Citazione
 

In Evidenza


AMANTEA, CALABRIA

 amantea matrice 3
 Amantea
Le 101 cose
 


 Bronzi-di-Riace
Calabria
101 luoghi
151 cose


 Calabria
La Calabria
raccontata con
video storici


 amantea-varette-2008
Amantea
Storia della Pasqua
Testi, video, foto,
commenti, riti, canti
 
 

temesa logo
I Luoghi di Temesa

amantea-venerdi-santo-varette-2013-corteo
Amantea
Diario dei Riti
e Usanze Religiose

amantea-chianura
 Borgochianura.it
Story


 amantea-isca
Amantea3.it
Story
 

amantea-Carnevale-2003
 
Amantea 
Il Carnevale

Testi, video, foto
raccolta di 15 anni

amantea raccolta reti
Marineria di Amantea
Mestieri, usi, costumi 

s-antonio-amantea
Rassegna storica
sulla festività di
Sant'Antonio

yt webiamo
34 video sul canale
YT Webiamo

yt antonio cima
83 video sul canale
YT Antoniocima

amantea fiera 2008
Storia della fiera
Testi, video, foto
raccolta di 10 anni

petilia santa spina
Riti Pasquali

In Calabria


 amantea la ninna natale
Storia del Natale
Testi, video, foto


amantea-anziani
Dialetto Amanteano
500 parole desuete,
o pressochè dimenticate
o sconosciute ai più giovani

amantea chjanura-grotta
Eventi nel Borgo
video, foto, testi

pizzi-cu-ova
Dolci Pasquali

 amantea frittata carnevale
Enogastronomia

collegio-gesuiti
Edifici storici 




© Copyright  "Webiamo.it"  |  E-mail: info@webiamo.it  |  Webmaster: Antonio CIMA